La pensione tradita. Conti alla mano, perché conviene tenersi il TFR e non aderire ai fondi pensione

Beppe Scienza

Editore: Fazi
Collana: Le terre
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 07/06/2007
Pagine: 228 p., Brossura
  • EAN: 9788881128860

€ 8,42

€ 9,90

Risparmi € 1,48 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Enrico

    13/09/2008 15:03:41

    Ottimo libro che documenta il modo ingannevole con cui sono stati propagandati i fondi pensione a scapito del tfr.

  • User Icon

    stefano

    14/06/2008 16:53:19

    Decisamente cosigliato ;questo libro di Beppe Scienza é preciso , tecnico , ma allo stesso tempo semplice e comprensibile anche a chi economista o matematico non lo sia .

  • User Icon

    Dino

    24/10/2007 12:28:20

    Indispensabile prima del 30/06/2007, è diventato una guida sul cosa fare dopo essere riusciti a scappare alla trappola dei fondi pensione! Consigliato!!!

  • User Icon

    sergio

    25/06/2007 21:38:22

    Ringrazio l'autore perchè è raro che persone di certa professionalità scrivano fuori dal coro e ci aiutino ad aprire gli occhi. P.s. Il mio commento non è uno spot ma un consiglio di leggere i libri di questo autore.

  • User Icon

    ematt

    20/06/2007 12:16:09

    Fa male rendersi conto che siamo di fronte ad una delle più grandi truffe della storia. Grazie Scienza

  • User Icon

    rino

    17/06/2007 11:26:16

    Fatelo leggere ai vostri colleghi prima della fine del mese, o anticipatene le conclusioni e poi fate loro leggerne i perchè..consigliatissimo per questa italietta che si perde troppo spesso nel politichese e nell'economichese

  • User Icon

    fred02

    14/06/2007 19:00:10

    E' un libro da leggere assolutamente per capire cosa si rischia ad aderire ai fondi pensione consigliati da economisti, sindacalisti ecc...

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione

Il TFR è un salvagente da non buttare via. In questo libro lo dimostra numeri alla mano Beppe Scienza, il più indipendente fra gli esperti italiani di investimenti e previdenza, noto per le sue denunce a difesa dei risparmiatori.

Sindacalisti, politici, economisti, giornalisti consigliano in massa di abbandonare il TFR e scegliere la previdenza integrativa: fondi pensione e forme individuali previdenziali. Ma molti esitano, e hanno ragione: almeno per ora, infatti, è meglio tenersi ben stretto il TFR.
La pensione tradita spiega perché, smontando i principali luoghi comuni:
Il TFR è un retaggio del passato.
Questo libro mostra con valutazioni inedite che in realtà è un capolavoro di sicurezza che tutela molto più di quanto sembri.
I fondi pensione non possono fallire.
Questo libro mostra che c'è ugualmente il rischio di perdite ingentissime.
Bisogna rinunciare al TFR per avere una pensione integrativa.
Questo libro insegna come salvare capra e cavoli: tenere ora il TFR e avere poi una rendita integrativa.
I vantaggi fiscali della previdenza integrativa sono enormi.
Questo libro dimostra con conteggi inediti che sono minimi o assurdi.
Conviene comunque aderire ai fondi pensione chiusi per il contributo del datore di lavoro.
Questo libro spiega perché non è affatto determinante.
L'esperienza passata dimostra la convenienza dei fondi pensione.
Questo libro smonta i confronti diffusi da giornali, economisti schierati e persino dall'organo che li controlla (Covip).