Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

La primavera torna sempre - Lorenzo Marone - ebook

La primavera torna sempre

Lorenzo Marone

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Feltrinelli
Formato: PDF con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 904,01 KB
  • EAN: 9788858840689
Salvato in 7 liste dei desideri
Omaggio
EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Da Lorenzo Marone, un regalo ai lettori: un racconto inedito che è un invito a unire le forze e a combattere le difficoltà con l’arma della gentilezza.
Torna Luce Di Notte, la protagonista di Magari domani resto. E con lei, don Vittorio e l’immancabile Cane Superiore, sullo sfondo di una Napoli più fascinosa e dolente che mai. Marone ci parla di Luce e noi ci ritroviamo in lei, nelle sue battaglie quotidiane, nei suoi quotidiani – e salvifici – angoli di bellezza. Con la voglia di dare un senso a questo tempo sospeso.
Il racconto può essere scaricato gratuitamente, con l’invito a sostenere attraverso una donazione l’ospedale Cotugno di Napoli per l’emergenza Coronavirus.
Emergenza COVID-19 Aiutiamo il Cotugno
Intestazione: Azienda Ospedaliera dei Colli
IBAN: IT14S0200803434000101219735
presso: UNICREDIT - Tesoreria aziendale ag.41
Causale: Emergenza COVID-19
www.ospedalideicolli.it
Nelle parole dell'Autore: L'idea non è mia, l'ha fatto per primo Antonio Manzini e, quando ho visto il suo esempio, è venuta anche a me la voglia di dare il mio contributo, come posso, come so, regalando un racconto ai miei affezionati lettori e chiedendo in cambio - nessun obbligo, la scelta è vostra - solo una donazione libera a favore dell'ospedale Cotugno di Napoli, che ha bisogno di risorse. Ho pensato subito a Luce, la protagonista di Magari domani resto, perché siete in tanti ad amarla, perché in tanti mi chiedono un sequel, perché, soprattutto, per me Luce significa resilienza, e mai come oggi questo termine assume un significato importante. Mi auguro che la nostra piccola grande femmena del Sud vi rubi un sorriso e vi aiuti ad affrontare questi giorni con lo spirito battagliero che da sempre la guida, con la sua positività, tenacia e gentilezza d'animo. Grazie a chi vorrà dare una mano, a chi manderà anche solo un pensiero, grazie a voi che mi riempite sempre d'affetto. Vi abbraccio forte. Lorenzo
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 8
5
8
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Megant

    02/09/2020 07:40:29

    Questo racconto mi ha fatto conoscere ed amare Luce, tanto che ho subito preso anche "magari domani resto". Grazie a chi ha voluto rendere il lockdown meno buio.

  • User Icon

    ele

    11/05/2020 21:41:52

    Chi conosce quel sole, quegli odori, quelle salite, quelle mura di tufo, i balconcini e il sole "smerzo" tra i palazzi, sente davvero il frullio delle ali delle rondini e il profumo dello scarpariello, nel silenzio assordante della quarantena.. Luce e la penna di Lorenzo sanno sempre farci vedere il bello di quello che ci circonda attraverso il filtro agrodolce dell'ironia napoletana. E sanno riportare tutto nella giusta scala, con un sorriso appena accennato.

  • User Icon

    ida

    11/05/2020 21:38:53

    Ho molto apprezzato questo libro in formato digitale. Lorenzo Marone continua ad affascinarmi ed a farmi sognare con il suo stile linguistico. Sicuramente uno dei migliori scrittori italiani contemporanei. Consiglio vivamente di leggere questo libro e anche gli altri. La capacità descrittiva dell'autore ti porta lì tra i vicoli dei quartieri spagnoli...l'intensità delle parole da forma ai pensieri di molti di noi. Racconto brevissimo ma che vale la pena leggere...con Luce c'è un po di ognuno di noi!

  • User Icon

    ada

    11/05/2020 21:36:31

    I profumi che esalano dai bassi di Napoli, le chiacchere dai balconcini, la riscoperta dei sentimenti, l'anima bella di Luce che porta e riceve conforto anche da chi sembra non poterne dare perché vecchio e un po' malandato. Un piccolo affresco di vite in questa primavera minacciata dalla pandemia con la consapevolezza che nessuno potrà impedire il ritorno delle rondini e della speranza

  • User Icon

    chelsea

    11/05/2020 21:34:32

    Lorenzo Marone è il mio autore preferito, ogni suo libro mi ha emozionata, particolarmente questo breve racconto. Parla dell'attuale situazione che ci sta affliggendo, vissuta e raccontata da Luce ( la mia protagonista preferita di tutti i suoi libri, se posso aggiungere), e mi ci rivedo molto, davvero troppo. Leggetelo, e se potete, donate

  • User Icon

    mario

    11/05/2020 21:28:07

    Lorenzo Marone ci regala un racconto per sostenere l'Ospedale Cotugno di Napoli per l'emergenza Coronavirus. È un dono per non farci sentire soli, un dono che fa ai lettori attraverso il suo personaggio più amato. Dall'inizio alla fine emergono i sentimenti e le emozioni che stiamo provando tutti in questo periodo: la solitudine, il sentirsi prigionieri, il desiderio del dialogo con gli altri, la voglia di abbracciarci ancora, la consapevolezza che solo rimanendo a casa riusciremo a superare tutto. E allora Luce ci risolleva l'animo dicendoci: "io non ci sto a perdere la testa, io voglio stare in quarantena come nella vita, prendendomi quel po' di bello che posso prendermi. È così che m'hanno 'mparato a campà, non so fare diversamente."

  • User Icon

    Monia

    11/05/2020 21:24:57

    Da Lorenzo Marone, un regalo ai lettori: un racconto inedito che è un invito a unire le forze e a combattere le difficoltà con l’arma della gentilezza. Torna Luce Di Notte, la protagonista di Magari domani resto. E con lei, don Vittorio e l’immancabile Cane Superiore, sullo sfondo di una Napoli più fascinosa e dolente che mai. Marone ci parla di Luce e noi ci ritroviamo in lei, nelle sue battaglie quotidiane, nei suoi quotidiani – e salvifici – angoli di bellezza. Con la voglia di dare un senso a questo tempo sospeso.

  • User Icon

    Cesira

    11/05/2020 21:22:15

    Infonde speranza, Marone. Mi dà il senso di quello che stiamo vivendo, fra i refoli dei Quartieri Spagnoli, fra uno scarpariello che profuma di speranza, fra quello scorcio, in cui arriva una rondine. Perché potranno pure uccidere le rondini, ma la Primavera tornerà, sempre. E quelle rondini siamo noi, adesso. Torneremo a volare, a essere liberi, a essere felici. E tutto questo orrore ce lo butteremo alle spalle.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente
  • Lorenzo Marone Cover

    Lorenzo Marone nasce a Napoli. Laureato in Giurisprudenza, esercita l'avvocatura per quasi dieci anni, mantenendo parallelamente un'intima attività di scrittore. Un giorno smette di fare l'avvocato, si trova un lavoro come impiegato in un'azienda privata e comincia a spedire i suoi racconti. Suoi sono i libri Daria (La gru, 2012), Novanta. Napoli in 90 storie vere ispirate alla Smorfia (Tullio Pironti, 2013), La tentazione di essere felici (Longanesi, 2015), Magari domani resto (Feltrinelli 2017), Cara Napoli (Feltrinelli 2018), Tutto sarà perfetto (Feltrinelli, 2019) e La donna degli alberi (Feltrinelli, 2020).Di se stesso scrive: «Amo i cani e tutti gli animali, corro tre volte a settimana, ascolto musica in ogni momento del giorno, soprattutto... Approfondisci
Note legali