La passione del suo tempo

John Le Carré

Editore: Mondadori
Anno edizione: 1997
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788804427803
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40

€ 7,50

€ 10,00

Risparmi € 2,50 (25%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    GC

    29/09/2017 08:27:08

    Il libro mi fu regalato alla sua uscita; non sono riuscito a leggerlo e tutte le volte che mi avvicino con la speranza di riprenderlo ci ripenso. Non riesco a comprendere perche' Le Carre viene considerate un maestro della spy story. Un coetaneo di Le Carre', che ha quindi sviluppato la sua opera in parallelo ai tempi che viviamo (cortina di ferro/ muro di berlino, glasnost etc etc) non viene mai citato mentre a mio giudizio e' di gran luuuuunga migliore. Non pretend di essere il depositario della verita' ma se provo rigetto verso un libro che non ti prende qualche motive ci sara'. e non dev'essere sufficiente l'aver lavorato per I servizi segreti inglesi un motive per osannare quello che scrive. saluti

  • User Icon

    Nicolò

    23/03/2013 17:33:24

    L'ho trovaro in una bancarella di libri usati, pensavo di aver trovato un piccolo tesoro e invece è il peggior Le Carrè che ho letto. La solita storia della vecchia spia in pensione, un funzionario disilluso come il buon vecchio Smiley, con diversi problemi familiari, la donna che lo ha lasciato per il suo migliore amico ed un mondo che cambia. Sembra insomma di rileggere frammenti di altri romanzi come in un collage. Quello che manca del tutto e che ti fa rimpiangere i suoi capolavori è la tensione, il ritmo che ti impedisce di interrompere la lettura per andare a dormire. Il finale nel caucaso è banale e scontato. Da dimenticare

  • User Icon

    maurizio

    16/02/2009 18:28:04

    L'ho trovato molto intrigante,ben scritto e molto familiare - nelle atmosfere le carriane - per certi versi mi ha ricordato la celebre Talpa, appena un poco sotto la triologia di Karla suo capolavoro, insomma ritrovo il maestro di sempre, familiare e di ottima fattura, il solito caro Le Carrè che non tradisce - a differenza dei suoi personaggi.

  • User Icon

    Giorgio Girelli

    12/04/2008 18:19:39

    considero il Le Carrè della guerra fredda uno dei massimi scrittori del 900. Questo è il suo canto del cigno.

  • User Icon

    marco

    02/09/2005 15:13:54

    Il finale è forse scontato. Ma la trama ruota attorno ad un aspetto molto complesso. Consigliato a chi si appassiona/interessa/capisce di politica internazionale.

  • User Icon

    Anna

    26/11/2003 13:47:17

    Tra tutti i libri che ho letto di LeCarrè questo è quello che meno mi è piaciuto e in cui ho faticato anche a stargli dietro.

  • User Icon

    sergio bettini

    29/09/2001 22:52:32

    Non c'è pace per gli ex agenti dello spionaggio, neppure da pensionati. Così l'Io narrante, comincia e ricostruire la vicenda di un amico scomparso, che si intrecciano con le sue vicende personali, sentimentali come politiche. L'ambientazione è tutta inglese, con l'epilogo a Mosca e poi dalle parti della Cecenia. Pur non essendo dei migliori libri di Le Carrè è sempre ben scritto ed avvincente;la vicenda sentimentale del protagonista, da leggere mettendo in sottofondo "Io tra di Voi" di Aznavour, ce lo rende simpatico ed umano. Nulla a che vedere con James Bond.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione