Piccola storia delle droghe dall'antichità ai giorni nostri - Antonio Escohotado - copertina

Piccola storia delle droghe dall'antichità ai giorni nostri

Antonio Escohotado

0 recensioni
Scrivi una recensione
Editore: Donzelli
Collana: Universale
Anno edizione: 1997
Formato: Tascabile
In commercio dal: 24 settembre 1997
Pagine: 156 p.
  • EAN: 9788879893527
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 7,02

€ 8,26
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto tornerà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Il genio dei greci battezzò le droghe con la parola pharmakon, che significa al tempo stesso medicina e veleno: dipende dalla consapevolezza, dall'occasione e dal singolo individuo se l'una cosa travalica nell'altra». Antonio Escohotado ricostruisce qui i comportamenti di fronte alle droghe lungo tutta la storia del genere umano, mettendone in luce i diversi utilizzi, a scopi religiosi, o terapeutici, o puramente edonistici. Allo stesso tempo, vengono esaminate le varie politiche limitative e repressive di volta in volta adottate dalle istituzioni pubbliche. Ne scaturisce un quadro di informazioni assai dettagliate e di notizie spesso curiose che mostra come la storia delle droghe accompagni passo a passo tutta la vicenda degli uomini costituiti in società.Dalle pratiche greco-romane alla fine del paganesimo, dai giudizi dell'Islam su ebbrezza e sobrietà al tema della valenza satanica delle droghe nel medioevo, alle guerre dell'oppio, via via fino agli esiti delle nostre società contemporanee, sospese tra una pax farmaceutica e le varie forme di ribellione psichedelica, questo libro semplice e rigorosissimo ripercorre una vicenda densa di problemi.
Non è infatti possibile esprimere un generico e definitivo giudizio di assoluzione o di condanna. Il metro individuale e sociale della plausibilità dell'uso di queste sostanze, il carattere saltuario o continuativo della loro assunzione, i vantaggi o gli svantaggi che esse procurano sono proprio oggetto di storia, devono cioè essere valutati di volta in volta, caso per caso.

Note legali