Categorie

Oriana Fallaci

Collana: Best BUR
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
Pagine: 276 p. , Brossura
  • EAN: 9788817032605

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    violoncella

    19/03/2015 15.11.55

    E' il mio primo libro della Fallaci.Ero consapevole che tra le sue opere questa è quella meno impegnata,quella che di solito piace meno,quindi non avevo grandi aspettative.L'ho trovato un romanzo semplice,non impegnativo,ma molto ben scritto.Ideale come romanzo "d'evasione". Sarà senz'altro il primo di una lunga serie.

  • User Icon

    Laura

    15/12/2014 11.49.19

    bello bello bello! Ho "divorato" questo libro in un fine settimana di riposo. L'ho adorato e lo consiglio. Aldilà della trama che può interessare o meno,idem per il suo pensiero, la Fallaci scrive da Dio!

  • User Icon

    chiara

    22/11/2013 11.21.49

    Non mi è piaciuto come libro, ed è forse l'unico della Fallaaci che non mi piace, anche perchè abituata a leggere i suoi libri ad altri livelli, questo romanzo inventato proprio non mi piace..

  • User Icon

    ferdi

    03/08/2012 12.51.44

    dalla prefazione di Concita De Gregorio (giornalista e donna che stimo molto) : "la voce di Oriana conserva quel tono ironico(!?) e rabbioso,altero, indomito"...D'accordo sul rabbioso e altero ma aggiungerei astioso e rancoroso, che conferma un giudizio sull'ultima Fallaci giornalista acida e cattiva. Ma che infanzia e adolescenza ha vissuto x scrivere cosi'? In ogni caso un brutto romanzo, con poche idee, banale e irritante, che non trova neppure giustificazione nel fatto di esser stato pubblicato 50 anni fa, quando la condizione della donna in Italia era ben diversa da quella dell'autrice, cmq privilegiata e molto "fighetta"...

  • User Icon

    Daria

    25/03/2011 18.19.35

    Ecco, questo dovevo necessariamente leggerlo prima. Peccato abbia impiegato tanto tempo prima di avventurarmi nella scoperta della Fallaci. E' un romanzo interessante...specie per la capacità -che emerge ancora una volta- dell'autrice, di compiere un'analisi a 360° come se in lei albergassero decine di personalità. Tutto è visto dalle numerose prospettive proprie di ciascuno dei personaggi...questa visione a tutto tondo, perdonate l'espressione, non l'ho trovata in altri scrittori. Forse è una delle peculiarità che l'ha resa così grande, consegnandola alla storia.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione