Categorie

Susanna Tamaro

Editore: Bompiani
Collana: Tascabili
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: 189 p. , Brossura
  • EAN: 9788845272608

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fiamma

    03/02/2014 16.29.51

    Madri che non vedono (o non vogliono vedere), vecchie signore piene di rimpianti, bambini che vengono puniti senza alcuna colpa, dolori che si celano nel profondo e d'un tratto escono fuori e sconvolgono. C'è tutto ciò in questo libro della Tamaro, così diverso dagli altri per l'atrocità e la disperazione descritte. Il linguaggio è a volte molto crudo, ma d'altronde le vicende narrate rientrano quasi tutte nel tema della violenza minorile, e non poteva essere altrimenti.

  • User Icon

    Prof.Davide Guglielmino

    04/01/2013 18.08.20

    Una raccolta di cinque racconti che hanno come tema conduttore la violenza contro degli esseri indifesi. In DI NUOVO LUNEDI, sotto forma di diario, ci viene brevemente raccontata la vicenda di una scrittrice e di un avvocato ( Jeff ) che adottano una bambina ( Dorrie ). Sembrano una famiglia felice ma, in realtà, lo stimato ed impegnato avvocato di notte si trasforma in "orco". In LOVE la protagonista ( Vesna ) è una disadattata contro la quale vengono perpetrate violenze sessuali e psicologiche. Scandito da quindici colloqui, UN'INFANZIA è un racconto in cui viene narrata la triste storia di un personaggio alla disperata ricerca di amore che, non trovandolo, si macchierà di orrendi ed efferati crimini. Attraverso tre lettere Emanuela, la protagonista di SOTTO LA NEVE, confessa al figlio, che non ha mai conosciuto, il suo dramma: il doloroso distacco dalla sua creatura, data in adozione per mantenere intatte le apparenze, e la malattia che presto la porterà alla conclusione della sua triste vita. Ancora una volta con sublime maestria Susanna Tamaro si fa portavoce degli stati d'animo di una donna in quello che considero il migliore racconto della raccolta. PER VOCE SOLA è il resoconto dei fallimenti affettivi e familiari di una donna ormai sola. Le tematiche dolorose di questi racconti vengono espresse con un linguaggio semplice e crudo che lascia ben poco spazio all'immaginazione.

Scrivi una recensione