Categorie

Sigmund Freud, Albert Einstein

Anno edizione: 1997
Pagine:
  • EAN: 9788833910581

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luca

    30/11/2006 19.39.39

    Questo piccolo libro si divide in due parti. La prima contiene due saggi di Freud del 1915 sulla guerra. Freud analizza la delusione provocata dalla Grande Guerra e la nuova concezione della morte alla luce degli eventi della guerra stessa. La seconda parte è il carteggio tra Freud e Einstein del 1932, Einstein chiede a Freudn se ci sia un modo per evitare che gli uomini si facciano la guerra e il perchè il popolo si faccia infiammare da pochi individui che detengono il potere politico ed economico fino ad arrivare a combattere una guerra totale come la Grande Guerra. Freud risponde che in ogni individuo è presente un'instinto di distruzione che in tempi normali resta bloccato ma che facilmente esce allo scoperto fino a portare ad esiti come la Prima Guerra Mondiale. Il modo per evitare la guerra per Freud consiste nel progredire dell'incivilimento dell'umanità e nella paura della guerra stessa e dei suoi esiti distruttivi. Una analisi di taglio psicoanalitico sul perchè e sulle conseguenze sociali delle guerre.

Scrivi una recensione