Categorie
Editore: Il Mulino
Anno edizione: 2007
Pagine: 190 p. , Brossura
  • EAN: 9788815120212

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Un lettore

    08/09/2008 14.53.53

    Il libro puo' essere forse di qualche interesse per chi è interessato ai risvolti metodologici o epistemologici delle ricerche sulla parapsicologia, ma è deludente per chi, come me, cercava un' esposizione generale della questione: cos'è la parapsicologia? come è sorta? quali fenomeni vengono definiti "parapsicologici"? come vengono percepiti questi fenomeni nella nostra civiltà? a queste domande il libro non risponde: si inizia con un capitolo di introduzione storica con vistosissime lacune (manca Jung, come pure tutta la ricerca di area tedesca, forse a causa delle limitate competenze linguistiche degli Autori) e si prosegue con la descrizione dell'attività di ricerca di vari laboratori specializzati, soprattutto americani: e l'impressione è di trovarsi appunto di fronte a cio' che una volta si chiamavano "americanate": concetti fumosi, noiosissimi tentativi statistici, pagine irte di schemi e diagrammi; il tutto per studiare "scientificamente" la telepatia o la chiaroveggenza: alla fine gli autori concludono, con un rigurgito di buonsenso dopo tanta "scienza", che i fenomeni paranormali sono indimostrabili, veri o falsi a seconda dei punti di vista. Il lettore comune rimane sconcertato, rimane l'impressione che i "parapsicologi", posti di fronte all'affermazione che gli asini volano, probabilmente proverebbero a buttarne qualche decina dal decimo piamo per verificare "scientificamente" l'ipotesi...

Scrivi una recensione