Primavera a Trieste - Pier Antonio Quarantotti Gambini - copertina

Primavera a Trieste

Pier Antonio Quarantotti Gambini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Collana: Oscar storia
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 27 febbraio 2018
Pagine: XL-344 p., Brossura
  • EAN: 9788804683605
Salvato in 34 liste dei desideri

€ 14,25

€ 15,00
(-5%)

Punti Premium: 14

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Primavera a Trieste

Pier Antonio Quarantotti Gambini

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Primavera a Trieste

Pier Antonio Quarantotti Gambini

€ 15,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Primavera a Trieste

Pier Antonio Quarantotti Gambini

€ 15,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 15,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Sono gli ultimi giorni della seconda guerra mondiale e la città di Trieste si trova a vivere un dramma inedito, precursore delle tensioni della Guerra fredda. Per quaranta giorni - dal primo maggio al 12 giugno - le truppe titine occupano la città, portando nuovi spargimenti di sangue e nuove morti. «Tragico, asciutto diario di un'intera collettività», come l'ha definito Claudio Magris, "Primavera a Trieste" racconta «una stravolta realtà in cui lo scrittore e con lui i suoi concittadini e il suo mondo sono e si sentono minacciati, indifese pedine di un gioco di proporzione mondiale in cui torti antichi vengono ripagati con alti interessi, la rivendicazione nazionale e sociale si mescola e si confonde con una contrapposizione internazionale di potenze che si contendono il mondo e - in questo gioco guardingo, feroce e ipocrita - passano disinvoltamente sui corpi e sulle sofferenze dei piccoli mondi, come in questo caso Trieste.» Introduzione di Elvio Guagnini. Prefazione di Claudio Magris.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,5
di 5
Totale 2
5
1
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    mariolina

    20/09/2019 13:55:36

    Una testimonianza di prima mano, ben informata, sui giorni cruciali in cui, quando il resto d'Italia ha già festeggiato la liberazione dal nazifascismo, Trieste aspetta di essere liberata ed è cruciale se ad arrivare saranno prima le truppe inglesi o i partigiani di Tito. Come si sa, arriva prima Tito, che vorrebbe annettere alla Jugoslavia tutta la Venezia Giulia. Il libro è basato sugli appunti che l'autore, membro del CLN locale, tiene come diario in quei giorni. Dunque veniamo a sapere delle trattative fallite tra CLN e partigiani di Tito, dell'arrivo volutamente ritardato dell'esercito inglese, delle sofferenze e del disorientamento della popolazione triestina. Il punto di vista è quello di una persona preparata, di sentimenti liberali, che cerca di tenersi informata in una situazione di grave incertezza e pericolo. Solo, stupisce, specie da parte di un intellettuale, il dare per scontato che Trieste sia abitata solo da persone di lingua italiana. Gli Sloveni sembrano non esistere; qua e là li si identifica con le servette presenti nelle case della borghesia locale. Ma anche questo fatto è significativo ed aiuta a farsi un'idea della complessità della situazione in cui la città si è venuta a trovare in quei terribili giorni.

  • User Icon

    Claudio

    05/05/2018 11:30:53

    Diario di poco più di un mese, dalla fine di aprile a quasi alla fine di maggio 1945. L'Autore è un trentacinquenne figlio e nipote di intellettuali istriani di lingua e tradizioni italiane. Mentre l'Italia è finalmente liberata dagli Alleati, a Trieste entrano dapprima le truppe neozelandesi, ma queste non si muovono verso l'Istria e anzi aspettano l'entrata in città (oltre a tutta l'Istria) delle truppe jugoslave, appoggiate dai comunisti locali. Iniziano subito omicidi, violenze, danneggiamenti, fino ad arrivare alle foibe. In questo mese il morale dei triestini passa dal nero più nero constatando la debolezza occidentale contro la forza bruta degli slavi al roseo quando sembra che finalmente i due marescialli (Tito e Alexander) si siano messi d'accordo. Il diario finisce con la fuga dell'Autore per evitare la deportazione in Jugoslavia.

  • Pier Antonio Quarantotti Gambini Cover

    (Pisino d’Istria, Pola, 1910 - Venezia 1965) scrittore italiano. Compiuti i primi studi a Trieste, si laureò in legge a Milano, dedicandosi poi alla letteratura e al giornalismo. Dal ’29 la fraterna amicizia con U. Saba gli schiuse le porte della cultura mitteleuropea e dell’esperienza psicoanalitica; mentre per la conquista di una prosa asciutta e modernamente allusiva molto contò la collaborazione alla fiorentina «Solaria». Su questa rivista egli esordì nel 1932 con i racconti ancora acerbi ed enfatici I nostri simili. Più sapiente la struttura del successivo romanzo, La rosa rossa (1937), vicenda umbratile di affetti e turbamenti senili. Subito dopo, il mondo inquietante della fanciullezza e della adolescenza, la scoperta dolorosa del sesso, la drammatica iniziazione alla vita degli adulti... Approfondisci
Note legali