Il portone rosso - Anna D'Auria,Alessandra Piccinini,Giuseppe Di Benedetto - ebook

Il portone rosso

Alessandra Piccinini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Curatore: Anna D'Auria
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 528,41 KB
Pagine della versione a stampa: 212 p.
  • EAN: 9788833282817

€ 4,49

Punti Premium: 4

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Ludovica ha trascorso buona parte della sua vita a inseguire modelli ideali e sfidare le sue paure, ritrovandosi spesso, senza sapere il perché, in situazioni estreme o ambigue. Intuito, lucidità, una non comune capacità di analisi e una certa dose di fortuna l'hanno sempre salvata da strade senza ritorno. Oggi è un attraente avvocato di successo, le piace apparire, si sente vicina alla realizzazione e la sensazione di vuoto che avverte da sempre le sembra sotto controllo. Ma non è così. Quando i violenti terremoti del 2016 devastano l'entroterra marchigiano, anche la vita di Ludovica viene scossa nel profondo. Proprio in quei giorni entra nella sua vita S., un uomo di poco più grande di lei, e tra i due nasce un'affinità intensa. Da subito, però, qualcosa non quadra. S. è bugiardo, gioca su più tavoli, ha accessi di collera, mostra strane perversioni, dà segnali sempre più evidenti di delirio, tenta di controllarla. Ludovica se ne accorge, ma non riesce ad allontanarlo. Mentre lei si interroga su cosa le stia accadendo, gli eventi precipitano. La notte oscura dell'anima ha inizio: incubi e personaggi inquietanti si susseguono; l'esito di un test per malattie veneree potrebbe distruggerla, la Paura prende la forma di un'entità senziente che uccide, come in una vecchia leggenda di paese. Sconcertanti verità sulle perversioni sessuali di Italo, il suo ex socio di studio, si rivelano a Ludovica durante la conversazione con il barista di un privé. Tutto diventa incomprensibile, niente ha senso, e a un tratto Ludovica si trova a guardare oltre il Portone Rosso. Così, comprende fino a che punto un omicidio infame abbia lasciato il segno, anche se sono passati 70 anni; che il suo nome avrebbe dovuto essere Olivia; che un amore può davvero durare per sempre, come una maledizione.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Roberto

    18/11/2019 09:55:14

    Romanzo complesso e affascinante, con “Il portone rosso” Alessandra Piccinini dà prova di una grande profondità e bravura nel descrivere il percorso di Ludovica, la protagonista, alla ricerca di una maggiore consapevolezza di sé, delle proprie motivazioni, dei propri limiti, e del modo di superarli. L’andamento apparentemente circolare del romanzo, sia nello svolgimento degli eventi (si parte dal ricovero della protagonista, per ripercorrere le vicende anteriori e tornare poi al momento del ricovero), sia nelle memorie che vi fanno da sfondo (col portone rosso, che dà il titolo al libro, come elemento unificatore), non mette in ombra, anzi esalta il cammino di maturazione di Ludovica, nell’ambito di un romanzo di formazione tanto atipico quanto intrigante. “Il portone rosso”, dunque, è un grande monito al lettore a guardare dentro di sé senza la paura di confrontarsi con le proprie esperienze, i propri fantasmi e le proprie sofferenze, ma traendo da ciò uno spunto per puntare al futuro con rinnovata fiducia. Da leggere.

Note legali