Perfido inganno (DVD) di Robert Wise - DVD

Perfido inganno (DVD)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Robert Wise
Paese: Stati Uniti d'America
Anno: 1947
Supporto: DVD
Salvato in 3 liste dei desideri
Dopo il divorzio, Helen Brent torna a San Francisco ma scopre che la proprietaria della pensione dove alloggia, Laury Palmer, è stata uccisa. Helen non chiama la polizia, ma incontra Sam Wilde, un losco avventuriero. Helen si sente attratta dall’uomo, benché stia per sposare Fred Grover, un ricco industriale. Quando scopre che Sam ha chiesto di sposarlo, proprio a Nora, la sorella di Helen, tutto sembra naufragare. La passione di Helen non accenna a sopirsi, neanche quando lui le confessa di essere un assassino...
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Original Movies, 2019
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Lingua audio: Inglese
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 4:3
  • Robert Wise Cover

    "Propr. R. Earl W. Regista statunitense. Dopo preziose esperienze di montatore (fra l'altro per Quarto potere, 1941, e L'orgoglio degli Amberson, 1942, di O. Welles), esordisce nella regia con Mademoiselle Fifi (1944) e poi con l'horror La jena (1945), segnalandosi ben presto grazie a Stasera ho vinto anch'io (1949), vigoroso film d'ambiente pugilistico (di cui ripete il successo nel 1956 con l'analogo Lassù qualcuno mi ama). Autore eclettico, dedito alla fantascienza (Ultimatum alla Terra, 1951; Andromeda, 1971) come al western (Due bandiere all'Ovest, 1950; La legge del capestro, 1956), al poliziesco (Strategia di una rapina, 1959) e al musical (West Side Story, 1961; Tutti insieme appassionatamente, 1965; Un giorno... di prima mattina, 1968), affronta anche problemi contemporanei quali... Approfondisci
  • Claire Trevor Cover

    "Nome d'arte di C. Wemlinger, attrice statunitense. Già comparsa nei cortometraggi Vitaphone, esordisce a Hollywood con il western Life in the Raw (Vita bruta, 1933) di L. King. Comprimaria di spicco nel melodramma avventuroso (La nave di Satana, 1935, di H. Lachmann), nel dramma sociale (Strada sbarrata, 1937, di W. Wyler) e nel noir (Il sapore del delitto, 1938, di A. Litvak), veste i panni di Dallas, prostituta dal cuore tenero, in Ombre rosse (1939) di J. Ford. A proprio agio nel western (La belva umana, 1940, di R. Walsh), prosegue in ruoli di supporto (L'ombra del passato, 1944, di E. Dmytryk) e da protagonista (Perfido inganno, 1947, di R. Wise) nel noir più cupo. All'Oscar (L'isola di corallo, 1948, di J. Huston) seguono il biopic (L'ultima sfida, 1948, di R. Del Ruth) e il gangster-movie... Approfondisci
  • Walter Slezak Cover

    Attore austriaco. Figlio di Leo S., dopo gli studi di medicina lavora come impiegato di banca finché non incontra il regista Mihály Kertész (il futuro M. Curtiz), che lo scrittura per l'epico Sodom und Gomorrha (1922). Viene poi diretto da C.T. Dreyer in Desiderio del cuore, prodotto a Berlino dalla ufa, e da A. Genina in Addio giovinezza! (1927). Chiamato a Broadway nel 1930, lavora in teatro per sette anni, dopo i quali acquista una fattoria in Pennsylvania e si ritira dalle scene. Il regista L. McCarey si ricorda però di lui e gli affida un ruolo in Fuggiamo insieme (1942). S. diviene così in breve un ottimo caratterista, impiegato da nomi del calibro di J. Renoir, per il quale recita in Questa terra è mia (1943), secondo dei cinque film che il regista francese dirige a Hollywood, A. Hitchcock,... Approfondisci
Note legali