Poema a fumetti

Dino Buzzati

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: Lorenzo Viganò
Editore: Mondadori
Collana: Oscar Ink
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 16 maggio 2017
Pagine: 250 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788804679226

nella classifica Bestseller di IBS Libri Fumetti e graphic novels - Narrativa a fumetti

Salvato in 163 liste dei desideri

€ 19,00

€ 20,00
(-5%)

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Poema a fumetti

Dino Buzzati

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Poema a fumetti

Dino Buzzati

€ 20,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Poema a fumetti

Dino Buzzati

€ 20,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (5 offerte da 20,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il primo Graphic Novel della letteratura italiana. Finalmente in un formato in grado di valorizzarne la potenza espressiva.

"Capita nella vita di fare cose che piacciono senza riserve, cose che vengono su dai visceri. Poema a fumetti è per me una di queste, come Il deserto dei Tartari, come Un amore." Così Dino Buzzati presentava ai suoi lettori questo libro, troppo a lungo sottovalutato, se non dimenticato. Uscito con grande scalpore nel settembre 1969, è infatti rimasto per decenni irreperibile nelle librerie. In questa rilettura in chiave moderna del mito di Orfeo ed Euridice, Buzzati ci parla di se stesso, concentrando in 208 tavole a colori tutti i temi a lui più cari, a partire dall'eterno dialogo tra la vita e la morte. Attraverso un raffinato gioco di citazioni e autocitazioni, l'omaggio ad artisti di ogni epoca, la contaminazione di generi, queste pagine svelano l'intero universo creativo di Dino Buzzati, i suoi riferimenti culturali, le fonti di ispirazione, le suggestioni infantili, gli interessi di adulto, il metodo di lavoro. Facendo di "Poema a fumetti" un libro che ne racchiude in sé molti altri, come solo i capolavori possono fare.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,78
di 5
Totale 9
5
2
4
4
3
2
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    m.

    11/05/2020 21:04:35

    Buzzati reinventa il mito di Orfeo ed Euridice, mito che per certi versi sta alla base di tutte le successive storie d’amore letterarie (un amore contrastato, in questo caso dalla morte, ma in altri casi da famiglie rivali come in Romeo e Giulietta di William Shakespeare, o da convenzioni sociali come l’amore tra Paolo e Francesca nell’Inferno) e riscrive al contempo, in un certo senso, proprio il cammino dantesco tra i gironi infernali. La discesa di Orfi nel mondo dei morti e il suo dialogo con il demone invisibile che indossa solo un cappotto, infatti, oltre a rimandare alla discussione tra Ade e Orfeo nel mito originale, ammiccano all’opera del poeta fiorentino: a un certo punto il demone apostrofa Orfi con queste parole: “O te lo immaginavi come diceva Dante?“, riferendosi alla struttura dell’inferno attraversato dal giovane cantautore.

  • User Icon

    n.d.

    14/05/2019 09:30:47

    Rispetto al resto delle opere di Buzzati non lo trovo all'altezza

  • User Icon

    Luca

    09/03/2019 17:20:42

    Mondadori rispolvera il genio poliedrico di Buzzati, facendoci vivere una straordinaria esperienza emotiva nel suo "Poema a fumetti". Riviviamo il mito di Orfeo ed Euridice, visto dalla mente di uno dei più grandi artisti italiani del '900, in una chiave estremamente ispirata e moderna.

  • User Icon

    raighen

    20/09/2018 23:56:11

    Rifacimento moderno del mito di orfeo ed euridice ad opera di dino buzzati.opera per lo più sconosciuta dell'autore,famoso per i suoi libri,è a mio modo di vedere uno dei fumetti italiani più belli di sempre.si può già vedere in questo volume la direzione che il fumetto occidentale prenderà anni dopo con will eisner e il concetto di graphic novel

  • User Icon

    blaise92

    20/09/2018 05:58:18

    Meraviglia delle meraviglie. Buzzati, intellettuale aperto ad ogni forma di espressione artistica, non snobba il fumetto e chiude gli anni '60 con il primo graphic novel della storia della letteratura italiana. Qualcosa che oggi difficilmente si trova in giro, un poema onirico e visionario, a tinte un po' decadenti, con colori agée, ma non per questo povere di pathos, anzi! Rivisitazione a strisce del mito di Orfeo, una catabasi negli inferi che non può che ricordare la maniera dantesca, ma che interviene anche su più piani sensoriali: un poema audiovisivo, una magnifica scoperta letteraria

  • User Icon

    Imma

    18/09/2018 18:04:53

    La storia riprende il mito di Orfeo ed Euridice ambientandolo negli anni sessanta, adattandolo dunque alle atmosfere di un'affollata città industriale e dei suoi abitanti. La discesa agli inferi del protagonista è un inno all'amore e alla gioia, e seppure la storia è alla fin fine scarna ed essenziale, i disegni, spesso con elementi erotici espliciti, vi conquisteranno e prenderanno il sopravvento accompagnandovi in una specie di sogno, ma anche incubo, da cui vi sentirete piacevolmente avvolti e storditi. Buzzati dimostra la sua poliedricità e il suo estremo talento di disegnatore, oltre che di scrittore, nonché una spregiudicatezza nel pubblicare un’opera del genere in un’epoca in cui i fumetti erano ancora visti come cose da ragazzini.

  • User Icon

    stefano

    25/05/2018 09:37:24

    Rivisitazione in chiave pop del mito di Orfeo e Euridice. Coinvolgente, originalissimo, commovente. Buzzati non lascia mai indifferenti.

  • User Icon

    Teddy

    26/10/2017 14:43:45

    La lunga prefazione e presentazione, pur togliendo immediatezza alla lettura dell’opera, è però fondamentale per capirne tanti aspetti che, se ci si buttasse subito sul ‘fumetto’, si perderebbero per strada. Non è un Dylan Dog: qui si tratta di un noto pittore e di uno dei più grandi scrittori italiani del novecento. Ogni tavola è un quadro, ogni testo è stato passato e ripassato cento volte al setaccio. Quasi cinquant'anni (era il 1969) sono passati dalla pubblicazione di questa opera, e oggi se ne può apprezzare appieno l’enorme innovazione: l’oniricità alla Fellini, la grafica Pop Art, gli omaggi a Dalì, l’erotismo quasi scandaloso per quei tempi. Il tutto condito dalla sensazione di disagio tipica delle opere dell’autore de “Il deserto dei Tartari”.

  • User Icon

    Loris

    31/08/2017 17:18:04

    Il breve saggio che accompagna il poema vero e proprio inquadra in modo efficace il contesto storico, la genesi creativa e le vicissitudini editoriali cui il libro andò incontro. Nella mia percezione, la parte grafica è quella che meglio resiste allo scorrere del tempo. In ogni tavola si possono trovare citazioni e influenze legate alla pittura, alla fotografia e al cinema, solo parzialmente esplicitate dalla breve nota iniziale di Buzzati, Le parole che integrano le immagini non sempre sono altrettanto suggestive: il lirismo a tratti è forzato e la rilettura del mito di Orfeo si fa didascalica nella rappresentazione della morte che dà vitalità e senso all’esistenza.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente


Poema a fumetti
è la rivisitazione del mito della discesa nell’Ade di Orfeo alla ricerca di Euridice, trasformato da Guido Buzzati in una storia ambientata nel mondo (pur sempre onirico) contemporaneo. Questa è la semplice premessa di un capolavoro assoluto della graphic novel italiana e mondiale. Un libro precursore dei tempi eppure fortemente radicato nella cultura dell’epoca (la prima pubblicazione risale al 1969), con una gestazione piuttosto lunga e una storia editoriale travagliata. Ricco di riferimenti artistici e letterari e allo stesso tempo di innovazioni che lasceranno un forte segno nel mondo del fumetto, un libro che creò scandalo ed imbarazzo non appena uscì in libreria.


Ma partiamo con ordine: la storia prende spunto dal mito di Orfeo ed Euridice. I protagonisti sono trasformati da Buzzati in chiave moderna e diventano Orfi - cantautore di cui tutte le ragazze si innamorano -  ed Eura -  l’unica ragazza che il protagonista desidera. Orfi è costretto a seguire la sua metà nell’aldilà così come Orfeo aveva ricercato Euridice nelle profondità dell’Ade, e, come Orfeo, anche il nostro protagonista perderà la sua amata alla fine del viaggio.

La storia è però solo un pretesto per mettere in scena uno dei temi più cari del Buzzati scrittore: l’importanza della morte, atta ad assaporare a pieno la vita. Questo pensiero si manifesta negli splendidi disegni che immortalano il cantautore suonare le bellezze della vita, che, per chi non ha più morte da desiderare, sono solo sogni lontani e irraggiungibili. È come se Buzzati ci dicesse che tutto ciò che apprezziamo lo apprezziamo solo perché abbiamo la coscienza di dover morire. Come non dargli ragione.

E a un tratto la vede. Orfi, Orfi… Dio mio cos’è successo?
Sono qui, sono venuto a prenderti.
A prendermi? Ma se tu sei arrivato qui, vuol dire che anche tu…
No, non sono morto. Sono venuto a prenderti.

Le tavole sono zeppe di riferimenti artistici contemporanei e non, in un continuo gioco di rimandi nel quale, volendo, ci si può perdere all’infinito. Richiami a Salvador Dalì o a Federico Fellini, ad Achille Beltrami o a Caspar David Friedrich; tavole ricopiate da giornaletti erotici (uno dei motivi per cui il libro fece scandalo), o dai giornali di gossip; accenni all’arte pop, ai dischi dei Beatles e allo stesso tempo vedute metafisiche. L’approccio di Buzzati è vergine, in senso puro: si riconosce la sincerità nella composizione delle tavole, negli accostamenti dei colori e nella complessità delle citazioni.

Il tratto si fa a volte morbido e a volte duro, a volte quieto e a volte “schizofrenico”. Si passa da rappresentazioni dalla forte carica erotica a paesaggi funerei, da tavole impressioniste a tavole cubiste. Ci sarebbe da perdersi all'infinito in questo inchiostro di pagine.

Recensione di Eros Colombo

 

LEGGI QUI la recensione di Oreste Del Buono pubblicata sul numero di Linus di Dicembre 1969.

  • Dino Buzzati Cover

    Scrittore italiano. Giornalista, disegnatore e pittore, redattore e inviato del «Corriere della sera», è autore di una vasta produzione narrativa. La famiglia, di origini bellunesi, apparteneva all'alta borghesia ed aveva una ricca tradizione culturale. Il padre, Giulio Cesare, era professore di diritto internazionale all'università di Pavia; la madre, Alba, era sorella dello scrittore Dino Mantovani, che si conquistò una certa fama nel secondo Ottocento.Terminati gli studi liceali al Parini di Milano, Buzzati si laurea in giurisprudenza. D'estate e quando possibile, tra il Pelino e la Civetta, esplora ogni picco; le montagne dolomitiche fanno anche da sfondo al servizio di leva svolto come allievo ufficiale. Congedato, presenta domanda di assunzione come cronista... Approfondisci
Note legali