Categorie

Guy de Maupassant

Editore: Garzanti Libri
Collana: I grandi libri
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788811360513
Usato su Libraccio.it € 4,32

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    enzo

    13/05/2014 12.25.49

    Questo romanzo è da molti considerato il capolavoro di Maupassant? Buono a sapersi, significa che non offrirò un'altra occasione all'autore di deludermi. E pensare che viene accostato tanto facilmente a mostri sacri del naturalismo come Flaubert e Zola, mentre ci si trova tra le mani un romanzetto dalla prosa sciatta che nemmeno si avvicina allo sforzo analitico e al picco di onestà letteraria raggiunto da summenzionato autori.

  • User Icon

    matteo

    25/11/2011 21.35.52

    Un piccolo grande, anzi grandissimo capolavoro!!

  • User Icon

    elda

    21/07/2011 23.38.26

    Il romanzo evidenzia la sorprendente capacità dell'autore di indagare tra le emozioni e i tormenti etici dell'individuo. Il contesto sociale in cui si svolge la vicenda appare minuziosamente descritto; le personalità di Pierre, Jean e dei loro genitori risultano ben delineate, così come attentamente considerate sono le implicanze psicologiche delle varie situazioni.

  • User Icon

    emanuela

    26/06/2011 21.17.33

    Bellissimo romanzo, pienamente ottocentesco. In tempi di rapidi esami del dna, di figli "illegittimi" orgogliosamente esibiti, la vicenda può far sorridere, ma l'umanità che lo percorre risolve in positivo gli aspetti più legati al l'epoca della composizione. Oggi una madre così, invece di disperarsi, andrebbe ad un talk show pomeridiano e racconterebbe orgogliosa la sua storia...ciò non toglie la straordinaria sapienza costruttiva del racconto, visto quasi tutto dalla parte di Pierre, in cui l'unico dialogo tra fratelli è quello decisivo.

  • User Icon

    nadia

    08/03/2011 18.35.39

    Davvero un piccolo gioiello. Scrittura tersa, armoniosa, fluente. Un personaggio assolutamente imperfetto che pure incanta. Consigliato.

  • User Icon

    mari

    11/03/2009 09.27.34

    Piccolo capolavoro. Un soggetto semplice e geniale, una ambientazione strepitosa. Non si molla il libro finché non si è letta l'ultima pagina. Cosa dire di più? Gran peccato che Maupassant sia morto così giovane!

  • User Icon

    Prof.Davide Guglielmino

    20/04/2008 12.14.38

    Un adulterio ed una cospicua eredità sono gli elementi che creano una profonda tensione nell'apparente tranquillità della famiglia Roland. Protagonisti principali di questo meraviglioso romanzo sono due fratelli: Pierre e Jean. Il primo è un medico di trent'anni, intelligente, mutevole, pieno di utopie e di idee filosofiche, impulsivo e astioso; l'altro, avvocato venticinquenne, invece, ha un temperamento calmo, modi gentili e un carattere dolce, caratteristiche che gli permetteranno di conquistare la vedova Rosèmilly. Maupassant caratterizza in modo egregio i suoi personaggi, passando dai toni leggeri e spensierati delle prime pagine, a quelli sempre più accesi e tesi delle ultime quando il sospetto diventa realtà. Ottimo il profilo storico - critico dell'autore e dell'opera curato da Mario Picchi, ottima la traduzione di Giacomo di Belsito, "senza esagerare" si può "parlare di capolavoro" (Henri Cèard), "una meraviglia, opera di verità e di grandezza che non può essere superata" (Zola).

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione