Our Favourite Shop - CD Audio di Style Council

Our Favourite Shop

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Style Council
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Spectrum
Data di pubblicazione: 13 settembre 2000
  • EAN: 0731455905021

€ 6,50

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 6,50 €)

Disco 1
1
Homebreakers
2
All Gone Away
3
Come To Milton Keynes
4
Internationalists
5
A Stones Throw Away
6
The Stand Up Comic's Instructions
7
Boy Who Cried Wolf
8
A Man Of Great Promise
9
Down In The Seine
10
The Lodgers (Or She Was Only A Shopkeeper's Daughter)
11
Luck
12
With Everything To Lose
13
Our Favourite Shop
14
Walls Come Tumbling Down
15
Shout To The Top
4
di 5
Totale 3
5
1
4
1
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ILSanto

    12/03/2017 15:10:13

    I grandissimi Style Council, hanno fatto musica raffinata di altissimo livello tra soul, pop, rock, funk e jazz.

  • User Icon

    akaspecials

    17/03/2010 18:21:34

    Nonostante non sìa il mio genere preferito, tanto di cappello per questo album che dalla seconda metà degli anni '80 ha fatto scuola per stile e raffinatezza musicale, ma pure estetica guardando la foto interna del duo Weller&Talbot. Ha chiuso per sempre il perìodo punk e post-punk segnando un nuovo passo, quello dell'easy-listening da classifica e per disco-clubs. "Walls come tumbling down" e "Shout to the top" venivano ballate da tutti in quegli anni, gli esordi del consumismo musicale.

  • User Icon

    ROBERTO'61

    13/06/2007 17:42:32

    Gli Style Council di Paul Weller e Mike Talbot si sono formati all'inizio dgli anni '80. Paul Weller, reduce dal successo soprattutto britannico dei Jam, si sentiva un po' limitato dal solo appartenere all'ambiente "Mod", ed approfittò dell'ondata "Blue" che stava montando giusto in quegli anni - Sade, Everything But The Girl, Carmel e Working Week tra i maggiori esponenti di tale corrente - per abbandonare i Jam e fondare con Mike gli Style Council. Si son distinti sin dagli esordi per l'effervescenza tipicamente sixties nei suoni, il massiccio uso dei fiati, quantomeno insolito all'inizio degli anni '80 dove impazzava ovunque l'elettronica techo, ed hanno ben presto scoperto tutte le loro carte rendendo in maniera neanche tanto velata il loro omaggio a quelli che erano stati i loro idoli nell'adolescenza, ossìa i cantanti della "Tamla Motown" di Detroit. Molti gli episodi di classe in "Our Favourite Shop", il primo che mi sovviene è "The Lodgers". Bravissimi!

Note legali