Permanere nella verità di Cristo. Matrimonio e comunione nella Chiesa cattolica

Curatore: R. Dodaro
Editore: Cantagalli
Anno edizione: 2014
Pagine: 304 p., Brossura
  • EAN: 9788868790912
Disponibile anche in altri formati:

€ 15,68

€ 16,50

Risparmi € 0,82 (5%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luigi Murtas

    13/04/2015 11:02:12

    Un ottimo antidoto per resistere alle insidie tese da chi vuole fasciare le ferite senza prima averle curate.

Scrivi una recensione

In questo volume cinque Cardinali della Chiesa Romana insieme ad altri quattro studiosi rispondono all’appello fatto all’inizio di quest’anno dal Cardinale Walter Kasper affinché la Chiesa armonizzi “fedeltà e misericordia di Dio nella sua azione pastorale riguardo ai divorziati risposati con rito civile”. Ad una concisa introduzione seguono due capitoli, il primo dedicato ai testi biblici fondamentali che si riferiscono al divorzio ed al nuovo matrimonio, il secondo ad un esame dell’insegnamento e della pratica prevalenti nella Chiesa degli inizi. In nessuno di questi casi, sia biblico che patristico, questi studiosi trovano sostegno, per il genere di “tolleranza” dei matrimoni civili in seguito ad un divorzio, difesa dal Cardinal Kasper. Il quarto capitolo, esamina la pratica nell’Oriente Ortodosso della oikonomia in caso di nuove nozze dopo il divorzio. Il quinto capitolo traccia la storia secolare della resistenza cattolica a questa convenzione. Nel volume si evidenziano serie difficoltà teologiche e canonistiche inerenti alla pratica del secondo matrimonio. Nella seconda parte del libro, gli autori argomentano in favore del mantenimento delle basi teologiche (sesto e settimo capitolo) e canoniche (ottavo e nono capitolo) dell’intrinseca connessione tra la dottrina cattolica tradizionale e la disciplina sacramentale che riguarda il matrimonio e la comunione. Gli studi inclusi in questo libro portano tutti alla conclusione che la plurisecolare fedeltà della Chiesa alla verità del matrimonio costituisce il fondamento irrevocabile della sua misericordiosa e amorevole risposta all’individuo che è civilmente divorziato e risposato. Il libro, quindi, sfida la premessa secondo la quale la dottrina tradizionale cattolica e la pratica pastorale contemporanea sarebbero in contraddizione.