Traduttore: G. Di Belsito
Curatore: M. Picchi
Editore: Garzanti Libri
Collana: I grandi libri
Anno edizione: 1974
Formato: Tascabile
Pagine: XVI-150 p.
  • EAN: 9788811580515
Usato su Libraccio.it - € 3,24

€ 3,24

€ 6,00

3 punti Premium

€ 5,10

€ 6,00

Risparmi € 0,90 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    elda

    21/07/2011 23:40:45

    Il romanzo evidenzia la sorprendente capacità dell'autore di indagare tra le emozioni e i tormenti etici dell'individuo. Il contesto sociale in cui si svolge la vicenda appare minuziosamente descritto; le personalità di Pierre, Jean e dei loro genitori risultano ben delineate, così come attentamente considerate sono le implicanze psicologiche delle varie situazioni.

  • User Icon

    geom. stefano

    09/12/2007 19:57:08

    condensato in poche pagine quello che probabilmente è il più bello dei romanzi di mauppassant. Belli i personaggi, il ritmo, la vicenda, la tensione. Per me, uno dei migliori romanzi francesi in assoluto.

  • User Icon

    Dott. Davide Guglielmino

    06/06/2005 10:43:58

    Un adulterio ed una cospicua eredità sono gli elementi che creano una profonda tensione nell'apparente tranquillità della famiglia Roland. Protagonoisti principali di questo meraviglioso romanzo sono due fratelli: Pierre e Jean. Il primo è un medico di trent'anni, intelligente, mutevole, pieno di utopie e di idee filosofiche, impulsivo ed astioso; l'altro, avvocato venticinquenne, invece, ha un temperamento calmo, modi gentili e un carattere dolce, caratteristiche che gli permetteranno di conquistare la vedova Rosemilly. Maupassant caratterizza in modo egregio i suoi personaggi, passando dai toni leggeri e spensierati delle prime pagine, a quelli sempre più accesi e tesi delle ultime quando il sospetto diventa realtà. Ottimo il profilo storico - critico dell'autore e dell'opera curato da Mario Picchi, ottima la traduzione di Giacomo Di Belsito, << senza esagerare >> si può << parlare di capolavoro >> ( Henri Cèard ), << una meraviglia, opera di verità e di grandezza che non può essere superata >>. ( Zola )

  • User Icon

    Lorenzo Bordogna

    14/01/2005 15:28:50

    Un'indagine psicologica drammatica, forte e poetica allo stesso tempo. Un libro immancabile.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione