Prigioniera di Teheran

Marina Nemat

Traduttore: L. Dianella
Editore: Cairo Publishing
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 2 maggio 2007
Pagine: 317 p., Rilegato
  • EAN: 9788860521125
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 9,18

€ 12,75

€ 17,00

Risparmi € 4,25 (25%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Clara

    12/09/2014 21:57:23

    La storia raccontata nel libro è molto interessante, un documento importante di quello che è successo in Iran durante la rivoluzione. La protagonista è senz'altro da ammirare. La cosa deludente secondo me è lo stile/prosa; il libro non è molto ben scritto, lo vedo più come una cronaca di eventi che non un romanzo. Nel complesso un giudizio "medio".

  • User Icon

    Asterix

    16/09/2008 12:55:14

    Straordinario il coraggio di questa donna: allora nell´affrontare e sopravvivere a tanta violenza, oggi nel descrivere con cosí tanta dolcezza uno spaccato di vita che nessuno vorrebbe vivere e chiunque vorrebbe dimenticare.

  • User Icon

    Anna Maria

    10/04/2008 17:36:30

    Uno spaccato di vita vissuta, inimmaginabile per molti, ricco di dolcezza nonostante la crudeltà della storia, di delicatezza nonostante la violenza delle situazioni nelle quali l'autrice dimostra, nonostante l'età una straordinaria forza d'animo, un'acuta introspezione dei sentimenti suoi e dei "nemici", una fede da cui trae la forza per continuare a vivere senza essere annientata dalla storia. Grazie Marina per aver riesumato i tuoi ricordi nonostante la sofferenza che hai necessariamente dovuto affrontare nel farlo. Un libro da non perdere

  • User Icon

    Francesca

    24/02/2008 17:44:26

    Marina, sei una donna con una grandissima forza d'animo. Libro da leggere assolutamente. Stupendo!

  • User Icon

    nicoletta

    05/11/2007 02:47:15

    un libro meraviglioso e toccante, pieno di speranza e amore

  • User Icon

    gordo

    28/09/2007 14:46:39

    Negli ultimi tempi, ho avuto la possibilità di leggere diversi libri sulle avventure e disavventure di cittadini iraniani, che sono improvvisamente entrati nel vortice della violenza delle autorità di quel paese durante gli anni del regime di Koemeni. Tutte le volte che terminavo di leggere, vi assicuro mi veniva automatico di controllare sulla copertina se si trattasse di un romanzo o di una storia vera, purtroppo per la maggior parte delle volte si trattava di storia vera e tutto questo é successo anche questa volta leggendo la drammatica vicinda di Marina. A parte questa mia riflessione personale, il libro molto interessante e come già detto porta a delle riflessioni profonde su cosa può succedere quando i diritti minimi delle persone vengono calpestati.

Vedi tutte le 6 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione