Categorie
Traduttore: G. Scattone
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2000
Pagine:
  • EAN: 9788806154394

L'architettura del Palladio è apparsa a molte generazioni come la perfetta incarnazione della tradizione classica. Quel senso d'ordine, di relazione delle parti fra loro e col tutto, Palladio lo ereditò dalla grande scuola di architetti italiani -dal Brunelleschi a Bramante e a Michelangelo -rielaborandolo in termini che rappresentano la quintessenza del Rinascimento. Questa di Ackerman è la monografia per eccellenza su Palladio, il suo mondo, la sua attività.
Questa di Ackerman è la monografia per eccellenza su Palladio il suo mondo e la sua attività. Servendosi di una esperienza ricchissima e di una rara capacità di individuare temi e spunti, l'autore mostra nel modo piú piano il percorso stilistico, le intenzioni teoriche e i modi culturali dell'architetto rinascimentale, capace di rielaborare i modelli classici alla luce dei problemi e delle congiunture tecniche del suo tempo, con una eleganza ed una duttilità che testimoniano una estrema chiarezza stilistica e limpidezza formale. Un ritratto ed un profilo che è anche spunto per illuminanti letture del contesto geografico e stilistico entro cui l'architetto operava: la cultura rinascimentale, Venezia e il Veneto, la tipologia della villa, l'uso dei modelli classici, il rapporto tra teoria e prassi architettonica.

Prefazione all'edizione italiana. - Prefazione alla prima edizione inglese. - l. Palladio e il suo tempo. 2. Le ville. 3. Gli edifici pubblici e i palazzi. 4. L'architettura religiosa. 5. l principî architettonici di Palladio. - Opere esistenti di Andrea Palladio. - Note bibliografiche. -Indice dei nomi.