L' ottava confraternita

Alessia Racci Chini

Editore: Fanucci
Collana: Tweens
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 28 marzo 2018
Pagine: 416 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788834735275

Età di lettura: Da 10 anni

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

In un paesino delle Alpi italiane, sul confine italo-franco-svizzero, sorge ciò che rimane del Grand Hotel Bluemillion. Abbandonato da più di trent'anni, l'imponente rudere del lussuoso hotel è adesso infestato dalle anime di coloro che nelle sue sale hanno trascorso i momenti più felici della propria esistenza terrena. Da troppo tempo, le giornate dei fantasmi del Bluemillion scorrono tutte uguali, polverose e monotone, finché la Scuola Anti Mistero non decide di stabilire proprio lì la sua sede. Con l'arrivo dei professori e degli alunni della S.A.M., gli ambienti del Grand Hotel ritornano agli antichi splendori, eppure i fantasmi non sono per niente felici del cambiamento e dichiarano guerra ai nuovi arrivati. Ma quando il confine tra il regno dei vivi e quello dei morti cade, e i due mondi riescono finalmente a incontrarsi, le cose prendono una piega inaspettata. La curiosità spinge fantasmi e giovani medium a oltrepassare barriere e timori, dando il via a piccole rivoluzioni. Un gruppo di studenti in particolare, l'Ottava confraternita, sfiderà le regole consolidate della scuola, costringendo gli stessi professori a mettere in dubbio false certezze e a fare i conti con inconfessabili paure... In regalo il Quaderno dei nomi, uno strumento indispensabile per scoprire la Scuola Anti Mistero e diventare un vero cacciatore di fantasmi! Età di lettura: da 10 anni.

€ 12,66

€ 14,90

Risparmi € 2,24 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Vale

    17/10/2018 17:14:05

    Ho iniziato a leggere questo romanzo con scetticismo, perché: la scuola, i ragazzi con poteri speciali, ricordavano un po' troppo Harry Potter (che io adoro), quindi inizialmente storcevo il naso, ma poi la storia mi ha conquistata l'hotel infestato e la cattiveria degli spiriti "arrabbiati"... Il finale mi ha lasciata col fiato sospeso e non vedo l'ora che esca il seguito!

  • User Icon

    Laura

    23/07/2018 18:12:21

    Una scuola di ragazzi "speciali" (ma è un po' una copia di Hogwarts della Rowling o del Campo Mezzosangue di Riordan) non è un'idea nuova...molti spunti ricordano un po' troppo i più famosi "ispiratori"... la scrittura non è fluida e non sempre trasmette le sensazioni che la scrittrice si prefigge...però la storia trascina ed è originale la visione dei due punti di vista...viventi e non... si può leggere...

  • User Icon

    Silvia

    15/07/2018 20:22:45

    L'ottava confraternita non cesserà di stupirvi: se cercate un fantasy lo avrete, ma nello stesso tempo potrete gustare un romanzo di avventura, uno di formazione, un inno all'amicizia, una trattazione esaustiva sulle " invisibili presenze" che popolano il nostro mondo, il tutto con uno stile curatissimo, attento ai minimi particolari, dove nulla è superfluo. Insomma, un esordio in grande stile, con l'augurio che questo sia il primo di una lunga serie. E poiché il paragone con la Rowlings sembra d'obbligo, beh...finalmente noi italiani potremo dire: Harry Potter, spicciame casa!

  • User Icon

    Deanna

    06/06/2018 21:07:18

    Non conoscevo l'autrice, ho letto questo libro dietro accalorato consiglio di un'amica, grande lettrice di fantasy. Sono rimasta profondamente colpita: la storia è appassionante, ti tiene incollato in stato ipnotico, soprattutto per il modo in cui viene raccontato il mondo degli spiriti. Una rivelazione. L'ambientazione è favolosa, talmente ben descritta che mi è sembrato di conoscere da sempre il Grand Hotel Bluemillion. I personaggi ti restano appiccicati addosso e ho letto le ultime pagine con l'angoscia da separazione. Questo libro mi ha colpito anche per la profonda riflessione che stimola, specie per le ragioni degli spiriti "cattivi", così ben argomentate che ti ritrovi a pensare quanto sia labile il confine tra il bene e il male. Non solo consiglio questo libro, ma spero ne facciano presto anche un film.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione