Stripe PDP
Il peso della farfalla - Erri De Luca - copertina
Il peso della farfalla - Erri De Luca - 2
Il peso della farfalla - Erri De Luca - 3
Il peso della farfalla - Erri De Luca - 4
Salvato in 54 liste dei desideri
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Il peso della farfalla
3,75 €
;
LIBRO USATO
Venditore: IL PAPIRO
3,75 €
disp. in 2 gg lavorativi disp. in 2 gg lavorativi (Solo 2 copie)
+ 7,00 € sped.
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
IL PAPIRO
3,75 € + 7,00 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Stampe Antiche e Libri d'Arte Bottigella
8,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libreria DEIOS di Marsala
10,37 € + 2,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Come Nuovo
Libraccio
4,05 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
ibs
6,38 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
6,38 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
IL PAPIRO
3,75 € + 7,00 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - Ottima condizione
Stampe Antiche e Libri d'Arte Bottigella
8,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Libreria DEIOS di Marsala
10,37 € + 2,90 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato Usato - Come Nuovo
Libraccio
4,05 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
Il peso della farfalla - Erri De Luca - copertina
Il peso della farfalla - Erri De Luca - 2
Il peso della farfalla - Erri De Luca - 3
Il peso della farfalla - Erri De Luca - 4
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Il re dei camosci è un animale ormai stanco. Solitario e orgoglioso, da anni ha imposto al branco la sua supremazia. Forse è giunto il tempo che le sue corna si arrendano a quelle di un figlio più deciso. E novembre, tempo di duelli: è il tempo delle femmine. Dalla valle sale l'odore dell'uomo, dell'assassino di sua madre. Anche l'uomo, quell'uomo, era in là negli anni, e gran parte della sua vita era passata a cacciare di frodo le bestie in montagna. E anche quell'uomo porta, impropriamente, il nome di "re dei camosci" - per quanti ne aveva uccisi. Ha una Trecento magnum e una pallottola da undici grammi: non lasciava mai la bestia ferita, l'abbatteva con un solo colpo. Erri De Luca spia l'imminenza dello scontro, di un duello che sembra contenere tutti i duelli. Lo fa entrando in due solitudini diverse: quella del grande camoscio fermo sotto l'immensa e protettiva volta del cielo e quella del cacciatore, del ladro di bestiame, che non ha mai avuto una vera storia da raccontare per rapire l'attenzione delle donne, per vincere la sua battaglia con gli altri uomini. "In ogni specie sono i solitari a tentare esperienze nuove," dice De Luca. E qui si racconta, per l'appunto, di questi due animali che si fronteggiano da una distanza sempre meno sensibile, fino alla pietà di un abbraccio mortale.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2009
12 giugno 2009
70 p., Brossura
9788807017933

Valutazioni e recensioni

3,84/5
Recensioni: 4/5
(97)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(44)
4
(22)
3
(14)
2
(5)
1
(12)
Lorena
Recensioni: 4/5

Decisamente una lettura interessante, a tratti spietata e commovente. Brevi ma molto profonde le parti del rapporto con la donna. Lo consiglio.

Leggi di più Leggi di meno
Lorenzo
Recensioni: 4/5

Un racconto che contrappone due "sovrani". Il re dei camosci che domina la sua valle ed i suoi sudditi ed il cacciatore che non è mai riuscito a prenderlo. Entrambi al crepuscolo della vita sentono che lo scontro è vicino. Non aggiungo altro, riporto solo quello che ho appuntato dietro la copertina quando l'ho prestato ad un amico. "Parole dense, colorate e vive! Un susseguirsi di immagini e sensazioni. Buona lettura"

Leggi di più Leggi di meno
Vincenzo
Recensioni: 4/5

Letto tanto tempo fa, ricordo la scrittura di De Luca che lessi per la prima volta; bella, profonda, con descrizioni vivide. E la poetica della storia, con qualcosa di epico e universale. Un libro che consiglio.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,84/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(44)
4
(22)
3
(14)
2
(5)
1
(12)

La recensione di IBS

Il nuovo libro di Erri De Luca è un racconto sulla la radicalità della natura, sull'antichità del conflitto tra uomo e animale.

Il re dei camosci è un animale ormai stanco. Solitario e orgoglioso, da anni ha imposto al branco la sua supremazia. Forse è giunto il tempo che le sue corna si arrendano a quelle di un figlio più deciso. è novembre, tempo di duelli: è il tempo delle femmine. Dalla valle sale l'odore dell'uomo, dell'assassino di sua madre.
Anche l'uomo, quell'uomo, era in là negli anni, e gran parte della sua vita era passata a cacciare di frodo le bestie in montagna. E anche quell'uomo porta, impropriamente, il nome di "re dei camosci" – per quanti ne ha uccisi. Possiede una Trecento magnum e una pallottola da undici grammi: non ha mai lasciato la bestia ferita, l'ha sempre abbattuta con un solo colpo.
Erri De Luca spia l'imminenza dello scontro, di un duello che sembra contenere tutti i duelli. Lo fa entrando in due solitudini diverse: quella del grande camoscio fermo sotto l'immensa e protettiva volta del cielo e quella del cacciatore, del ladro di bestiame, che non ha mai avuto una vera storia da raccontare per rapire l'attenzione delle donne, per vincere la sua battaglia con gli altri uomini. "In ogni specie sono i solitari a tentare esperienze nuove," dice De Luca. E qui si racconta, per l'appunto, di questi due animali che si fronteggiano da una distanza sempre meno sensibile, fino alla pietà di un abbraccio mortale. "La montagna nasconde, ha vicoli, soffitte, sotterranei, come la città dei suoi anni più violenti, ma più segreti."
Il peso della farfalla è un racconto, una storia breve, ma, come la montagna di cui parla De Luca, allude a una durata, a un'immensità memorabili.

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Erri De Luca

1950, Napoli

Diciottenne, vive in prima persona la stagione del '68 ed entra nel gruppo extraparlamentare Lotta Continua. Poi sceglie di esercitare diversi mestieri manuali in Africa, Francia, Italia: camionista, operaio, muratore. Studia da autodidatta l'ebraico e traduce alcuni libri della Bibbia. È opinionista de «il Manifesto».Ha pubblicato con Feltrinelli: Non ora, non qui (1989), Una nuvola come tappeto (1991), Aceto, arcobaleno (1992), In alto a sinistra (1994), Alzaia (1997), Tu, mio (1998), Tre cavalli (1999), Montedidio (2001), Il contrario di uno (2003), Mestieri all’aria aperta. Pastori e pescatori nell’Antico e nel Nuovo Testamento (con Gennaro Matino, 2004), Solo andata. Righe che vanno troppo spesso a capo (2005), In nome della madre (2006), Almeno 5 (con Gennaro...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore