Il paradiso di Cantor. Il dibattito sui fondamenti della teoria degli insiemi

Curatore: C. Cellucci
Editore: Bibliopolis
Anno edizione: 1979
Tipo: Libro universitario
Pagine: 206 p.
  • EAN: 9788870880137

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Scienze, geografia, ambiente - Matematica e geometria - Fondamenti della matematica - Teoria degli insiemi

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibile in 2 settimane

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Pierangelo

    31/07/2008 16:27:53

    Non capisco perchè questo volume non sia segnalato come destinato a un lettore molto preparato in matematica. Non sono l'ultimo arrivato ma il formalismo è davvero eccessivo e a livelli molto elevati. Bastava dirlo, cercavo altro sull'argomento, e risparmiavo 18 euro che non sono pochi...il prezzo di copertina era 7000 lire... Il voto basso và alla disinformazione sull'opera e non sul volume in sè.

  • User Icon

    Gli Aleph vennero concepiti dal matematico G. Cantor, per definire una intera gerarchia di infiniti (trattati alla stregua delle altre grandezze matematiche) di differenti dimensioni. Il più piccolo di questi era l'insieme dei numeri naturali, che fu denominato Aleph 0. I numeri reali hanno una cardinalità maggiore di quella dei numeri naturali e tale cardinalità è indicata con l'insieme dei numeri infiniti Aleph 1. Tale insieme è il numero di tutte le curve razionali possibili contenute nello spazio. Aleph 2 corrisponde già ad un numero maggiore di tutto ciò che si possa concepire nell'Universo. Considerando che gli Aleph si estendono all'infinito, possiamo facilmente intuire che essi in sostanza rappresentino la Mente Universale, ovvero la mente di Dio.

Scrivi una recensione