Categorie

Laureano Albán

Curatore: T. Pieragnolo
Editore: Passigli
Collana: Passigli poesia
Anno edizione: 2011
Pagine: 172 p. , Brossura
  • EAN: 9788836812806

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Cristiano Cant

    16/05/2014 19.32.59

    Che c'è di più bello, nel monotono e stucchevole flusso del notorio più stantio, nella stasi più perversamente prevedibile del quotidiano, dell'imbattersi a sorpresa in un volume di poesie sconosciuto, fra le braccia di un uomo inatteso, nei suoi nervi, nella sua voce, nei suoi istinti diluiti in versi stupendi, nel suo dramma, nelle sue ciglia? Mi è successo esattamente questo vagando fra le pagine "imperdonabili" del volume di Albàn, un poeta vero. Due citazioni, di cui una non sua ma contenuta nel libro. Iniziamo dalla sua:"Io non voglio essere bambino,/voglio solo esser pioggia./Non voglio tornare alle bianche memorie./Voglio solo essere vento,/e la croce di due uccelli minimi che si amano,/si feriscono e si perdono/nella passione del vento." Mentre non sua, ma citata, una perla assoluta di un tal Vandercammenn spicca ad epigrafe di altri versi: "Per un istante la vita smise di morire". Grandezza.

Scrivi una recensione