Categorie

Ken Follett

Traduttore: G. Padoan
Editore: Mondadori
Collana: Oscar junior
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
Pagine: 98 p., Brossura
  • EAN: 9788804631941

Età di lettura: Da 10 anni.

Scopri tutti i libri per bambini e ragazzi

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Bambini e ragazzi - Narrativa e storie vere - Fantascienza

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    fabrizio

    09/03/2014 09.04.51

    Ma è mai possibile che nessuno si degni di informarsi prima, o al massimo dopo, sui libri che legge? Questo è il primo dei romanzi di Follet, un libro per ragazzi, inizialmente pubblicato con uno pseudonimo. Poi dopo il suo successo le case editrici l'hanno tradotto in tutto il mondo e pubblicato con il suo vero nome. Comunque, non essendo un bambino non posso giudicare e do un voto medio, ma se dovessi far leggere un libro a mio figlio opterei per altri libri ed altri autori. Follet non a caso ha avuto successo solo con libri più maturi.

  • User Icon

    Irina

    19/07/2013 14.09.35

    Purtroppo considererei questo romanzo il peggiore di tutte le opere di Ken Follet.E' un pessimo romanzo di fantascienza, con la trama ed il linguaggio primitivi. Peccato, in genere mi piacciono molto i romanzi di questo autore...

  • User Icon

    simone88

    25/01/2012 10.19.57

    storia carina ma molto banale...assolutamente lontano dal vero follet.

  • User Icon

    steve

    01/12/2011 15.06.30

    beh che dire... è un libretto per ragazzi. Si è simpatico, carino ma purtroppo sono troppo "vecchio" per una storia del genere. Di sicuro lo consiglierei alle insegnanti delle elemantari come lettura da assegnare, si ... questo si. do comunque 2 punti e mezzo. ciao

  • User Icon

    Massimiliano

    02/09/2009 21.51.47

    Per chi è abituato a leggere ed amare Follett, non sarà facile accettare una digressione tanto anomala come questa, tutto sommato comunque un libro che si lascia leggere.

  • User Icon

    matteo

    10/07/2009 23.29.56

    dopo aver letto il terzo gemello mi aspettavo qualcosa di piu ne sono rimasto molto deluso.

  • User Icon

    Marek

    29/06/2009 00.09.36

    il libro è destinato sicuramente a un pubblico più giovane!il racconto che ne viene fuori è breve ed interessante!!ottimo per passare un pomeriggio afoso d'estate!

  • User Icon

    Mirko

    08/02/2009 15.55.35

    Ecco la grandezza di un autore come follett! Con questo romanzo breve si spoglia dei suoi soliti abiti per indossare dei panni insoliti. Il risultato è sempre lo stesso: bellissimo!

  • User Icon

    Alessia

    25/06/2008 19.27.44

    Assurdo! Ken Follett funziona molto meglio nei romanzi molto lunghi e non fantascientifico-metaforici...

  • User Icon

    Miky

    10/06/2008 14.22.30

    Dio mio! Ha proprio ragione il commento prima che dice che qnd si ama un autore bisogna fare dei sacrifici...XD qst è uno di quei sacrifici COLOSSALI.... che fatica...libro minuscolo...ma immensamente faticoso da portare avanti..e...soprattutto che noia! Ma Ken....caro Ken che mi combina? Pilastri della terra...mondo senza fine...capolavori...e..poi...fai un passo indietro...e..ti cade il mondo addosso! Davvero...poteva firmarsi cn un altro nome...^^' almeno nn ci avrebbe delusi in qst modo...vabbè...del resto nel passato di ognuno c'è sempre qlks di oscuro...e lui...ne è un esempio... NON TUTTE LE CIAMBELLE RIESCONO COL BUCO..!

  • User Icon

    Citopenis

    15/10/2007 20.08.54

    Mi dispiace solo che ken abbia usato il suo vero nome per firmare questa grandissima ......! beh! meglio non andare oltre!

  • User Icon

    Michele

    28/09/2007 23.37.35

    Volevo dargli 4, ma gli do 5 perchè vi siete sbilanciati un po' troppo in basso coi voti. Non capisco perchè se un libro è inferiore alle 100 pagine viene giudicato male. La storia è semplice e bella a un tempo, cosa c'è di meglio per rilassarsi dopo il lavoro senza sentirsi obbligati a finire un bellissimo mattone come i pialastri? Quel librone è da sei mesi che sta in camera mia, ogni tanto lo prendo e leggo un decina di pagine, poi lo ripongo lì, sullo scaffale e passo ad altro.... invece, avere l'occasione e la soddisfazione di prendere un libro e finirlo subito non capita quasi mai. Se proprio non vi piace e lo giudicate infantile, fatelo leggere ai vostri figli che almeno qualcosa imparano.

  • User Icon

    Seby Flavio Gulisano

    14/11/2006 19.00.03

    Il prezzo è assurdo, la storia pure.

  • User Icon

    Pinko Pallino

    28/08/2006 17.59.39

    Che sacrifici che bisogna affrontare quando ami un autore. Il peggiore è proprio leggere questo genere di libri. Non capisco il perchè l'abbiano pubblicato. L'idea era anche carina ma sembra che abbiano rubato una traccia di Follett e ne abbiano pubblicato un libro. Una vera vergogna anche per il prezzo. Mi auguro vivamente che nessuno inizi a leggere Follett proprio con questo opuscoletto. L'autore potrebbe perdere dei futuri appassionati.

  • User Icon

    lisa

    28/08/2006 17.30.30

    Ken Follett è il mio scrittore preferito, conosco il suo stile e sono certa che questo libro non l'abbia scritto lui! E se il pianeta dei bruchi è veramente un suo racconto, allora è probabile che sia una sua opera giovanile, e che abbia deciso di pubblicarla in seguito!

  • User Icon

    Betty

    23/03/2006 14.45.15

    Amo Follet! E sinceramente non posso credere che questa Cosa sia stata scritta proprio da lui, il mio autore preferito!!Quello dei Pilastri della terra e L'uomo di Pietroburgo! Leggetelo solo se non amate Follet e amate la letteratura per bambini

  • User Icon

    Filippo W2M

    15/02/2006 16.33.51

    Scritto nel 1979, pubblicato in Italia per la priva volta nel 1985, questo libretto è quasi un capriccio, uno sfizio che il mago delle spy stories s'è voluto togliere: creare una storiellina apparentemente semplice semplice, a metà strada tra favola e trasposizione di Asimov per bambini. Piacevole e ben scritto, Il pianeta dei bruchi, come tutte le favole che si rispettino, ha una sua morale che sconfina nell'etica e nell'ecologica. La storia narra della fantastica avventura vissuta dai gemelli Price e dal molesto cuginetto Barile nel corso di una noiosa estate: inaspettato come un fulmine a ciel sereno piomba nella pensioncina di mamma Price lo zio Grigorian, sconosciuto fratello del defunto Signor Price, che prende i tre ragazzini con sè alcuni giorni per portarli alla sua fattoria in Galles. Qui si rivela ai tre come un extraterrestre in missione per conto del Governo Intergalattico: ha bisogno dei cuginetti per giudicare l'annosa questione della Guerra dei Bruchi, che da anni costituisce un vero grattacapo per la lega dei pianeti. Solo dei bimbi "primitivi", come gli umani che popolano la Terra, possono avere il candore e la totale mancanza di influenze per giudicare obiettivamente la questione. Simpatico, a tratti un po' banalotto, si legge comunque con piacere, senonchè ogni tanto venga il dubbio che le aspirazioni di Follett fossero un po' più elevate rispetto al risultato, come se avesse volutoscrivere un sua versione de Il Picclo Principe...se così fosse il dovremmo davvero stroncare il romanzetto senza pietà. Ma siccome non crediamo che un indubbio genio letterario come Follett arrivi ad un tale delirio, lo consigliamo ai più giovani. Ecologia universale per l'infanzia! Per farne un bel film per ragazzi che non sia una banalotta sciocchezzuola fantascientifica ci vorrebbe un regista del calibro di Spielberg... ma dubitiamo che Mr. Hollywood abbia voglia oggi come oggi di cimentarsi con Il pianeta dei bruchi...

  • User Icon

    Pasquale Supino

    01/02/2006 13.54.50

    Penoso. L'autore di questa specie di libro non può essere lo stesso di quello de "I pilastri della terra". Secondo me quest'accozzaglia di parole non è di Follett.

  • User Icon

    pat

    31/01/2006 10.43.38

    Rimpiango i soldi dell'acquisto ed il tempo che ho perso per leggerlo

  • User Icon

    Alessandro

    11/11/2005 15.32.31

    Banale e nemmeno scritto molto bene. Però la storia non è male e alla fine risulta divertente. Tuttavia se si è interessati alla fantascienza consiglio il grandissimo Isaac Asimov.

Vedi tutte le 30 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione