Stripe PDP
Salvato in 20 liste dei desideri
Prenditi cura di me
6,30 € 14,00 €
;
LIBRO USATO
Usato di: Libraccio venduto da IBS
+6 punti Effe
14,00 € 6,30 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
6,30 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato
ibs
11,90 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
11,90 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
6,30 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Usato
Chiudi
Prenditi cura di me - Francesco Recami - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Stefano ha quarant'anni, vive a Firenze e la sua vita fa acqua. Non ha figli e la moglie lo ha lasciato. E dopo due attività messe in piedi con amici e presto fallite, si ritrova a fare il trasportatore con partita Iva per una coop. Pieno di debiti. Capace soltanto di inconsistenti fantasie, brevi come uno spot pubblicitario. Per anni, suo obiettivo è stato impadronirsi del gruzzolo depositato sul conto bancario della madre: per raggiungerlo non ha risparmiato bassezze (perfino una finta gravidanza della moglie). Ma l'anziana signora non ha mai ceduto: convivono in lei le chiusure sospettose del mondo contadino e la nuova grettezza urbana. E una donna anziana e nel suo rapporto con il figlio e con il marito morto si riflette tutta l'ansia solitaria di chi è maggioranza anagrafica ed è nel contempo fuori posto nella nuova società italiana che affida a badanti la vecchiaia. La partita crudele tra i due sembra risolversi quando la madre ha un ictus. Una morte sospesa che però di partita ne apre un'altra: ora è Stefano che deve prendersi cura della madre, e questa responsabilità lo tramortisce. C'è da affrontare l'inferno dell'insensatezza delle strutture sanitarie, della solidarietà ambigua, di un futuro caotico e congestionato come il traffico della città, che per Stefano nel suo furgone è incubo quotidiano. A questo punto non ci sarebbero più scuse per differire la sospirata delega bancaria. Poi le condizioni della madre migliorano e la signora comincia a tornare in sé.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2010
1 aprile 2010
269 p., Brossura
9788838924682

Valutazioni e recensioni

3,92/5
Recensioni: 4/5
(12)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(6)
4
(1)
3
(4)
2
(0)
1
(1)
virginio
Recensioni: 3/5

forse perché sto vivendo questo dramma non sono riuscito leggerlo tutto, mi angosciava, Comunque è un buon libro che tratta una dura realtà.

Leggi di più Leggi di meno
Fabio
Recensioni: 3/5

Questa volta Recami mi ha un po' deluso, pur avendo scritto bene un libro, comunque, piacevole. La storia scorre, ma è un po' troppo frammentata e non sempre coerente con sè stessa o con un ideale percorso. Il colpo di genio arriva nel finale, nel quale si evidenzia meglio la brillantezza dell'autore. In conclusione, un libro che vale la pena di leggere, ma non il migliore di Recami.

Leggi di più Leggi di meno
Jany
Recensioni: 5/5

Finalmente un libro, che si legge benissimo, con una storia ed un linguaggio realistico che affronta un tema attuale e spinoso, dei problemi psicolgici e pratici di chi si ritrova improvvisamente a doversi prendere cura , e da solo, di un proprio familiare ed è tutt'altro che preparato. Quello che tutti sperano non accada mai.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,92/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(6)
4
(1)
3
(4)
2
(0)
1
(1)

Conosci l'autore

Francesco Recami

1956, Firenze

Scrittore fiorentino, Francesco Recami pubblica due titoli con Mondadori Education: Assassinio nel Paleolitico e Trappola nella neve (2000). Con Bianca Sferrazzo nel 1998 scrive per Giunti Celti e Vichinghi. Ma la sua popolarità arriva con l'editore Sellerio, e particolarmente con il ciclo di romanzi dedicati al pensionato Amedeo Consonni: L'errore di Platini (2006), Il correttore di bozze (2007), Il superstizioso (2008, finalista al Premio Campiello 2009), Il ragazzo che leggeva Maigret (2009, con il quale vince il Premio Scrittore Toscano), Prenditi cura di me (2010), La casa di ringhiera (2011), Gli scheletri nell'armadio (2012), Il segreto di Angela (2013), Il caso Kakoiannis-Sforza (2014), L'uomo con la valigia (2015), Morte di un ex tappezziere (2016), Sei...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore