Il potere di unire. Femminile, desiderio, cura - Elena Pulcini - copertina

Il potere di unire. Femminile, desiderio, cura

Elena Pulcini

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Anno edizione: 2003
In commercio dal: 17 ottobre 2003
Pagine: XXXIV-194 p., Brossura
  • EAN: 9788833914824
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 15,30

€ 18,00
(-15%)

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Il potere di unire. Femminile, desiderio, cura

Elena Pulcini

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il potere di unire. Femminile, desiderio, cura

Elena Pulcini

€ 18,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il potere di unire. Femminile, desiderio, cura

Elena Pulcini

€ 18,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il problema del soggetto è uno dei nodi centrali della riflessione femminile e femminista degli ultimi decenni. In questa raccolta di saggi il tema viene affrontato, nell'ambito di una critica della modernità, dal punto di vista privilegiato di una teoria delle passioni e della "differenza emotiva". Emerge così, tra l'altro, come l'identificazione moderna delle donne col sentimento abbia comportato non solo la loro esclusione dalla sfera pubblica, ma anche dal pathos e dal diritto alla passione. Attraverso la nozione di "passione per l'altro", si delinea la figura di un soggetto relazionale, capace di superare la dicotomia Io/altro e di tenere insieme fedeltà a se stessi e apertura all'altro, libertà e consapevolezza del limite.

Un filo attraversa i saggi di Elena Pulcini qui raccolti e pubblicati in volume. Il filo che simboleggia il potere femminile di legare e tenere insieme. Esso non è il potere weberiano inteso come facoltà di far eseguire agli altri i propri ordini all'interno della relazione comando-obbedienza. È invece un potere di relazione, il potere rousseauiano di controllare e guidare i rapporti affettivi nella sfera intima e privata delle relazioni familiari e domestiche. Lungo questo filo si srotola la storia di quella che Pulcini definisce la "doppia esclusione" del femminile. Le donne infatti - sostiene l'autrice - non sono state solamente escluse dalla sfera della razionalità e della sua applicazione pubblica, ma anche dall'ambito della passione. Né lógospáthos: la contrapposizione che credevamo plausibile tra individuo razionale maschile e soggetto passionale femminile lo era infatti soltanto in parte. In realtà, l'identificazione della donna avveniva e avviene non con la passione bensì col sentimento: una forma di affettività docile, intima e privata, languida, altruistica e pacificante.

Nel mondo antico, racconta questa storia di esclusioni, la donna è considerata uomo imperfetto e ritenuta inferiore per debolezza congenita: Aristotele fonda l'esclusione della donna dalla pólis sulla naturale inferiorità del sesso femminile, fatto per essere comandato e per stare confinato nella casa insieme agli schiavi. Il pensiero moderno del Sei-Settecento ripropone l'esclusione del femminile dalla politica - nonostante la presunta eguaglianza universale - in maniera tanto più ambigua perché silenziosa. I protagonisti del patto sociale sono naturaliter uomini: il contratto sociale, è stato detto, cela il contratto sessuale, cioè il permanere della gerarchia tra i sessi. È vero che le donne, in Rousseau, non sono più esseri mancanti e inferiori: ma poco cambia, perché sono esseri per natura diversi, così diversi dal sesso maschile dominante nel pubblico da essere un'altra volta confinate nel regno del privato, investito per quanto si vuole di nuovi valori e dignità, ma pur sempre privato dell'accesso alla sfera pubblica.

In che direzione sta andando oggi il filo della storia? Siamo di fronte a un'eguaglianza reale tra i sessi, a una parità di diritto e di fatto? Anche nella gestione del potere? Guardandosi intorno, in Italia e nel mondo, non si direbbe. Inoltre, è davvero da auspicare che il potere in mani femminili (un superpotere nel caso in cui Hillary Clinton diventasse davvero nel 2008 presidente degli Stati Uniti) debba presentare caratteristiche identiche al potere gestito da mano maschile? Non sarebbe preferibile che le donne si servissero del potere relazionale conservato "nelle maglie profonde della loro struttura emotiva" per costruire nuovi modelli? Elena Pulcini ci indica quello di responsabilità verso l'altro: non solamente il "prossimo", ma anche il remoto, il lontano, lo sconosciuto, come già Hans Jonas aveva intuito pensando alla natura, alla biosfera e persino al non-ancora-esistente. La tradizione "maschile" del potere ci insegna, con Cicerone, che dovremmo preferire, nell'assegnare assistenza e aiuto, il vicino, l'amico, il concittadino. Forse una gestione "femminile" potrebbe appoggiare l'idea che abbiamo dei doveri civici anche verso il lontano, il profugo, l'escluso.

Note legali