Categorie

Curatore: M. Pesce
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2004
Pagine: XLVIII-814 p. , Rilegato
  • EAN: 9788804513476

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    beniamino agus

    29/07/2008 18.34.02

    Non sono d'accordo con il giudizio sopra riportato, a firma del Sig.Maurizio Codogno, su "Le parole dimenticate di Gesù". E' proprio con quelle "note" che si comprende la reale portata di questa completa ed esaustiva antologia. Tralascio il fatto che anche nei Vangeli canonici sono riportati stessi episodi. E' grazie al Prof. Mauro Pesce che appassionati e studiosi possono ampliare, con questo testo fondamentale, la conoscenza e la storia del protocristianesimo. Cordialmente, Beniamino Agus.

  • User Icon

    maurizio codogno

    25/11/2005 09.59.27

    Il libro prometteva bene: una raccolta di detti attribuiti a Gesù e non presenti nei vangeli canonici. Ho così deciso di comprarmi il libro, non preoccupandomi del pacco di note al testo: un po' di filologia non fa mai male. Però le mie speranze si sono infrante man mano che leggevo. Lasciamo perdere le decisioni di quali possano essere "parole di Gesù" e quali no; questo lo posso anche far passare come scelta dell'autore. Ma innanzitutto c'è stata la scelta di usare solo testi greci e latini (messi come testo a fronte, magari per far vedere quanto si è bravi a tradurre... e nelle citazioni latine, usando la u minuscola al posto della v), saltando i brani in copto e in altre lingue che ad esempio ci avrebbero dato tutto il Vangelo di Tommaso. Poi se c'è un autore, chessò Girolamo, che cita un brano dal Vangelo degli Ebrei, il brano è citato due volte: prima come Vangelo degli Ebrei, poi come Girolamo. Non importa che siano le stesse parole. Frasi che appaiono in decine di testi, come "Siate cambiavalute accorti", sono commentate decine di volte. Insomma, una specie di centone senza un vero filo logico.

Scrivi una recensione