Preludio alla fondazione

Isaac Asimov

Editore: Mondadori
Edizione: 4
Anno edizione: 1995
Formato: Tascabile
In commercio dal: 01/01/1994
  • EAN: 9788804401841

€ 9,78

€ 11,50

Risparmi € 1,72 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sarah

    15/03/2012 22:12:24

    Un libro straordinario, che solo Asimov può aver scritto. Geniale...Ti prende e ti trascina con sè. Dopo uno splendido ciclo dei robot, e dopo un discreto ciclo dell'impero, ecco che la fondazione mi sembra degna della popolarìtà che ha...mi aspetto grandi cose dai prossimi volumi!

  • User Icon

    Guido Maschio

    07/09/2009 11:44:06

    Lessi la trilogia della Fondazione molti anni fa e ne rimasi affascinato. Recentemente dopo aver appreso che la trilogia si era nel corso del tempo trasformata in eptalogia, ho deciso di rileggerla in ordine cronologico, nuovi "capitoli" inclusi. Per cui oggi ho appena finito di leggere "Preludio alla Fondazione" e mi accingo ad iniziare "Fondazione anno zero". Che dire? Hari Seldon me lo immaginavo assai diverso, ma il problema non sta certo in questo fatto, perchè alcune bizzarrìe del carattere di Seldon sono in fondo anche una piacevole sorpresa. Trovo però che, nel corso di questo romanzo, il comportamento dell'inventore della psicostoria, non sia del tutto credibile o verosimile. Ad esempio come è possibile che un genio come Seldon giunga a "rivelazioni" banali del tipo "Devo conoscere la storia se voglio affrontare le leggi della psicostoria" solo DOPO aver già tenuto una relazione pubblica in cui presenta il soggetto come sviluppabile? Possibile che non si fosse mai posto prima quella domanda? Come è possibile che si renda conto delle infinite difficoltà del recuperare dati certi sugli eventi storici solo DOPO aver annunciato la possibilità di elaborare la psicostoria? In sostanza ci sono alcuni concetti che ci vengono presentati da Asimov come punti di arrivo delle riflessioni di Seldon che invece sembrano solo ovvi e banali punti di partenza. Possibile che uno scienziato geniale ed intelligentissimo come lui si accinga ad elaborare una teoria matematica che riguarda la storia della Galassia senza MAI essersi occupato di storia della Galassia? Lo cosa suona poco credibile. A parte questo "difetto" di fondo e a parte il comportamento poco razionale di Seldon in molti punti della storia (in fondo non è detto che un matematico debba sempre essere razionale), stranezza per la quale alla fine della storia viene comunque data una spiegazione, il romanzo non è male, anche se effettivamente non aggiunge nulla di importante alla storia generale. Bello il colpo di scena finale.

  • User Icon

    roberto

    08/11/2007 17:30:42

    dopo aver letto dalla a allla z di asimov,penso che questo libro ,piu di tanti ti entusiasma e aagginga un tassello nella fondazione/robot,fondamentale,un capolavoro.

  • User Icon

    Slash

    02/06/2007 13:26:25

    Preludio alla Fondazione è il libro ke mancava alla saga della Fondazione ke serve ad introdurre la psicostoria e Hri Seldon.Un capolavoro!

  • User Icon

    Steve

    21/12/2006 01:58:18

    Un capolavoro come tutti i libri di Asimov, è l'anello mancante della trilogia della Fondazione che spiega l'origine della psicostoria. Impossibile dargli meno di 5!

  • User Icon

    marco

    01/12/2006 00:07:51

    Uno dei migliori libri di Asimov!

  • User Icon

    stefano scalvini

    05/09/2006 10:25:30

    magnifico! il libro che ha dato inizio ad un capolavoro della fantascienza. asimov stupisce ancora. lo consiglio

  • User Icon

    Luca Varrese

    29/07/2006 11:52:04

    Troppo lugo, poteva essere scritto in metà pagine senza perderci niente. Lo valuto due solo perchè comunque Asimov ha avuto un certo coraggio nel presentare Seldon come un giovane a volte persino attaccabrighe; rompere un clichè richiede coraggio anche quando è un clichè creato dall'autore stesso.

  • User Icon

    floriano

    03/06/2006 11:19:37

    La saga della Fondazione (i 3 libri originali) era già compiuta. E' un vero peccato che gli autori si lascino abbindolare dagli editori per ampliare le saghe e romanzi di successo al solo scopo di arricchire questi ultimi, a scapito della qualità letteraria delle opere dei primi. Di positivo in questo libro c'è che si legge bene, è scorrevole, anche se in certi punti un po' noioso e prolisso oltre misura, e con un finale imprevedibile. Per contro, vicende assolutamente inutili all'interno della saga della Fondazione che non aggiungono nulla alla sua storia, già perfetta così com'era. Troppo banale e forzato. La genialità degli autori deve essere spontanea: non la si comanda nemmeno dietro lauti compensi elargiti da editori poco rispettosi delle opere altrui. Mi dispiace, ma Avimov poteva rifiutarsi di scrivere questo polpettone.

  • User Icon

    unicorno

    21/11/2004 23:06:57

    Senza dubbio bellissimo!Avvincente sino all'ultima pagina,con un finale entusiasmante....Dopo aver letto questo libro per caso mi sono appassionato tantissimo ad Asimov,al punto che ho letto tutti i suoi scritti.

  • User Icon

    Alessandro

    20/09/2004 14:36:11

    Senza dubbio il libro più bello che abbia mai letto. Personaggi e situazioni dipinti magistralmente con il classico stile asimoviano, umano e razionale. Massima scorevolezza dalla prima all'ultima pagina e tanti colpi di scena. Purtroppo non è eterno. Costituisce comunque non solo un capitolo fondamentale nella presentazione del magnifico universo delle fondazioni, ma anche il perfetto sviluppo narrativo dei due cicli precedenti che ne compongono l'antefatto .

  • User Icon

    Cormac

    09/07/2004 22:58:38

    Come per "Fondazione e Terra" un altro polpettone scritto esclusivamente per spillare altri soldi a fanatici del ciclo: ma come mai questi seguiti sono tutti di 500 pagine e più mentre i primi capitoli della saga erano romanzi più brevi e molto più riusciti? Io avrei una mezza idea...

  • User Icon

    Danno

    03/12/2003 14:29:33

    Noioso, il ciclo della fondazione non aveva bisogno di questo prequel.

  • User Icon

    Chris

    30/12/2002 10:35:54

    Un Capolavoro ! Terribilmente avvincente, curato nei dettagli, una trama ricca di colpi di scena con personaggi caratterizzati veramente in modo magistrale. Un MUST per tutti gli appassionati di fantascienza. Come tuti i libri di Asimov ha un solo difetto, non e' eterno...l'ultima pagna arriva sempre e comunque troppo presto.

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione