Piccolo Buddha

The Little Buddha

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Little Buddha
Paese: Francia; Gran Bretagna; Italia
Anno: 1993
Supporto: DVD
Salvato in 37 liste dei desideri

€ 7,49

€ 9,99
(-25%)

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (11 offerte da 9,99 €)

Secondo il Lama, un bambino, nato nell'America contemporanea, potrebbe essere la reincarnazione del Buddha ed i genitori lo portano a conoscere quella cultura; così viene raccontata, contemporaneamente, la favolosa ed antica vicenda del principe Siddharta.
4,8
di 5
Totale 5
5
4
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Max Pax

    19/09/2019 11:42:19

    Film leggero, per la tematica osservata, e pieno di grazia. Infonde gioia a chi ne è già permeato, interesse a chi si sta approcciando e noia a chi colleziona solo B movie ... Finale per niente scontato, anzi, ti riporta alla riflessione su come realmente dobbiamo vivere... Nella gioia, nella armonia e nell'amore. Bernardo Bertolucci in questo film merita un bel 10.

  • User Icon

    CHICCA

    10/03/2019 15:16:22

    La grandezza del Maestro permea questo film che costituisce un piccolo grande gioiello della cinematografia mondiale.

  • User Icon

    Andrea

    22/09/2018 22:27:22

    Era il tempo dei bei film originali in videocassetta, dell'amicizia, della giovinezza e della speranza, e un amico mi dette la videocassetta del Piccolo Buddha. Un film leggero e prezioso, nel senso che con leggerezza e delicatezza vengono diffusi insegnamenti preziosi, perle di saggezza. Elargite così delicatamente che, quando ad un monaco verrà palesato che ad alcuni princípi noi non crediamo, egli con pacatezza e sorridendo risponderà: «Perché dovreste?». È tutto il film che si muove con grazia, in un mondo spietato. Anche quando il sentiero da percorrere sarà di fuoco, la nostra mente non sarà turbata. Avanti, per un lungo viaggio...

  • User Icon

    Andrea

    20/09/2018 10:43:07

    Era il tempo delle vecchie videocassette e quella del Piccolo Buddha mi venne prestata da un amico, in originale: non registrata dalla tv come allora era possibile fare. Un film leggero e prezioso, nel senso che con leggerezza e delicatezza vengono diffusi insegnamenti preziosi, con parole lente e dolci, non autoritarie. Quando il padre del ragazzo si reca nella scuola buddista e fa presente al monaco che lui e sua moglie non possono accettare alcuni aspetti del credo buddista, il monaco risponde con grazia: «Perché dovreste?». È tutto il film che è aggraziato, delicato, sebbene in alcune circostanze la durezza della vita è certo presente, come ad es. nel momento in cui il padre del ragazzo deve fare una scelta. Prima, un'altra scena bella è quando i monaci vengono ricevuti a casa del ragazzo, dai genitori. Successivamente, una scena dolcissima è quando c'è un dialogo bellissimo tra i monaci e il bambino, ove il bambino vuole aiutare i monaci a ritrovare il loro amico scomparso. I monaci danno una spiegazione al bambino, e il piccolo allora chiede: «Quindi adesso è un fantasma?». È tutto il film che è così: con dolcezza infinita si va avanti, vengono dette pacate parole che, per chi vuole, possono essere prese come insegnamenti, insegnamenti solo per chi vuole ascoltare una voce pacata e positiva che è lì per darli, altrimenti siamo a posto lo stesso. E così si va avanti, per un lungo viaggio... Che bello. Di quel periodo della mia vita questo film è uno dei ricordi piú cari.

  • User Icon

    n.d.

    14/05/2018 20:02:53

    DVD nuovo, funziona bene ed è un film stupendo.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente

Una parabola di contrasti tra Occidente e Oriente rielaborata attraverso lo sguardo stupefatto di un fanciullo

Trama
Un monaco tibetano, Lama Norbu, si reca a Seattle per far visita a un bambino di nome Jesse: secondo l'interpretazione di alcuni segni lasciati prima di morire dal maestro Lama Dorje, la guida spirituale potrebbe essersi reincarnata proprio nel bambino americano. Inizialmente recalcitrante, il padre del bambino, Dean, si convince ad accompagnare Jesse in un monastero del Bhutan dove si potrà stabilire se si tratti di reincarnazione.

  • Produzione: Lucky Red, 2012
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 132 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Bernardo Bertolucci Cover

    Primogenito del poeta Attilio, figura fondamentale in tutta la sua vita, fratello di Giuseppe, autore e regista teatrale e cinematografico, cugino di Giovanni, produttore, quella dei Bertolucci è una vera famiglia di artisti. si iscrive, ma non termina l'università, alla facolta di lettere alla Sapienza di Roma, inizia la sua attività cinematografica come aiuto regista di Pasolini, dopo che, aveva girato due contrometraggi amatoriali. Sarà per molti anni il compagno dell'attrice Adriana Asti. Nel 1962 gira il suo primo lungometraggio, La commare secca, su soggetto e sceneggiatura di Pasolini. Prosegue la sua attività che avrà una svolta con lo scandalo (e il successo internazionale) suscitato in Italia da Ultimo tango a Parigi,... Approfondisci
  • Keanu Reeves Cover

    Propr. K. Charles R., attore canadese. Attore dallo sguardo imperscrutabile, dimostra un solido talento interpretando una sorprendente varietà di ruoli, come il simpatico Parenti, amici e tanti guai (1989) di R. Howard, il maledetto Belli e dannati (1991) di G. Van Sant o il sereno Piccolo Buddha (1993) di B. Bertolucci. Apparentemente destinato a interpretare ruoli di adolescenti problematici, presto si dimostra credibile in pellicole in costume come Le relazioni pericolose (1988) di S. Frears, Dracula di Bram Stoker (1992) di F.F. Coppola o Molto rumore per nulla (1993) di K. Branagh. Parallelamente interpreta alcuni originali film d’azione come Point Break (1991) di K. Bigelow e Speed (1994) di J. De Bont. Con il ruolo di Neo in Matrix (1999) e nei due sequel di A. e L. Wachowski, dove... Approfondisci
  • Chris Isaak Cover

    Attore e compositore statunitense. Studia per un anno in Giappone e qui comincia a recitare e a esibirsi nelle feste come cantante. Si ispira sia a E. Presley sia alla musica rockabilly, come testimoniano due esempi famosi: «Wicked Game», composta per La désenchantée (La disincantata 1990) di B. Jacquot, e «Baby Did A Bad Thing» per Eyes Wide Shut (1999) di S. Kubrick. Come attore debutta nel 1988 in Una vedova allegra... ma non troppo di J. Demme partecipando poi a produzioni diverse, dal documentario sul trombettista jazz C. Baker (Let's Get Lost - Perdiamoci, 1988, di B. Weber) a Fuoco cammina con me! (1992) di D. Lynch a Music Graffiti (1996) di T. Hanks. Approfondisci
  • Bridget Fonda Cover

    Attrice statunitense. Figlia di Peter F., studia recitazione e muove i primi passi in teatro. Le sue prime prove cinematografiche in Scandal (Il caso profumo) (1988) di M. Caton-Jones e Spalle nude (1989) di D. Hare richiamano l'attenzione di F.F. Coppola che la vuole nel cast di Il Padrino - Parte III (1990). È la volta quindi dei ruoli da protagonista nel thriller Inserzione pericolosa (1992) di B. Schroeder, accanto a una temibile J. Jason Leigh, e nella commedia Singles - L'amore è un gioco (1992) di C. Crowe. Si conferma interprete di rilievo impersonando la madre del Piccolo Buddha (1993) di B. Bertolucci, l'amante del cinico mercante d'armi in Jackie Brown (1997) di Q. Tarantino, la sorprendente moglie di uno dei tre protagonisti (B. Paxton) del drammatico Soldi sporchi (1998) di S.... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali