Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Stripe PDP Libri IT
Salvato in 117 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Il Paese dei suicidi
15,20 € 16,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+150 punti Effe
-5% 16,00 € 15,20 €
Disp. in 5 gg lavorativi Disp. in 5 gg lavorativi
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
AETEK
15,20 € + 4,78 € Spedizione
disponibile in 7 gg lavorativi disponibile in 7 gg lavorativi
Info
Nuovo
Emozioni Media Store
15,09 € + 5,75 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
16,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
16,00 € + 6,30 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Libr'aria
21,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Come Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
15,20 €
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
AETEK
15,20 € + 4,78 € Spedizione
disponibile in 7 gg lavorativi disponibile in 7 gg lavorativi
Info
Nuovo
Emozioni Media Store
15,09 € + 5,75 € Spedizione
disponibile in 3 gg lavorativi disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
16,00 € + 5,50 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
16,00 € + 6,30 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libreria Libr'aria
21,00 € + 5,00 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Come Nuovo
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Il Paese dei suicidi - Miri Yu - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


«Voglio morire». Mone è un'adolescente all'inizio delle scuole superiori. Dovrebbe essere una ragazza come tante, ma la sua vita sembra andare a rotoli e non ha nessuno su cui contare.

«Nel Paese dei suicidi non c'entrano né l'etnia né la politica: qui ci sono la disperazione e l'impulso di vivere, nonostante tutto. Una condizione e uno slancio che non votano e non hanno passaporto» - Marco del Corona, La Lettura

Mone è un'adolescente all'inizio delle scuole superiori. Una famiglia solo in apparenza. Il padre ha un'amante da anni e lei è l'ultima a scoprirne l'esistenza. La madre preferisce il fratello minore, Satoshi, e progetta di portarlo via con sé, lontano dalle radiazioni, lasciandola indietro. Un gruppo di amiche con cui ha un rapporto superficiale, di cui non sente di fare parte davvero. Il suo unico alleato è il cellulare che porta sempre con sé, grazie al quale può raggiungere il lato più oscuro di internet. Ciò che trova è un forum, una chat di morte dove individui di età e provenienza diverse, con le motivazioni più disparate, cercano dei compagni con cui togliersi la vita. Yodogawa, Namiki e Nana sono gli utenti anonimi che entrano a far parte del "Gruppo della fine", i compagni che ha scelto per accompagnarla nel suo ultimo viaggio. Un cammino verso la morte che porterà Mone a entrare in contatto con aspetti di se stessa prima sconosciuti.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2020
23 gennaio 2020
194 p., Brossura
9788865643211

Valutazioni e recensioni

3,4/5
Recensioni: 3/5
(5)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(2)
3
(0)
2
(2)
1
(0)
Davide V.
Recensioni: 2/5
Evento piú che esperienza

Libro che descrive, senza approfondire cause ed analisi, i pensieri suicidi di una ragazzina tra pressione sociale, crisi familiare e inadeguatezza bei confronti delle compagne/amiche. Troppe onomatopee e suoni che fanno solo da contorno all’ambiente che la protagonista vive ma che non hanno un influsso su i suoi pensieri. Alcuni riflessioni sembrano un po’ anacronistiche per l’età della ragazza.

Leggi di più Leggi di meno
Licia
Recensioni: 2/5

Dato il tema mi sarei aspettatta di provare maggiori emozioni e di avere più spunti di riflessione. A mio parere l'autrice avrebbe dovuto sviluppare maggiormente i personaggi e la loro psicologia, soprattutto per quanto riguarda la protagonista. Inoltre vi sono un sacco di dialoghi e onomatopee inutili che occupano almeno un terzo del libro, se eliminati completamente non toglierebbero nulla ai fini della comprensione della narrazione.

Leggi di più Leggi di meno
Neba
Recensioni: 5/5

La voce narrante è quella di Mone, una ragazza adolescente che ha deciso di porre fine alla sua vita. Nel contesto in cui vive Mone, nulla è in grado di offrirle una minima gioia, o gratificazione, nulla, nè scuola, nè famiglia, nè amici, le riconosce un minimo valore. E, in una società così strettamente orientata alla collettività, non essere parte riconosciuta in un qualsiasi gruppo, da quello nucleare della famiglia di origine a quello sociale delle relazioni scolastiche o lavorative, significa valere zero. Il singolo non è in grado nè di difendersi dalla pressione costante cui è soggetto nè di esercitare su se stesso uno scatto di ribellione, di autovalutazione, sebbene sia consapevole dell'ingiustizia profonda di questo stato di cose. Le motivazioni per scegliere la morte possono essere profondamente diverse, e sarebbe riduttivo e irriguardoso in questa sede limitata tentare di analizzarle, ma Yu Miri indica chiaramente nel romanzo la responsabilità socio-culturale della realtà giapponese e lo fa in un modo dettagliato, freddo, scegliendo il contesto adolescenziale e attingendo, come dichiarato piu volte, dal suo stesso vissuto. Un romanzo duro e triste, pur senza autocompiacimento melodrammatico, che illustra chiaramente come il contesto in cui vivi possa portarti a credere di non avere vie d'uscita, a guardare alla morte come a qualcosa di auspicabile. Una rigidità sociale come quella giapponese rende le persone sensibili ancora più vulnerabili e quelle più ottuse ed egoiste crudeli e in qualche modo molto più letali di quanto esse stesse credano.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,4/5
Recensioni: 3/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(2)
3
(0)
2
(2)
1
(0)

Conosci l'autore

Miri Yu

1968

Yu Miri, nata nel 1968 in Giappone, ha sofferto della discriminazione che in Giappone ancora oggi esiste verso le persone di origine coreana. Si è dedicata molto presto al teatro, come attrice e autrice, ed è poi passata alla scrittura. In Italia, oltre a Oro rapace (Feltrinelli, 2001), è uscito anche Scene di famiglia (Marsilio, 2001).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore