Categorie

Pierpaolo Ciccarelli

Editore: Il Mulino
Anno edizione: 2003
Pagine: 342 p.
  • EAN: 9788815091253

La lettura dei filosofi di Heidegger più che una "storia delle idee", una "storia della filosofia" è un confronto, una disputa intorno alla "cosa stessa del pensiero". Partendo da questa considerazione, Pierpaolo Ciccarelli propone un'analisi dell'interpretazione heideggeriana di Platone come "critica immanente", il cui oggetto di tale critica risulta essere la "differenza ontologica". Il confronto con Platone e la critica del concetto di differenza ontologica permette all'autore di fornire una risposta al problema filosofico della "svolta", ovvero il nuovo stile di pensiero attraverso il quale Heidegger giunge alla "determinazione dell'essenza della verità". Nel volume vengono quindi analizzati i diversi passi e le tappe del pensiero di Heidegger, nel suo svolgersi lungo la lettura dell'opera di Platone, all'interno di un percorso il cui punto di partenza è rappresentato dal concetto di "differenza ontologica" e il punto di arrivo è dato da un rovesciamento della prospettiva e dalla conseguente nuova definizione dell'essere.