Categorie

Curatore: G. Zucconi
Editore: Jaca Book
Anno edizione: 1995
Pagine: 192 p. , ill.
  • EAN: 9788816601727

scheda di Pace, S., L'Indice 1996, n. 5

L'ossimoro nel titolo dà ben conto dell'interesse di un'architettura letteralmente fuori dal tempo, qual è quella del Palazzo Pubblico sanmarinese: nei programmi simbolici dei committenti e nelle retoriche degli artefici "il tempo nel quale si vuole collocare l'opera non è un tempo reale, n‚ tanto meno è il tempo attuale. È un tempo ideale che non appartiene alle cronache del presente, ma alla storia dei Comuni italiani", come scrive Guido Zucconi.Francesco Azzurri, architetto romano, e PietroTonnini, pittore sanmarinese e determinante esecutore del progetto insieme a uno straordinario coro di maestranze, riescono, tra il 1883 e il 1894, a inventare una tradizione, legittimata poi da Giosuè Carducci nel discorso tenuto il giorno dell'inaugurazione: sontuosa conclusione letteraria a sfondo politico di una vicenda inafferrabile con i soli strumenti dell'analisi stilistica.Tant'è che a questo volume contribuiscono storici dalle competenze diverse, attenti a fonti disparate: questo crea un difficile problema di comparabilità delle premesse e dei risultati nelle ricerche, talvolta irrisolto anche a causa del differente grado di approfondimento degli interventi, incomprensibile quanto evidente; tuttavia, grazie soprat-tutto all'intelligenza del curatore, l'esito appare in fin dei conti omogeneo, quale credibile esempio di una storia locale che metta in discussione alcuni tra i più tenaci luoghi comuni della storiografia almeno architettonica dell'Ottocento.