Paura di volare

Erica Jong

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Marisa Caramella
Editore: Bompiani
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 2 luglio 2014
Pagine: 438 p., Brossura
  • EAN: 9788845277146
Salvato in 73 liste dei desideri

€ 11,05

€ 13,00
(-15%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Paura di volare

Erica Jong

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Paura di volare

Erica Jong

€ 13,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Paura di volare

Erica Jong

€ 13,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 13,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Pubblicato per la prima volta negli Stati Uniti nel 1973, "Paura di volare" ha destato da subito scalpore, alimentando le fantasie dei lettori e infiammando il dibattito sul sesso e le donne. John Updike ha scritto che Isadora Wing "riserva al corpo maschile più parole gentili di ogni altro autore dai tempi di Fanny Hill". Il racconto esuberante e sincero delle avventure, e disavventure, sessuali di Isadora, con le sue osservazioni penetranti su matrimonio, maternità e ambizione, continua oggi a provocare e ispirare, restando un'icona della scoperta di sé e dell'emancipazione femminile. Prefazione di Lidia Ravera. Postfazione di Mario Andreose.
3,37
di 5
Totale 15
5
3
4
2
3
7
2
2
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Valoroso

    22/09/2018 10:06:04

    Un libro che racconta le ambizioni, le speranze e a volte i timori delle donne che volevano emanciparsi – almeno nella vita privata, come narrato nel libro - in quel decennio straordinario di lotte, conquiste e stravolgimenti sociali che furono gli anni ’60 e ’70. Isadora, la protagonista della storia, da voce a tutte quelle donne, ma è un personaggio incompiuto in quanto prima attira gli uomini, poi è incapace di scegliere. L’autrice, dunque, delinea una protagonista che è ben lontana dall’emanciparsi, sia dalla società sia da se stessa e dalle sue insicurezze. Mi aspettavo di più da un libro che ha venduto milioni di copie.

  • User Icon

    Marta

    27/08/2018 13:53:26

    Isadora così schietta, fragile, diretta e ironica. in alcuni punti ho fatto un po' fatica come quando si fa un sentierino un po' impegnativo ma poi ci sono alcuni punti in le pagine scorrono e scorrono... Questo libro merita di essere letto da tutte le ragazze.

  • User Icon

    pippisissi

    06/07/2016 12:15:41

    Ho letto questo libro sull'onda dell'entusiasmo della lettura di Fanny della stessa autrice. Ovviamente un libro di tutt'altro genere. La conquista della propria personalità da parte di una donna negli anni '70, con le contraddizioni del tempo che si riversavano sulle idee delle giovani del tempo. Mi ha lasciato davvero perplessa.La protagonista è davvero antipatica, più che la ricerca di se stessa a me è sembrata una ricerca del proprio appagamento sessuale, condito con la stupidità di una ragazza viziata senza ideali e senza scopi. Se l'autrice voleva far trasparire questo c'è riuscita bene, altrimenti ha scritto un libro poco interessante e difficile da seguire. Sembra veramente scritto da un'altra autrice non quella di Fanny. Mi ha deluso.

  • User Icon

    Viola

    31/01/2014 17:41:49

    Il modo di scrivere della Jong mi piace molto,ironico,leggero,mai pedante,divertente,acuto.Che dire,credo che la maggioranza delle donne si possa ritrovare in molti degli aspetti descritti in questo libro,per quanto concerne paure,sentimenti,ansie,opinioni e relazioni donna-uomo.Interessanti anche le descrizioni della psicanalisi degli anni '70.Non ho neanche 30 anni,non ho vissuto il femminismo e devo dire che non mi sono mai interessata nemmeno più di tanto alle autrici dell'epoca.Per questo fatico a considerare questo libro come parte o come un manifesto del femminismo.Lo considero per quello che è,cioè un libro che parla di una donna e delle sue difficoltà nel mondo,che forse non sono poi così diverse da quelle di oggi.

  • User Icon

    Franci

    15/09/2013 12:51:11

    Sarò la voce fuori da coro, ma questo libro, secondo il mio modesto giudizio, è orrendo, tanto che non sono nemmeno riuscita a finirlo. Ho trovato irritante la protagonista, il cui atteggiamento oscilla tra l'ostentata (quanto fastidiosa) sicurezza nel saper attrarre gli uomini (soprattutto da un punto di vista sessuale), e l'incapacità, quasi infantile, di fare un scelta, per la tranquillizzante comodità di non prendersi delle responsabilità. E' un libro che non mi ha lasciato niente, e non trovo nemmeno che sia ben scritto. Non lo consiglio.

  • User Icon

    Nicola Intrevado

    19/10/2009 22:12:13

    Erica Jong e' la controparte femminile di Miller. Henry Miller non Arthur. E, "Paura di volare" e' in qualche suo modo la risposta, con il solito ritardo postale di " Tropico del Cancro ". Parla al cuore e alla mente delle donne con la giusta rabbia e la perfetta confidenza per indurle a lasciare i piatti lavati a meta', la lavatrice a girare, la minestra sul gas e fuggire alle Maldive con un tipo agli antipodi del marito. Un tipaccio. Capace di ascoltarle, accarezzarle, .......e frustarle con un fascio di rose. Bellissima la parte di Brian, questo primo marito geniale e al contempo completamente pazzo, conversatore brillante , dotato di un' intelligenza verbale abbagliante, avventuriero dell' immginazione che vive in una sua realta' inverosimile arredata di pura, autentica follia, perfetto quadro clinico di un autentico psicotico. Da manuale DSM-IV. Il testo e' pero' , anche , un riuscito tentativo di spiegre le pulsioni di un donna troppo sconvolta dalla scoperta della passione, del sesso, del brio, per comportarsi con la dignita' che il suo rango di moglie avrebbe richiesto ,e , contro il letargo di quest' uomo amaro, prevedibile, ammantato di noie e con la sensibilita' del muro di Berlino. Il divertimento dell' intreccio amoroso non e' mai disgiunto dalla teatralita' che investe il romanzo, la Jong e' persino baldanzosa nel comporlo e nel trasformarlo in un testo irresistibile. Il tutto , e' qui' sta il vero e proprio talento della scrittrice : senza che si perda la poesia del racconto e l' intrinseca elegia della fabula. Cosi' quando la lotta si fa dura, comincia il mercanteggiare del cuore. E, allora lei alza la posta in gioco, offre due monete quando le chiedono dieci, allora gli uomini scendono a sette e lei in risposta ne offre tre, a questo punto il marito piange, giurando che finira' sul lastrico e, lei , impietosita compra , ma sa, che la merce vale : una moneta.Infine c'e' la riconciliazione con quell' atto di altera condiscendenza di chi puo' permettersi atti di umilta'.Aristocratica.

  • User Icon

    Laura

    28/01/2009 09:48:28

    E' il primo libro che leggo di Eric Jong. Semplice, scorrevole, divertente, vero. Ti permette di riflettere, di come gli incontri che facciamo nell vita, ci condizionino, anche se non vorremmo, e ci cambino..... ma che ognuno di noi può sempre rialzarsi, cambiare direzione, ricominciare.

  • User Icon

    manuela

    27/09/2008 16:28:37

    Ho già letto altri libri di Erica Jong, ma questo è senza dubbio il migliore. Sincero, divertente, onesto. Un libro che ho letto tutto d'un fiato!! Una donna = un mito. Da leggere assolutamente.

  • User Icon

    Corra

    16/12/2007 07:19:23

    Avevo già letto come salvarsi la vita e mi era piaciuto.Questo, è senz'altro meglio.Umorismo ebreo newyorkese al femminile, utile soprattutto per noi maschietti: fra un sorriso e l'altro fa anche riflettere.

  • User Icon

    {bordeaux}

    13/09/2007 18:52:16

    Ad Erica Jong piace tanto parlare di sè. Protagonista di azioni e non azioni, nel bene e nel male, il suo pensiero è fermamente in primo piano, a sfavore di tutti quelli che non sono lei. Autocelebrativa all'ennesima potenza, è simpatica e spregiudicata e pure non teme di sconfessarsi a favore di una perenne ricerca della consapevolezza. Ridurre il libro a manifesto femminista è scorretto: qui ci si imbatte piuttosto in una lucidità di sè che non molti esseri umani possiedono.

  • User Icon

    mavis

    09/09/2007 20:16:35

    Primo libro di questa scrittrice che leggo, abbastanza scorrevole e a volte divertente, un po fuori dalle righe dai romanzi che di solito leggo... Diciamo un libro da leggere cosi per passare il tempo quando nn si ha nulla di meglio da leggere. Un racconto autobiografico (penso), di una donna frustrata, in cerca del prorpio io.

  • User Icon

    Anna Paola Malinconico

    06/09/2005 12:49:05

    E' davvero da leggere! Scorrevolissimo, lo stile è frizzante, la narratrice in prima persona è "simpatica" nel senso più vero del termine: il lettore viene trascinato nel vortice turbinoso della sua vita e ne condivide inevitabilmente i suoi sentimenti percependo poi che altro non sono che i sentimenti di tante altre donne! L'ironia poi, il saper ridere di se stessi e degli altri pervade tutta l'opera e forse ne rappresenta il tratto più distintivo. Brava Erica!

  • User Icon

    Simona Bellocchio

    02/08/2005 13:53:47

    Isadora Wing è una donna che cerca se stessa mettendosi alla prova e sfidando idee, pensieri e convinzioni di una vita. Decide di tentare, di provare a dare spazio al suo istinto per capire qualcosa in più. Fragile ma decisa, sfida i suoi tabù e vive!! Tutto questo per capire che la felicità non arriva da fuori, solo noi possiamo renderci veramente felici. E che la forza da cercare in ogni situazione è solo dentro noi stessi. Da leggere!!!! :)

  • User Icon

    llwellin

    14/07/2005 22:09:21

    un classico del femminismo... una donna che ragiona da uomo. Interessanti e acculturanti i richiami all'ebraismo americano

  • User Icon

    Veronica

    22/03/2005 22:26:59

    Dalla quarta di copertina: "Il romanzo narra le vicende di Isadora Wing, una donna di quasi trent'anni che comincia a intravedere i segni inesorabili del tempo che passa e si ritrova per la prima volta a fare un bilancio della sua vita. E' una donna bella, appassionata e sensuale, ma con una tremenda paura di se stessa. Paura di fuggire dalle convenzioni di una vita matrimoniale ormai in crisi, ma che la pone al riparo dalle ombre della solitudine. sarà l'incontro con Adrian, psicanalista langhiano e anticonformista, a scuoterla dal torpore delle sue sicurezze." Un libro scorrevolissimo e carico di humor, ambientato tra Stati Uniti e Europa degli anni '70. In "Paura di volare" mi sono riconosciuta per quanto riguarda le fragilità contrapposte comunque alla fiducia per il futuro (che traspare soprattuto nella parte finale del libro). Insomma la Jong ci vuole mandare il messaggio che se vogliamo possiamo rialzarci anche dopo le peggiori disavventure :) Ve lo consiglio ;-)

Vedi tutte le 15 recensioni cliente
  • Erica Jong Cover

    Scrittrice americana. È autrice di molti best seller e di alcune raccolte di poesia. Il suo libro più noto è certamente Paura di volare, pubblicato negli Stati Uniti nel 1973 e grazie al quale ha conosciuto un successo internazionale. Altri titoli conosciuti: Come salvarsi la vita, Fanny, Paracadute & baci, Ballata di ogni donna, Ricorderò domani, Cosa vogliono le donne e Il salto di Saffo. Ha ricevuto numerosi premi internazionali tra i quali il Bess Hokin Prize per la poesia, il Sigmund Freud Prize per la letteratura, lo United Nations Award For Excellence in Literature e il Premio Fernanda Pivano.In Italia i suoi libri sono pubblicati da Bompiani; il suo ultimo libro, Donna felicemente sposata cerca uomo felicemente sposato, è del 2015. Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali