Categorie

Prima ti sposo, poi ti rovino

(Intolerable Cruelty)

Regia: Joel Coen
Paese: Stati Uniti
Anno: 2003
Supporto: DVD
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,29

€ 9,99

Risparmi € 0,70 (7%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Commedia dei Coen di "intollerabile" perfezione

Trama
Marilyn Rexroth nutre un'autentica vocazione per il denaro che accumula collezionando, come figurine, mariti miliardari.Tra lei e i sogni a più zeri, lui, Miles Massey avvocato brillante di Beverly Hills, che prima la incastra, poi la sposa, poi le soccombe e poi la redime,si redime, irrimediabilmente.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    sergio

    22/01/2007 00.05.05

    curioso come questo film abbia dato luogo a giudizi così contrastanti! personalmente mi sono molto divertito, ho pianto dalle risate fino alle lacrime, al momento della comica dipartita di joe fischietto. battuta indimenticabile: "per il dolore c'è un sovraprezzo".

  • User Icon

    Lia

    18/09/2006 23.39.56

    l'idea non è un granchè, ma il risultato è anche peggio. potevano fare meglio.

  • User Icon

    Roby

    03/09/2005 17.43.12

    questo film penso si possa collocare tra i più brutti della storia del cinema americano!!! non fa ridere neanche pagati, è di una noia mortale! peccato, l'idea della bellissima e crudele catherine che rovina il bellissimo george non era male!

  • User Icon

    Martina

    06/06/2005 16.47.42

    in effetti il film si regge unicamente sulla figura del bel george. che qui è anocra più bello del solito. la jones non trasmette assolutamente nulla, è solo una gran bella donna. il genere è quello della "vedova nera" di theresa russel e debra winger, molto più coinvolgente anche se con tutt'altre intenzioni, già affrontato dal cinema americano. insomma, si poteva fare meglio. ma meglio di george ... nooooooooooo!!!!

  • User Icon

    paolo63

    02/09/2004 12.10.01

    IL grande Goerge ha le spalle larghe, ma non è possibile basare una commedia brillante soltanto su di lui. C. Zeta Jones è una delle migliori attrici emergenti, ma il ruolo della bonazza perversa, anche se ha il fisico, la capacità è indubbia, in questo film stona, non l'ho trovata credibile. Mancando in pratica a George l'antagonista, il film riesce a metà. I ritmi non sono sicuramente alla Billy Wilder, non capisco i fratelli Coen sono tra i talenti migliori in circalazione, ma sarà una mia impressione girano mezzi film. O meglio manca sempre qualche cosa, ma ripeto è solo un mio parere.

  • User Icon

    Marta

    27/03/2004 14.42.07

    Solo per Clooney e la sua bravura che è molta anche se non la mostra del tutto il film è stupendo.

  • User Icon

    maurizio

    16/03/2004 21.30.21

    Se vi piace il genere e il cinema dei fratelli Coen e' ottimo, con George Cloney al livello di Brother, altrimenti e' come la Corazzata di Fantozzi ....

  • User Icon

    Marco

    11/03/2004 11.32.09

    Che vergogna - Osceno

  • User Icon

    federica

    18/02/2004 15.06.16

    Brutto.

  • User Icon

    Russell

    21/01/2004 23.18.09

    Ennesima dimostrazione della genialità dei fratelli Coen. Pur non avendo il fascino di pellicole come Il Grande Lebowski questo film ha dalla sua uno script praticamente perfetto e una coppia di protagonisti affiatati alla grande (Clooney è letteralmente strepitoso). Da noi ha avuto un gran successo al contrario che negli USA. Da segnalare un irresistibile Billy Bob Thorton nei panni di un (finto) miliardario con tanto d cappello da cow boy.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: Universal Pictures, 2004
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 100 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese; Serbo-croato
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: curiosità: "Una sbirciatina" (11 min.); dietro le quinte (making of): "I costumi" (7 min.); dietro le quinte (making of): "Sul set" (6 min.); cortometraggio: "Il video amatoriale di Rex Rexroth"