Palio

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1932
Supporto: DVD
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 6,99 €)

Alla vigilia del Palio di Siena, tutta la città è in fermento. Il fantino della Lupa Zarre è innamorato della contradaiola Flora. Ingelositosi dopo averla vista corteggiata dal Capitano della sua contrada, va con gli amici ad un caffè-concerto. Qui si invaghisce di una cantante che, dopo essersi accordata col fantino della Civetta, tende a Zarre una trappola. Invita Zarre ad andarla a trovare la sera prima del Palio, dopo aver rotto la storia con Flora, facendolo cadere in un agguato. Le bastonate ricevute sembrano impedirgli di poter partecipare alla corsa. Ma la sera successiva Zarre, sebbene malconcio, corre per la Lupa vincendo il Palio. Alla gioia per la vittoria si aggiungerà quella di aver ritrovato Flora.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Ripley's Home Video, 2010
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 88 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Full screen
  • Area0
  • Contenuti: commento testuale; documentario
  • Alessandro Blasetti Cover

    Regista italiano. Dopo la laurea in legge, si dedica alla critica cinematografica. Nel 1929 fonda la società Augustus e gira il suo primo film, Sole, che si ispira ai capolavori di S. Eisenstein. Nel 1930, passato alla casa Cines, dirige il grande cabarettista E. Petrolini in Nerone, satira dell’imperatore romano con non pochi rimandi alla politica contemporanea e alla figura di Mussolini, e il melodrammatico Resurrectio, tra i primi film sonori italiani (che uscirà soltanto l’anno dopo). Per alcuni anni si dedica a film storici, dove spesso è presente l’esaltazione della forza e della semplicità del popolo italiano: da Terra madre (1931), elogio della natura incontaminata, a 1860 (1934), liberamente tratto da un racconto di G. Mazzocchi sulla campagna garibaldina. Gli atteggiamenti autoritari... Approfondisci
Note legali