La pianificazione strutturata per gli sport di squadra

Christian Ferrante,Domenico Mattiaccia,Enrico Saporetti

Edizione: 2
Anno edizione: 2018
Pagine: 215 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788860285331
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
La metodologia d'allenamento nella pianificazione strutturata per gli sport di squadra, ha assunto grande importanza all'interno delle organizzazioni sportive da quando si è presa coscienza che le componenti tecnico-tattiche, psichiche, fisiche e sociali devono essere inserite nelle varie esercitazioni, mettendo l'allenatore nella condizione di privilegiare l'integrazione degli stimoli e non il loro semplice assemblaggio. Il tempo dedicato all'allenamento generale è diventato molto esiguo con conseguente implementazione del valore primario dell'allenamento speciale, dando una rilevante importanza ai fenomeni che mobilitano funzioni cerebrali, come la presa di informazione, attenzione, concentrazione, analisi e decisione: di fatto tutti gli elementi alla base della performance nei giochi sportivi di squadra. Vale quindi il principio dell'atleta inteso come "unità", sottolineando che lavorare isolatamente sulla forza o sulla resistenza, al di fuori di un ambito che preveda una gestualità tecnico-tattica mirata, è improduttivo e poco efficace.

€ 22,10

€ 26,00

Risparmi € 3,90 (15%)

Venduto e spedito da IBS

22 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 26,00 €)

 
 
 
Presentazione
Introduzione

Primo capitolo - Verso una nuova strada
1.1 Introduzione
1.2 L'atleta neuronale
1.3 Scienza e sport nei processi cognitivi dell'essere umano
1.4 L'apprendimento motorio
1.5 I neuroni specchio - Implicazioni didattiche
1.6 I sistemi dinamici nell'allenamento
1.7 Formatore, educatore, tecnico nel contesto degli sport di squadra
1.8 Le sfere del giocatore

Secondo capitolo - Capacità condizionali, cognitive e coordinative; verso una linea distinta di lavoro
2.1 Introduzione
2.2 L'approccio multidisciplinare: un vecchio paradigma
2.3 Nuovo paradigma: approccio cognitivista-olistico
2.4 Verso una linea distinta di lavoro

Terzo capitolo - Pianificazione negli sport di squadra
3.1 Che cosa vuol dire pianificare?
3.2 Lo stato di forma: definizione e prospettive
3.3 Dal modello cognitivo sinergico alla microstrutturazione

Quarto capitolo - Quale forza è necessaria per il mio sport?
4.1 Introduzione
4.2 La forza come qualità basica
4.3 Perché la forza è qualità basica?
4.4 Come si manifesta la forza negli sport di squadra?

Quinto capitolo - La velocità negli sport di squadra
5.1 Introduzione
5.2 La velocità negli sport di squadra
5.3 La presa decisionale
5.4 Gli elementi che condizionano la velocità
5.5 Fattori condizionali e bioenergetici che influenzano la velocità
5.6 L'allenamento della velocità

Sesto capitolo - La resistenza
6.1 Introduzione
6.2 Quale resistenza per gli sport di squadra?
6.3 Classificazione degli elementi della resistenza
6.4 Distinzione e pianificazione degli elementi di resistenza

Settimo capitolo - La flessibilità
7.1 Introduzione
7.2 Concetti e definizioni
7.3 Gli elementi che determinano o limitano la flessibilità
7.4 La flessibilità, l'elasticità e la mobilità articolare come qualità
sinergiche alla forza
7.5 Concetto di stiffness e compliance 1
7.6 L'importanza della flessibilità negli sport di squadra
7.7 L'anticipazione muscolare
7.8 L'allenamento della flessibilità

Ottavo capitolo - Prevenzione e recupero infortuni: l'allenamento coadiuvante
8.1 Introduzione
8.2 Modello di analisi degli infortuni negli sport di squadra
8.3 L'allenamento coadiuvante

Bibliografia
Sitografia
Gli autori