Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Recensioni La piccola bottega di Parigi

  • User Icon
    15/05/2020 16:05:17

    E' il primo libro che leggo di questa scrittrice. Premetto che non è il mio genere di libro preferito, ma attratta dal titolo l'ho letto e molto piaciuto. Trama e storia molto carina, si legge molto scorrevole. Mi sa che leggerò qualche altro libro di Cinzia Giorgio.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/05/2020 12:57:31

    Roma, Napoli e Parigi fanno da sfondo a questa storia emozionante scritta da Cinzia Giorgio; premetto che questo è il primo libro che leggo di questa scrittrice e devo dire che l’ho trovato molto scorrevole e in alcuni punti molto toccante e travolgente. In questo libro c’è passato e presente, alcune pagine di diario della protagonista Corinne e della nonna; Corinne è un avvocato, ama il suo lavoro… ma deve fare i conti con una situazione alquanto spiacevole: non per la situazione in sé ma per il destino che con lei, ancora una volta, le fa fare i conti con il suo passato doloroso. Il suo passato ha un nome: Leo, il suo primo grande amore, ma anche la sua delusione più grande. Nei momenti bui del suo passato e nel suo presente, sono state sempre accanto a lei le sue due nonne: l’hanno sostenuta sempre, senza mai lasciarla sola un istante… anche nei momenti difficili, soprattutto in quelli. Con loro accanto Corinne, è riuscita a superare tutto, anche ciò che non si aspettava di vivere mai… cosa sarà stato? Vi consiglio di leggere questa storia perché racconta di Parigi, della moda, dell’amore e delle scelte che costantemente mettono la nostra vita in mano al destino: sta a noi tirar fuori il meglio di sé stessi e riuscire ad affrontare a testa alta le difficoltà

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    07/05/2020 16:02:50

    L'Autrice è bravissima nel descrivere il nulla. Tutto molto stereotipo, finto, molto Harmony!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    24/02/2020 11:36:21

    Proprio un bel libro, storia e personaggi che ti entrano dentro subito

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    07/12/2018 12:47:13

    Ci sono autori la cui scrittura resta impressa nel lettore dopo poche pagine, Cinzia è una di queste; il suo stile narrativo è ben riconoscibile e delineato dall'amore e dalla passione per il suo lavoro. Le atmosfere che crea hanno sempre la capacità di farmi vivere la storia in prima persona e, attraverso questo nuovo romanzo, ho compiuto anche io un viaggio tra Roma e Parigi, restando comodamente seduta sul mio letto. Una storia delicata, ma forte al contempo: forte per il passato della protagonista, Corinne, che riviviamo insieme a lei, grazie alle pagine di un diario scritto quando era poco più che una ragazzina. Una dolce ragazza che la vita ha messo ben presto alla prova, dandole prima e togliendole poi, due gradi motivi di felicità. Delicata, invece, perché la Corinne di oggi scopre la parte nascosta della vita della nonna, seguendo un percorso che la porterà a scoprire anche i più profondi sentimenti che si trovano nel suo cuore. E' così che la donna si trova divisa tra Roma, dove vive con il fidanzato che la ama e la venera come una dea, e Parigi, dove il destino metterà sulla sua strada un personaggio nuovo, ma che arriva direttamente dal passato e che è stato uno dei suoi motivi di felicità. Perché ora, dopo tutti questi anni, lui è di nuovo così vicino a lei? Che la vita voglia mandarle un messaggio? Starà a lei interpretare i segni e scoprire chi davvero merita di occupare un ruolo primario nella sua quotidianità, nel suo cuore e nei suoi sentimenti. Ho apprezzato molto il personaggio di Corinne, perché ci è permesso di conoscere anche il suo passato, attraverso questo diario, che è un espediente letterario che trovo sempre molto interessante quando ben contestualizzato. Corinne è una donna con la testa sulle spalle, che ha lavorato sodo per arrivare dove è oggi, vivrà momenti di debolezza, ma è insito dell'essere umano ciò, e saprà superarli grazie alla presenza costante della nonna Elena e della ritrovata storia della nonna parigina.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2018 17:18:05

    Un'altro capolavoro di Cinzia Giorgio. Consiglio estremamente il suo modo di scrivere, riesce sempre a farti sentire protagonista della storia, ha un dono ed è quello di far vivere le sue storie. Alla fine ti ritrovi per gioire del finale ma a dispiacerti nel dover chiudere la storia e salutare i personaggi. I suoi libri esprimono insieme a una parte romanzata, una parte storica, un pezzo di vita reale, un pezzo di storia, l'amore per i libri e per la letteratura, cose che si fondano sulla radici, gli studi e la preparazione dell'autore. Roma, Napoli e Parigi sono lo scenario perfetto per questa vicenda un po' rocambolesca, romantica e dolorosa.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2018 06:18:38

    Una piccola bottega a Parigi, nel Marais, è l’eredità che nonna Anna ha lasciato alla sua unica nipote, Corinne Mistral, giovane avvocato romano che lavora presso il prestigioso studio legale della famiglia del fidanzato, col quale presto convolerà a nozze. La bottega, un tempo rinomato atelier di alta moda, versa in condizioni economiche disastrose e l’unica soluzione che si prospetta alla neo proprietaria è la vendita nel più breve tempo possibile. Tuttavia quando Corinne incontra Laura, la sarta a cui sua nonna lasciò in gestione il negozio, capisce che non può disfarsi dell’atelier, perché vorrebbe dire disfarsi non solo di un pezzo di anima della nonna (una donna che lei ora si rammarica di non aver trovato il tempo per stare di più insieme a lei e conoscerla), ma anche di un pezzo di storia. Sì perché attraverso il carteggio che Anna tenne con i suoi genitori nel 1955 quando si trovava a Parigi a lavorare come sarta, Corinne scopre che la nonna era stata allieva e amica niente meno che di Mademoiselle Coco Chanel! Per questo motivo, Corinne decide che le sorti del piccolo negozio dovranno essere ben diverse da quelle tanto auspicate dall’esecutore testamentario, un uomo che Corinne conosce purtroppo fin troppo bene, ma che nonna Anna ha voluto far ritornare nella vita di Corinne, con questo ultimo atto di volontà... L’eredità, il viaggio a Parigi, le lettere della nonna, le pagine del suo diario del liceo, fanno sì che questo romanzo non sia solo una semplice storia d’amore, ma anche e soprattutto la storia di una risalita. Il ponte che getta nella Storia raccontando di Coco Chanel, poi, lo rende particolarmente interessante. L’autrice è stata veramente brava a dosare sapientemente questi tre ingredienti senza eccedere nell’uno o nell’altro, senza essere troppo sdolcinata o erudita; la lettura risulta davvero piacevole, coinvolgente, mai banale o stucchevole: è un romanzo che si divora davvero in pochissimo tempo!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/09/2018 10:28:31

    La storia mi è piaciuta molto, la scrittura è scorrevole, corretta e coinvolgente e la narrazione in terza persona risulta una scelta vincente, soprattutto perché alternata con la prima persona che narra tramite le pagine di diario e le lettere. Inoltre il “cameo” di un personaggio famoso, non vi dico chi, rende tutto molto più interessante. Nonostante non abbia trovato la trama troppo originale, ho apprezzato molto le scelte di Corinne e anche il personaggio di Leo, che seppur in realtà io abbia disprezzato, è stato reso molto bene e l’ho trovato insolito rispetto alle figure maschili che si trovano nei romanzi. Spero di essermi spiegata bene….comunque il mio voto finale è 4,5/5. Ve lo consiglio sicuramente!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    18/09/2018 08:00:32

    Sublime, delicato, istruttivo e magistralmente scritto. Così Cinzia Giorgio si presenta ai suoi lettori con questo bellissimo romanzo sentimentale. L’autrice prende il lettore per mano e lo accompagna con singolari descrizioni per le vie parigine, amalgamandole con lievi note romane. La storia é frizzante e scorre che é un piacere; pagina dopo pagina il lettore si trova imbrigliato nella singolare storia di un amore adolescenziale che si contrappone a quello più maturo e durevole. Una lettura che difficilmente si abbandona!

    Leggi di più Riduci