Il prezzo del velo. La guerra dell'Islam contro le donne

Giuliana Sgrena

Editore: Feltrinelli
Collana: Serie bianca
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 7 aprile 2008
Pagine: 156 p., Brossura
  • EAN: 9788807171468
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
II ritorno del velo non riguarda solo i paesi arabi ma tocca anche il cuore dell'Europa. Nella cosmopolita Sarajevo, per esempio, sempre più donne scelgono di portare il velo, ma anche nelle grandi metropoli occidentali esso compare con sempre maggiore visibilità. In Francia la questione è stata affrontata impedendo il suo uso nelle scuole e nei luoghi pubblici, come tutti gli altri segni di riconoscimento identitario e religioso. In Italia la risposta è affidata al cosiddetto "buon senso", eludendo nei fatti il portato ideologico della questione. Quali questioni generali si celano dietro una scelta in apparenza personale? Il velo rappresenta simbolicamente l'oppressione della donna nel mondo islamico, quando è imposto come regola religiosa. Il ritorno del velo è dunque legato spesso a regimi teocratici oppure alla reislamizzazione di alcuni paesi. In questo caso si tratta di un velo "ortodosso" solo parzialmente legato alla tradizione locale. La reinvenzione dell'islam restituisce quel senso di appartenenza perso con il fallimento del nazionalismo arabo e quindi dichiara l'appartenenza a una comunità ampia che va oltre i confini dei singoli stati nazionali per investire anche l'Occidente.

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 7,02

€ 13,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Savio

    25/01/2013 13:02:02

    Un bel libro che si può leggere tutto di un fiato perchè davvero molto facile, ma informativo.

  • User Icon

    aeneida

    03/04/2008 13:43:35

    onestamente m'aspettavo di più... sia dal libro, che dalla giornalista - scrittrice stessa... la Sgrena è venuta a Corato a presentare il libro, l'abbiam fatta venire con l'associazione ARCI di cui faccio parte.. e da una che è stata rapita, che ha seguito i conflitti in Iraq, in Somalia, in Palestina, in Afghanistan uno s'aspetta un po' di carisma, di verve, di partecipazione... e invece un'infinita dolcezza e flemma, sia nell'argomentare che nell'esprimersi.. e il libro risente di ciò.. direi abbastanza banale, scontato, m'aspettavo di leggere quanche aspetto curioso, diverso, di quelli che il mondo continua a tacere.. e invece è un po' scontato, anche se di facilissima lettura, per il linguaggio e per la brevità dei capitolo.. ottimo per i ragazzini, abbastanza poco informati e che hanno diritto di sapere come gira il mondo e l'universo femminile in tutti i paesi...

Scrivi una recensione