Il popolo di Roma in 100 sonetti - The people of Rome in 100 sonnets - Gioachino Belli - copertina
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Il popolo di Roma in 100 sonetti - The people of Rome in 100 sonnets
12,00 € 15,00 €
;
LIBRO VINTAGE
Dettagli Mostra info
Il popolo di Roma in 100 sonetti - The people of Rome in 100 sonnets Venditore: Biblioteca di Babele + 4,90 € Spese di spedizione Solo 1 prodotto disponibile
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Biblioteca di Babele
12,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Biblioteca di Babele
12,00 € + 4,90 € Spedizione
Disponibile in 2 gg lavorativi Disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Usato Usato - In buone condizioni
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Il popolo di Roma in 100 sonetti - The people of Rome in 100 sonnets - Gioachino Belli - copertina
Chiudi

Descrizione

Legatura editoriale, copertina flessibile, in cartoncino, sovraccoperta illustrata, con alette; segni del tempo, parti scolorite, strappi, velature. Pagine in buono stato di conservazione. Cento sonetti del Belli con traduzione in inglese di Allen Andrews e disegni in nero fuori testo di Ron Sandford. A cura di Fabrizio di Giacomo. Pagine non numerate.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

1984
  • Prodotto usato
  • Condizioni: Usato - In buone condizioni
2560848088281

Conosci l'autore

Giuseppe Gioachino Belli (Roma 1791-1863) è stato un poeta italiano. La vita Dopo aver studiato al Collegio romano, rimasto presto orfano d’ambedue i genitori, ottenne modesti impieghi privati e pubblici. Intorno al 1810 iniziò la sua carriera letteraria e fondò con altri l’Accademia Tiberina, nel quadro della arretratissima cultura locale, divisa fra sonetteria arcadica e gusto dell’antiquaria. A venticinque anni sposò senza amore una ricca vedova, Maria Conti, dalla quale ebbe un unico figlio, Ciro. Raggiunta una discreta agiatezza, poté dedicarsi con maggiore impegno agli studi e alla poesia. Compì anche numerosi viaggi, a Venezia (1817), a Napoli (1822), a Firenze (1824) e a Milano (1827, 1828, 1829), stabilendo contatti con ambienti...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore