copertina

Piccole donne

Louisa May Alcott

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Stella Sacchini
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2020
In commercio dal: maggio 2020
Pagine: 338 p.
  • EAN: 9788807893582

€ 9,02

In uscita da: maggio 2020

Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Basta sostituire il vecchio biglietto di carta con una odierna notifica di WhatsApp per capire come le regole dell'adolescenza siano sempre le stesse; a cambiare è il guscio, il contenitore, ma il contenuto è intatto. Non solo l'amore si ripete identico nei secoli, ma anche i sentimenti di cui sono fatte la vita e la letteratura e di cui Piccole donne è ricco, senza tabù: la vergogna, la timidezza, la paura di morire, la collera" (dalla Postfazione). L'apparato didattico finale, le note per la comprensione del testo e una "mappa concettuale" per visualizzare e sintetizzare l'apparato. Età di lettura: da 9 anni.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,5
di 5
Totale 14
5
8
4
5
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Silvia

    23/03/2020 22:24:08

    Le piccole donne Meg, Jo, Beth ed Amy sono sorelle dai caratteri e dalle inclinazioni molto diverse: Meg è la maggiore, giudiziosa e un po' vanitosa ama il lusso e la comodità, Jo è la seconda più ribelle e scatenata adora leggere e non si conforma alle altre ragazze della sua età, Beth è la più dolce, timidissima con una voce da usignolo e un grande talento per il pianoforte, ed infine Amy la più piccola che vuole crescere in fretta, capricciosa e con una grande propensione per il disegno.⠀ L'amore, l'insegnamento dei valori e la voglia di migliorarsi sono i temi cardine del romanzo: le quattro sorelle sin dall'inizio intraprendono il loro "viaggio del Pellegrino" portandosi dietro i loro personali fardelli, nel tentativo di debellare i lati negativi del loro carattere. ⠀ Il romanzo mi ha trasmesso calore e tranquillità, purtroppo però non sono mancati i momenti dello sbadiglio facile e pagine al limite dello stucchevole. Nel complesso sono stata felice di aver intrapreso questo viaggio che mi ha regalato importanti lezioni di vita

  • User Icon

    Noe_!

    06/03/2020 15:31:46

    Meraviglia letteraria!

  • User Icon

    Alen

    11/01/2020 11:19:10

    Il romanzo di Louisa May Alcott gira intorno alle avventure delle sorelle March e al legame che le unisce. Hanno tutte caratteri differenti, ma affrontano la vita con maturità, in un epoca poco progressista e incline al maschilismo. Jo piu' di tutte rappresenta l'anticonformismo, la volontà di ribellarsi alle convenzioni, all'immagine della donna relegata ad un ruolo secondario. Per i temi trattati come stereotipi femminili e diseguaglianze sociali il libro è tremendamente attuale.

  • User Icon

    Agnes

    10/01/2020 10:42:00

    Un classico delicato, dolce e intramontabile che non dovrebbe mancare nella libreria di nessuno.

  • User Icon

    paola

    29/12/2019 17:05:14

    Letto e riletto innumerevoli volte da ragazzina. E' una storia che ti rimane dentro tutta la vita. Consigliatissimo.

  • User Icon

    Gio

    22/12/2019 08:13:19

    Ho letto il libro da ragazzina ed è stato subito amore, non puoi non immedesimarti in una delle quattro sorelle March. Romanzo formativo ed educativo, genuino e autentico da rileggere sicuramente anche da adulti. Scrittura eccezionale, grande classico

  • Piccole donne è stato il libro della mia infanzia. Certo, ho letto Harry Potter, i libri del Battello a vapore, libri di fiabe e favole, ma Piccole donne è stato uno di quei libri che ho letto e riletto. Ho perso il conto: forse l’ho letto cinque, sei volte. E lo stesso posso dire del film che mi è entrato nel cuore tanto quanto il libro. Sono passati tanti anni e Piccole donne, sempre preso in prestito dalla biblioteca, non è più stato toccato né tantomeno letto dalla sottoscritta. Principalmente per paura: se l’ho amato così tanto da piccola, forse significa che è più un libro per bambini che da adulti? Forse significa che se lo rileggessi ora non lo amerei come l’ho amato in quel periodo felice della mia vita? Poi vedo che al cinema, a dicembre, danno di nuovo il film, rifatto. Vuoi non rileggerlo? Mi sembra che il segnale sia forte e chiaro, di certo non potevo ignorarlo. E quindi eccomi, molto preoccupata, che mi accingo a rileggere questo piccolo libro (consta di trecento pagine, ma per me è sempre il mio piccolo libro, un po’ come il vostro cane da cinquanta chili che sarà sempre per voi il vostro cucciolo). Mi è bastata la prima riga: “Senza regali il Natale non sarà un vero Natale,” brontolò Jo, sdraiata sul tappeto. Gli occhi si sono fatti lucidi, il respiro mi si è mozzato in gola, il cuore si è gonfiato di gioia. Avete presente quella sensazione e quell’invasione di sentimenti quando dopo moltissimo tempo incontrate di nuovo un vostro caro amico o la persona che amate e avete la possibilità di stringerlo, di abbracciarlo, di raccontargli tutto quello che vi è successo e di sentirvi a casa? Ecco. Non è un’esagerazione se vi dico che mi è bastata la prima riga di Piccole donne per provare tutto questo. Mi sono sentita a casa, mi sono sentita amata, e mi sono sentita bene come se fosse già Natale (che per me è uno stato d’animo più che un singolo giorno di festa dove si aprono regali). Da piccola sognavo di essere Jo: [continua sul blog]

  • User Icon

    annibale8391

    09/12/2019 18:16:56

    Un classico irrinunciabile, un "must have" per fanciulle ed adolescenti, ma che non delude neanche se letto in età più adulta. Ben costruito e articolato, indimenticabili le protagoniste e le loro vicissitudini. Degne di nota anche l'ambientazione e la caratterizzazione di un'epoca lontana dalla nostra.

  • User Icon

    Silvia

    10/11/2019 22:46:56

    Un grande classico che nessuno dovrebbe perdersi e che io ho recuperato dopo i 30 anni, dopo anni e anni di pregiudizi che sono crollati dopo il primo capitolo! "Piccole donne" vi terrà compagnia nei momenti di solitudine così come in quelli di relax, davanti al camino così come in treno: ci si sente come se le 4 sorelle March fossero quasi delle amiche che stiamo spiando dalla finestra... Di uomini ce ne sono pochi, ma tutti ottimi sostenitori delle ragazze; per questo penso che "Piccole donne" possa dare il buon esempio anche ai ragazzi, a quelli più sensibili che faticano a sentirsi "all'altezza" o a integrarsi in mezzo ai loro coetanei.

  • User Icon

    Federica

    05/10/2019 13:37:10

    C'è un motivo per cui un libro viene definito classico, e cioè perché riesce a sopravvivere nel tempo. È il caso di questo libro che, in un tono adatto anche ai più giovani, riesce a farti immedesimare nelle vicissitudini delle quattro sorelle March, nonostante sia ambientato in un'epoca molto differente dalla nostra.

  • User Icon

    Monica

    21/09/2019 13:23:28

    Un grande classico, per tutte le età: Louisa May Alcott riesce a far sentire il lettore parte integrante della famiglia March. Si tratta di un libro semplice, ma molto dolce e commovente. Consigliatissimo!!!

  • User Icon

    Miriana

    20/09/2019 06:06:29

    Classico da leggere almeno una volta nella vita. Romanzo tutto al femminile, super consigliato.

  • User Icon

    Imma

    08/03/2019 13:59:31

    Un classico immancabile nella libreria dei piccoli ma, perché no, anche dei grandi. Seguiamo la vita di giovani donne, le sorelle March, che si ritrovano, in assenza del papà impegnato in guerra, a cavarsela da sole in povertà, ma ciò che le salva sono le risorse mentali e d’animo che ciascuna delle sorelle March riserva, facendo sì che il supporto reciproco sia la loro salvezza e speranza. È consigliato soprattutto per giovani lettori per il tono pedagogico che si percepisce lungo tutto il romanzo, che per persone adulte e già formate potrebbe risultare fastidioso. Comunque consiglierei a tutti di leggerlo per la semplicità e l’amore familiare che trasuda da ogni pagina.

  • User Icon

    Il Caffè Netterario

    08/03/2019 12:23:57

    Sono anni che leggo e rileggo questo grande classico che mi ha davvero segnata. Quattro ragazze, quattro sorelle totalmente diverse ma unite dall'amore fraterno. Le storie di Meg, Jo, Beth ed Amy sono intrecciate e collegate fra loro ed è impossibile non immedesimarsi in almeno una delle quattro ragazze. Un classico che resta sempre attuale, in grado di emozionare e coinvolgere il lettore. Un romanzo che riesce a far emergere valori importanti come l'amicizia, l'amore fraterno, l'altruismo... Assolutamente da leggere almeno una volta nella vita!

Vedi tutte le 14 recensioni cliente
  • Louisa May Alcott Cover

    Louisa May Alcott nasce, seconda di 4 sorelle (Anna, Elizabeth e May), in Pennsylvania il 29 novembre 1832, nel giorno dell 33.mo compleanno del padre, Amos Bronson, che tentò, nel 1842, l’esperimento comunitario di Fruitlands, ironicamente rievocato in Giovanili furori trascendentalisti (Transcendental wild oats, 1873).Amica della famiglia di Ralph Waldo Emerson e di Henry David Thoureau, fu infermiera durante la Guerra Civile Americana. Pubblica il suo primo libro, Flower Fables, a 22 anni. È famosa in tutto il mondo per il romanzo Piccole Donne del 1868 (scritto tra maggio e luglio di quell'anno nella Orchard House al 399 di Lexington Road a Concord, Massachusetts, da allora chiamata "Home of Little Women" e ancor oggi visitabile) cui fecero seguito altri tre libri della... Approfondisci
Note legali