La piccola libreria di Venezia - Cinzia Giorgio - ebook

La piccola libreria di Venezia

Cinzia Giorgio

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 299,43 KB
Pagine della versione a stampa: 286 p.
  • EAN: 9788822712721
Salvato in 50 liste dei desideri

€ 2,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il vero protagonista è l'amore per i libri

Dall'autrice del bestseller La collezionista di libri proibiti


Margherita ha un dono: sa consigliare a ogni persona il libro giusto. È per questo che, delusa dalla fine della sua storia d’amore, lascia Parigi e torna a Venezia, con l’intenzione di aprire una libreria nella bottega d’antiquariato appartenuta al padre. Poco prima dell’inizio dei lavori di ristrutturazione, rovistando tra vecchie carte, Margherita trova, incastrata in fondo a un cassetto, una foto che ritrae una giovane donna. “Per Anselmo, il mio grande amore”, recita la dedica sul retro, che riporta anche data e luogo: aprile 1945, Borgo degli Albizi, Firenze. Margherita nota con stupore che la ragazza ha al collo un ciondolo identico a quello che le ha lasciato suo zio Anselmo. Com’è possibile? Quel ciondolo è un pezzo unico, non può trattarsi di una copia. Incuriosita dalla scoperta, decide di indagare e parte per Firenze. La sua piccola ricerca la conduce in una libreria, la cui proprietaria è la figlia di Emma, proprio la donna della foto. Ma in quel luogo Margherita conosce anche qualcun altro: Fulvio, uno scrittore un tempo famoso, che non pubblica da anni e che nasconde un mistero nel suo passato.

Una giovane donna alla ricerca del suo passato. Un incontro del destino tra le pagine di un libro.

Hanno scritto di La collezionista di libri proibiti


«Cinzia Giorgio imbastisce sapientemente una storia tutta costruita sulla passione per la lettura dimostrandosi una scrittrice colta, che sa maneggiare molto bene la lingua e le parole.»
Leggendaria

«Un romanzo al femminile, ma non banale, appassionato, che ha per protagonista l’amore per i libri.»
Mangialibri

«Cinzia Giorgio ha compiuto l’impresa: presentare nel panorama della contemporanea narrativa italiana un libro che costruisce un ponte tra romanzo storico, romanzo di formazione e romanzo d’amore.»
sulromanzo.it


Cinzia Giorgio

È dottore di ricerca in Culture e Letterature Comparate. Si è specializzata in Women’s Studies e in Storia Moderna, compiendo studi anche all’estero. Organizza salotti letterari, è direttore editoriale del periodico Pink Magazine Italia e insegna Storia delle Donne all’Uni.Spe.D. È autrice di saggi scientifici e romanzi. Per la Newton Compton ha pubblicato Storia erotica d’Italia, Storia pettegola d’Italia, È facile vivere bene a Roma se sai cosa fare e il romanzo La collezionista di libri proibiti.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,52
di 5
Totale 14
5
2
4
6
3
3
2
3
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    silvia

    30/09/2020 13:19:13

    Libro piacevole ma mi aspettavo molto meglio visto che è il seguito de "La collezionista di libri proibiti" che mi era piaciuto moltissimo. Forse il problema è che non sono riuscita ad affezionarmi alla protagonista del romanzo, Margherita, non ho trovato particolarmente simpatica lei e nemmeno il protagonista maschile, Fulvio, uno scrittore con un passato complicato alle spalle.

  • User Icon

    Susanna

    14/05/2020 14:41:37

    Da leggere se si amano i romanzi d'amore, rispetti ad altri la trama è meno scontata. Carina l'idea di curare con i libri.

  • User Icon

    Nicoletta

    12/05/2020 10:12:01

    Il libro giusto per rilassarsi, adatto a chi ama i romanzi rosa e a chi cerca un po' di svago!

  • User Icon

    keira

    25/09/2019 14:58:53

    Libro che non nasconde di essere il seguito del "la collezionista dei libri proibiti". Anche in questa nuova pubblicazione dell'autrice Giorgio si legge una storia d'amore tra Margherita e Fulvio che si sposta tra Venezia e Firenze e che, naturalmente, è circondata da libri che possono curare i mali dell'anima e da prelibate tazze di cioccolata. Libro che appassiona il lettore alle avventure e disavventure amorose della protagonista. Ottime le citazioni ad inizio di ogni capitolo e i consigli per curarsi e curare in appendice.

  • User Icon

    Nenetta1974

    20/07/2019 14:58:56

    carino, ricco di personaggi a cui ci si affeziona subito, ho apprezzato anche il fatto che vengano citati molti classici, ottimi spunti di lettura

  • User Icon

    Paola

    04/11/2018 21:25:42

    Non adatto a chi come ne non ama i romanzi rosa. L'idea della letteratura che guarisce non è nuova. Scontato.

  • User Icon

    Teresa

    20/09/2018 07:45:35

    Altra autrice italiana che mi piace veramente tanto. Cinzia Giorgio ha uno stile tutto suo che riesci a conquistarti. Dalle pagine di questo libro si vede tutta la passione dell'autrice nei confronti dei libri. Ecco perché dico che è un libro che parla di libri. Narrazione molto bella e scorrevole. Nessun punto morto. Lo consiglio a chi ama i libri e i romanzi con una storia d'amore.

  • User Icon

    Marta

    04/06/2018 12:13:07

    Una delle cose che mi è piaciuta di più di Margherita, oltre a riuscire a "curare" con i libri (all'interno del libro c'è un breviario con i titoli) è il suo sogno di aprire una libreria e la sua amica Léonie che ricorda Amélie del celeberrimo film, che riesce a rasserenare con la cioccolata. Questo libro fa venire voglia di visitare Venezia e Parigi. L'ho finito con curiosità mista a "ma quando finisce?!" perché in alcuni punti mi mettevo a pensare "ma sul serio fa così?! Ma vai, ma noo".

  • User Icon

    antonella

    04/02/2018 17:08:26

    Mi era piaciuto ilprimo libro e così ho deciso di leggere anche il sequel.......delusione ! poco più di un romanzetto rosa, si salvano solo le citazioni ad inizio capitolo e i "suggerimenti" letterari.

  • User Icon

    Minea

    16/01/2018 21:46:54

    Sinceramente il libro mi ha annoiata sin dall'inizio, noioso, prevedibile e molto spesso banale.. Interessante la storia, ma avrebbe forse dovuto dargli una maggiore profondità, troppi intrecci uno sull'altro, la storia del ciondolo, poi Venezia e la libreria.. Fidanzati... Sembra una telenovelas..mi dispiace, ma proprio non mi è piaciuto.

  • User Icon

    S.

    14/12/2017 17:37:09

    Seguito del La collezionista.. ma che cmq può essere letto a sé stante. Molto originale ed interessante l'idea dei libri come cura delle patologie dell'anima. Coinvolgente la storia non solo romantica. Personaggi ben costruiti e approfonditi. Un viaggio di cultura tra i libri classici e contemporanei. Per chi è affascinato dai libri come me non può non leggerlo.

  • User Icon

    Teresa (Fall in books blog)

    13/11/2017 12:20:25

    La trama mi è piaciuta fin da subito e devo dire che anche la cover è stato un punto a favore. L’ho letto in pochissimo tempo perchè sono stata coinvolta subito dalla storia, ho trovato Margherita molto simpatica e durante la lettura ho compreso appieno le sue emozioni e sono stata sempre d’accordo con i suoi comportamenti e i suoi pensieri. Avrei fatto anche io lo stesso in molti casi! Mi è piaciuta la scelta di inserire Olimpia in questo caso come personaggio secondario ma comunque importante, una sorta di sorella maggiore per Margherita, pronta ad ascoltarla e consigliarla. Le due donne, unite dall’amore per Davide, si sono riscoperte molto amiche e il loro rapporto mi piace tantissimo. Non è molto semplice non paragonare questo libro con il suo predecessore ma si tratta di paragoni positivi nel mio caso. Ho volentieri ritrovato il fascino della prosa di Cinzia che utilizza sempre un linguaggio semplice ma raffinato. Le sue parole sono come un balsamo che addolcisce una ferita. Ancora una volta i libri sono i protagonisti. Margherita, così come Olimpia, ama leggere ed ha un talento naturale nel consigliare libri agli altri. Li consiglia come se fossero farmaci che possono aiutare chi ha perso le speranze, chi ha bisogno di determinazione e chi invece ha bisogno di stare di nuovo bene dopo un evento negativo. Così come Margherita, Cinzia ci lascia alla fine del libro una piacevolissima sorpresa: un prontuario per curarsi con i libri. Una serie di titoli consigliati dall’autrice come cura per diversi mali. Mi rendo conto di non avere molto altro da dire. Potrebbe sembrare una cosa negativa ma vi assicuro che non lo è! Il punto è che non posso svelarvi tutto quindi mi devo trattenere dal parlarvi della storia nei minimi particolari. Vi consiglio però di cuore la lettura di questo libro. Per me è stata una lettura piacevole, interessante e anche appassionante. L’ho terminato di pomeriggio, per strada perchè avevo un appuntamento, e mi è scappato un sorriso.

  • User Icon

    Michela

    12/11/2017 13:01:59

    Un viaggio fantastico tra le strade di Venezia e Firenze e tra i sentimenti... Al centro di tutto c'è l'amore: l'amore per i libri, l'amore per l'italia, l'amore per la famiglia che a volte ci "costruiamo" perché quella di sangue non esiste o non è famiglia, l'amore per una persona un sentimento talmente forte che siamo disposti a sacrificare la nostra felicità. Ancora una volta Cinzia Giorgio mi ha fatto appassionare e innamorare dei suoi personaggi e delle sue storie. Se non lo avete ancora letto vi consiglio "la collezionista di libri proibiti " e ovviamente anche questo fantastico seguito

  • User Icon

    Charlie57

    05/11/2017 16:39:36

    Libro che non nasconde di essere il seguito del "la collezionista dei libri proibiti". Anche in questa nuova pubblicazione dell'autrice Giorgio si legge una storia d'amore tra Margherita e Fulvio che si sposta tra Venezia e Firenze e che, naturalmente, è circondata da libri che possono curare i mali dell'anima e da prelibate tazze di cioccolata. Libro che appassiona il lettore alle avventure e disavventure amorose della protagonista. Ottime le citazioni ad inizio di ogni capitolo e i consigli per curarsi e curare in appendice.

Vedi tutte le 14 recensioni cliente
  • Cinzia Giorgio Cover

    Cinzia Giorgio (Venosa, 1975) vive a Roma. È laureata in Lettere Moderne e in Lingue, si è specializzata in Women’s Studies e Storia ed è dottore di ricerca in Culture e Letterature Comparate. Collabora con riviste specializzate di storia e arte e organizza i salotti letterari dell’Associazione Leussô di Roma. È Art Director della rivista Pink Magazine Italia e direttore editoriale della collana LOVE per la Compagnia editoriale Aliberti. È autrice di saggi, romanzi, pièce teatrali.  Tra i suoi libri ricordiamo: L'enigma Botticelli (Melino Nerella Edizioni 2013), Il bello della diretta (Rizzoli), Storia erotica d'Italia (Newton Compton 2014), Storia pettegola d'Italia (Newton Compton 2015), La collezionista... Approfondisci
Note legali