Our Endless Numbered Days - CD Audio di Iron & Wine

Our Endless Numbered Days

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Iron & Wine
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Sub Pop
Data di pubblicazione: 22 marzo 2019
  • EAN: 0098787128826
Salvato in 2 liste dei desideri
Sam Beam, aka Iron & Wine, ha pubblicato "Our Endless Numbered Days", il suo secondo lavoro, nel marzo del 2004. Uscito dopo il suo intimo, melodico debutto del 2002, "The Creek Drank the Cradle", il disco è una gemma rara, dotato di candore e profondità, che ha affascinato fan in tutto il mondo. "Our Endless Numbered Days" è stato registrato nello studio casalingo di Sam a Miami e agli Engine Studios di Chicago con Brian Deck (Red Red Meat, Modest Mouse, Ugly Casanova, etc). "Our Endless Numbered Days" unisce il sagace tocco di Sam a parole e melodie; quello speciale tocco che permette a Sam di parlare di amore, perdita, fede, di rendere universale qualcosa di personale. "Our Endless Numbered Days" è il primo album di Iron & Wine ad essere registrato in uno studio professionale; questa ristampa, oltre all'album originale, presenta 8 inedite versioni demo e un libretto di 12 pagine con un saggio di Amanda Petrusich.
Disco 1
1
On Your Wings
2
Naked as We Came
3
Cinder and Smoke
4
Sunset Soon Forgotten
5
Teeth in the Grass
6
Love and Some Verses
7
Radio War
8
Each Coming Night
9
Free Until They Cut Me Down
10
Fever Dream
11
Sodom, South Georgia
12
Passing Afternoon
13
Naked as We Came (demo)
14
Cinder and Smoke (demo)
15
Teeth in the Grass (demo)
16
Love and Some Verses (demo)
17
Free Until They Cut Me Down (demo)
18
Fever Dream (demo)
19
Sodom, South Georgia (demo)
20
Passing Afternoon (demo)
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Edoardo

    23/09/2019 07:15:33

    Finalmente una ristampa che rende onore a uno dei dischi più genuini della prima decade degli anni duemila. Samuel Beam, ispirato come forse mai gli è successo ancora, è perfetto nella parte di menestrello folk e le sue ballate sono ricche di senso melodico e di arpeggi chitarristici semplici ma di grande effetto. Le versioni demo aggiunte lasciano intravedere il percorso, privo di orpelli, che ha portato alla definizione di un disco imperdibile per chi ama sonorità cantautorali e intime.

Note legali