Categorie
Traduttore: F. Salvatorelli
Editore: Adelphi
Edizione: 2
Anno edizione: 2003
Pagine: 125 p. , Brossura
  • EAN: 9788845917813

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    ANTONELLA

    10/01/2015 11.21.24

    Ho conosciuto l' autore casualmente attraverso la lettura di questi due racconti di cui uno, "Pioggia" appunto che dà il titolo al romanzo. Lo stile asciutto, essenziale non trascura la profondità delle emozioni e delinea in modo quasi chirurgico la psicologia dei personaggi. Infatti l'abilità sta proprio nel non esplicitare un giudizio personale che tuttavia si evince in modo inequivocabile dalla trama stessa dei racconti. Emerge la falsità e la "carità spinosa" del mandato missionario nelle terre colonizzate e la sublimazione del sadismo di questi "crociati del bene" contro le popolazioni cosiddette barbare. Assolutamente consigliabile la lettura.

  • User Icon

    simon@

    11/11/2012 09.02.29

    Non amo i racconti, ma i due che costituiscono il libro sono veramentre belli. Si accomunano per i luoghi in cui si svolgono e per i personaggi. In entrambi troviamo pastori che si sono addentrati in terre straniere per diffondere la religione cristiana, ma lo fanno con troppa rigidità al punto che la bontà diventa cattiveria. Nel primo racconto il pastore "predica bene ma razzola male", nel secondo, per fortuna, le sue idee passeranno da un estremo all'altro. Sicuramente da leggere.

  • User Icon

    Loris

    06/09/2011 11.40.57

    I due racconti di Maugham presentano molte analogie: condividono lo stesso scenario esotico (i mari del sud), usano il medesimo espediente narrativo (un osservatore esterno che interagisce coi protagonisti e filtra gli eventi per il lettore), mettono in scena le debolezze di uomini e donne costretti a confrontarsi con le pulsioni interiori, stretti tra il perbenismo ipocrita della civilta' occidentale e l'istintivita' di un mondo 'selvaggio'. Se pero' 'Pioggia' sceglie la strada della tragedia, con un finale secco ad effetto, 'Il reprobo' si muove su toni quasi da commedia, facendo ampio sfoggio di quell'ironia pungente che e' peculiare alla scritura di Maugham. Nel complesso, un ottima lettura, ennesima conferma del valore di un autore che l'Adelphi ha meritoriamente riproposto.

  • User Icon

    Margherita

    28/02/2011 09.08.08

    Due racconti molto belli.Piacevole lettura.

  • User Icon

    paolo tarantini

    31/01/2011 17.38.44

    Due racconti lunghi, di ambientazione esotica. Somerset Maugham si conferma maestro di scrittura, capace in poche righe di descrivere una psicologia o un ambiente. Mai noioso, spesso ironico. Per chi ama le ambientazioni esotiche, coloniali e un po' decadenti, consiglio anche il romanzo "Acque morte", sempre pubblicato da Adelphi.

  • User Icon

    Giorgio Chiarot

    22/01/2009 17.13.36

    Trattasi in realtà di due racconti brevi; "Pioggia" per l'appunto e "Il reprobo". Maugham ambienta le due storie nelle isole dei mari del Sud e ciò conferisce ai racconti un'atmosfera particolare. I caratteri sono, come al solito (per Maugham), finemente cesellati e i personaggi sono resi con intelligenza non disgiunta da una lieve dose di ironia. Storie un pò prevedibili ma condotte con garbo, scritte in maniera semplice e precisa che rende la lettura piacevole e proficua.

  • User Icon

    Ferruccio

    24/12/2007 13.01.52

    Il più bel libro di racconti di Maugham.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione