Categorie

Valeria Montaldi

Editore: Rizzoli
Collana: Rizzoli best
Anno edizione: 2013
Pagine: 427 p. , Rilegato
  • EAN: 9788817065757

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Iryna

    28/08/2016 15.47.02

    Mi unisco con quelli che hanno dato a questo libro il voto 5. E' un romanzo stupendamente raccontato. Mai avrei creduto di potermi innamorarmi di ogni singolo personaggio e, giunta ormai alla fine, di non voler leggere le ultime pagine pur di non abbandonarli troppo presto. Consigliato!

  • User Icon

    valerioboing

    17/12/2015 22.21.56

    La MONTALDI è un ottima scrittrice, però questo romanzo non raggiunge a mio parere, la perfezione, che aveva toccato con il "IL MERCANTE DI LANA".

  • User Icon

    Lorso57

    28/08/2014 09.59.40

    Una storia intrigante con una convincente ambientazione storica: l'autrice ci conduce nella Venezia del 1300 corredando la narrazione con interessanti notazioni riguardanti la vita, la politica, la religione e i costumi del tempo. I personaggi femminili la fanno da padrone stravincendo il confronto con quelli maschili. Nonostante il gran finale risulti a mio parere eccessivamente "accomodato" si tratta di una lettura gradevole e accattivante.

  • User Icon

    Mariflo

    27/06/2014 22.02.25

    Veramente un bel romanzo. Ambientato nella Venezia del 1600, racconta la vicenda di due donne che non hanno avuto la possibilità di disporre della propria vita, ma saranno comunque protagoniste di scelte importanti. Il romanzo è scritto bene, in maniera sufficientemente descrittiva ma non prolissa. E' quasi difficile abbandonarne la lettura ma il finale, ed è per questo che non do il voto massimo, rischia di essere un po' inverosimile. Lettura assolutamente consigliata.

  • User Icon

    annalisa

    28/11/2013 18.37.14

    Valeria Montaldi scrive solo dei gran bei ROMANZI!...Con questo ci ha regalato un'altra splendida storia

  • User Icon

    maria66

    30/10/2013 14.03.33

    Primo libro che leggo dell 'autrice ... leggero' anche gli altri

  • User Icon

    Marcello Nucciarelli

    15/10/2013 10.05.53

    Già dalle prime pagine sono colpito dalla perfetta ricostruzione storica del periodo e mi ritrovo nella Venezia del milletrecento senza alcuno sforzo. Mobilia, abiti e oggetti di uso comune si rivestono come per magia di vocaboli ormai dimenticati, ma non solo: è il tessuto urbanistico stesso della città a dispiegarsi davanti ai miei occhi con la toponomastica del tempo. Confesso a me stesso una certa meraviglia: queste non sono certo informazioni tratte da Wikipedia... Con una punta d'invidia mi chiedo a quali fonti l'autrice abbia attinto per una documentazione così accurata e solo quando giungerò alla postfazione potrò almeno in parte soddisfare la mia curiosità (in parte, perché un autore non svela mai tutte le sue fonti...). Ma se la dettagliata rievocazione storica aiuta a portare il lettore in scena e lo mette a suo agio, da sola non può certo bastare per costruire un romanzo. Serve un intreccio a questo punto, ed eccolo servito. La vicenda si svolge nell'arco di ventuno anni, fra il 1327 e il 1348, e racconta la storia di due madri costrette a rinunciare ai propri figli, frutto di altrettante gravidanze indesiderate. L'autrice ci racconta le loro peripezie in una società in cui era l'uomo a dettare legge. Una società, a ben guardare, non esente dagli stessi mali che affliggono quella odierna: se infatti gli obiettivi sono diversi, la cupidigia, la brama di potere e il desiderio di prevaricazione sembrano molto simili a quelli dell'uomo del terzo millennio. I drammatici eventi che segnarono Venezia all'inizio del 1348, il terremoto seguito da un devastante maremoto e l'epidemia di peste che falcidiò la popolazione, innescano una reazione a catena che sconvolge anche la vita dei protagonisti del romanzo. Giulia e Nicoleta si faranno largo fra le macerie reali e quelle delle loro esistenze

  • User Icon

    Angela

    29/09/2013 18.19.31

    Bellissimo libro. Un romanzo storico scritto bene e che coinvolge. E' il primo che leggo di Valeria Montaldi. Proverò a leggerne altri, perchè questo mi è proprio piaciuto. Voto: 5/5

  • User Icon

    Bondimier

    01/09/2013 10.02.42

    Per andare sul sicuro, per essere certa di non chiudere il libro delusa, annoiata dopo le prime pagine, un nome che considero una garanzia è Valeria Montaldi. Ho già apprezzato altri suoi romanzi ambientati nella Milano medievale (che, leggendo, sembra davvero di percorrere), ma in quest'ultimo, LA PRIGIONIERA DEL SILENZIO (Rizzoli), trasferito nella Venezia del Trecento, l'autrice ha superato i precedenti ricordandomi il compianto Pederiali nei suoi migliori romanzi storici. Una storia, questa, intrigante, complessa e intrecciata che, tuttavia, scorre: come le acque dei canali da cui è lambita, con un linguaggio semplice ma competente, mai spocchioso. Unico, piccolissimo appunto: forse il titolo si poteva rendere più all'altezza del resto.

  • User Icon

    Giuseppe

    01/09/2013 09.30.28

    Bellissimo! E' uno di quei romanzi che non smetteresti mai di leggere e che la sera non vedi l'ora di riprendere per continuare ..... Valeria non delude mai, ma questa volta è stata proprio bravissima.

  • User Icon

    Daniela

    28/07/2013 12.34.15

    Letteralmente divorato in pochi giorni! Nonostante la trama sia un po' scontata in alcuni punti, la forza di questo libro sta nella capacita' empatica che l'autrice riesce a trasmettere: l'atmosfera medioevale ti avvolge e diventi parte del racconto condividendo le mille emozioni vissute dai vari personaggi, per'altro tracciati e delineati in modo da risultare assolutamente veri ed autentici. Il tutto suffragato da uno stile sobrio, raffinato e privo di orpelli inutili.

  • User Icon

    Marco T.

    22/06/2013 17.24.43

    L'ennesimo capolavoro della bravissima Valeria, romanzo coinvolgente e dolcissimo. Forse un po' meno "storico" dei precedenti ma veramente appassionante e umanissimo. Sono un amante del romanzo storico, di cui gli anglosassoni sono maestri, e provo un grandissimo piacere quando leggo capolavori di autori italiani come Valeria Montaldi, Umberto Eco, Alfredo Colitto, Danila Comastri Montanari e purtroppo pochi altri.

  • User Icon

    Ivana

    23/05/2013 12.35.58

    Stupendo...una storia che coinvolge, intriga, ti appassiona... davvero un bel libro!

Vedi tutte le 13 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione