Il pirata - CD Audio di Vincenzo Bellini

Il pirata

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Vincenzo Bellini
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 2
Etichetta: Brilliant Classics
Data di pubblicazione: 18 dicembre 2013
  • EAN: 5028421946887

€ 10,90

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Opera in due atti su libretto di Felice Romani
Considerato tra le opere più ispirate di Vincenzo Bellini, Il pirata venne portato a termine nel 1827 e fu una delle prime opere romantiche scritte da un compositore italiano. L’azione si svolge nella Sicilia del XIII secolo, un contesto quanto mai stimolante per il genio drammatico del grande musicista catanese, che seppe esprimere in maniera molto intensa sia la tenera passione amorosa sia il sordo desiderio di vendetta. Quest’opera viene presentata nell’intensa interpretazione di Lucia Aliberti e di Stuart Neill, accompagnati con eleganza e spiccato istinto teatrale dall’Orchestra della Deutsche Oper di Berlino diretta da uno specialista del calibro di Marcello Viotti. Il booklet contiene ampie note di copertina sul compositore e sull’opera e la sinossi dell’opera, mentre il libretto è disponibile nel sito della Brilliant Classics.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Vincenzo Bellini Cover

    Compositore. Q la precoce formazione e i primi lavori. Figlio di Rosario B., organista, maestro di cappella e compositore di musica sacra, e di Agata Ferlito, dimostrò una precocissima attitudine alla musica, tanto che a sei anni scrisse la sua prima composizione. Prese le prime lezioni dal nonno Vincenzo Tobia, organista e compositore, e dal padre; presto si fece conoscere come organista e compositore di musica sacra e di canzoni nelle chiese e nei salotti della città, e nel 1819 il comune di Catania gli offrì i mezzi per recarsi a studiare al conservatorio di Napoli. Qui ebbe per maestri G. Furno, G. Tritto e N. Zingarelli; quest'ultimo lo indirizzò allo studio del melodramma napoletano e delle opere strumentali di Haydn e Mozart. Durante gli anni di conservatorio B. continuò a comporre... Approfondisci
Note legali