Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il prigioniero. Restaurato in HD (DVD)

The Prisoner

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Prisoner
Paese: Regno Unito
Anno: 1955
Supporto: DVD
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 14,99

Venduto e spedito da LIBRIAMO

+ 4,99 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 13,06 €)

In un paese dell'Europa dell'Est un cardinale, che era stato la guida spirituale della nazione durante i cupi anni della Seconda Guerra Mondiale, viene arrestato e consegnato nelle mani di un torturatore che lo sottopone ad ogni tipo di sofferenza fisica e mentale per riuscire a piegarlo. Il film è ispirato alla vera storia del cardinale ungherese Mindszenty.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Sinister Film, 2021
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 91 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Inglese (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Peter Glenville Cover

    Nome d'arte di P. Patrick Brabason Browne, regista inglese. Figlio dell'attore irlandese Shaun G., si laurea in legge a Oxford prima di intraprendere la carriera artistica. Dopo alcune partecipazioni come attore, debutta nella regia con Il prigioniero (1955), tratto da una pièce di B. Boland ispirata alla vita di un cardinale ungherese condannato all'ergastolo durante il regime socialista. Non si tratta di un'eccezione: la maggior parte dei suoi film consiste nell'adattamento cinematografico di testi teatrali e il teatro caratterizza, quando non limita, il suo stile registico, i cui punti di forza sono le schermaglie verbali tra attori in stato di grazia (Becket e il suo re, 1964), le contrapposizioni di mentalità antitetiche (Io e il colonnello, 1958) e la tensione psicologica scatenata dall'ambiguità... Approfondisci
  • Alec Guinness Cover

    Propr. A. G. de Cuffe, attore inglese. Di umili origini, pratica vari mestieri (tra gli altri, assistente in un'agenzia pubblicitaria) fino a che non scopre la sua autentica vocazione, grazie agli studi di recitazione, esordendo, appena ventenne, sulle scene teatrali. In breve si afferma come uno dei più completi interpreti shakespeariani e gli si aprono le porte dell'esclusivo Old Vic londinese. Sul grande schermo si mette in luce nei due adattamenti di D. Lean dai classici dickensiani Grandi speranze (1946) e Le avventure di Oliver Twist (1948), in cui interpreta due personaggi tra loro diversissimi: nel primo lo spiritoso dandy protagonista, nel secondo il ripugnante trafficante di bambini Fagin, rivelando istrionismo ed eclettismo. La sua maschera, all'apparenza compassata, pronta, secondo... Approfondisci
  • Jack Hawkins Cover

    "Attore inglese. Comincia ragazzino a recitare in teatro e dagli anni ’30 si afferma come caratterista in diverse pellicole in cui fa valere l’innato nerbo recitativo supportato dalla espressione intensa, che si fa sempre più comunicativa con gli anni e attraverso decine di film, fra cui molti kolossal hollywoodiani. I suoi ruoli diventano più incisivi dagli anni ’50, in particolare quelli di alcune sanguigne figure di militari «spalla» degli eroi protagonisti, tipo il maggiore Warren di Il ponte sul fiume Kwai (1957) di D. Lean; il comandante Quinto Arrio di Ben-Hur (1959) di W. Wyler e il generale Allenby di Lawrence d’Arabia (1962) sempre di Lean. Intense, anche se debitamente sfumate, le sue partecipazioni a film inglesi dai toni più raffinati e psicologici come Idolo infranto (1948) di... Approfondisci
Note legali