Un pianeta senz'acqua. Viaggio nella desertificazione contemporanea - Fred Pearce - copertina

Un pianeta senz'acqua. Viaggio nella desertificazione contemporanea

Fred Pearce

Scrivi una recensione
Traduttore: M. Gardella
Editore: Il Saggiatore
Collana: La cultura
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 19 ottobre 2006
Pagine: 382 p., Brossura
  • EAN: 9788842813644
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 11,88

€ 22,00

12 punti Premium

Nuovo - attualmente non disponibile

19 punti Premium

Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Fiumi che s'insabbiano, mari e laghi interni che si asciugano sono fenomeni. sempre più frequenti. I fiumi, scorrendo, si restringono e muoiono, invece di allargarsi e sfociare nei mari o negli oceani come facevano una volta. Nilo, Fiume Giallo, Indo, Colorado, Rio Grande, Gange: sono tutti nelle stesse condizioni. Che cosa sta succedendo? Il libro di Fred Pearce è la cronaca di un viaggio che ha toccato trenta nazioni del mondo per indagare i motivi della crisi idrica. E scoprire che India, Cina e Pakistan per irrigare le loro colture consumano da soli metà dell'acqua della terra. Che i pozzi si moltiplicano dappertutto. Che la Libia, con 3500 chilometri di tubi grossi come gallerie della metropolitana, sta risucchiando l'acqua della falda fossile sahariana, la più grande della terra. Mentre le zone paludose africane, asiatiche o sudamericane vengono bonificate e destinate all'agricoltura senza alcun criterio.
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
  • User Icon

    Stenella

    29/02/2008 18:56:25

    Insieme con "I signori del Clima" di Tim Flannery, questo è un'altro libro assolutamente da leggere per capire come gli uomini stiano distruggendo le proprie risorse. Interessante tra l'altro un intero capitolo dedicato alla laguna di Venezia, che spiega quale sarebbe il sistema migliore per combattere l'acqua alta... ci voleva uno straniero per dircelo a chiare lettere, perché qui in Italia a quanto pare sembra difficile trovare il coraggio di dire le cose come stanno, oppure, per chi questo coraggio ce l'avrebbe, riuscire a farsi ascoltare...

  • Fred Pearce Cover

    Vive a Londra ed è un giornalista che si occupa di ambiente, scienza e sviluppo. Negli ultimi anni ha lavorato in numerosi paesi. È consulente ambientale per la rivista New Scientist, e scrive regolarmente su Independent, Times Higher Education, Supplement, Boston Globe, High Life, Country Livinged Ecologist. Nel 2001 è stato nominato Giornalista ambientale dell’anno in Gran Bretagna. Ha vinto il Peter Kent Conservation Book Award e il TES Junior Information Book Award. Approfondisci
Note legali