Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Principe azzurro cercasi

The Princess Diaries 2: Royal Engagement

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Princess Diaries 2: Royal Engagement
Paese: Stati Uniti
Anno: 2004
Supporto: DVD

36° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Commedia - Sentimentale

Salvato in 21 liste dei desideri

€ 7,50

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 7,18 €)

Mia è pronta ad iniziare la sua nuova vita assumendo il ruolo di principessa di Genovia. Ma non appena si trasferisce a Palazzo Reale insieme alla sua bella e saggia nonna, la Regina Clarisse, Mia si rende conto che i suoi giorni di principessa sono contati: infatti presto le verrà chiesto di indossare la corona. Al di là delle numerose regole da imparare, la ragazza dovrà affrontare un compito assai più arduo. Poiché la legge di Genovia prevede che le principesse si sposino prima di essere incoronate regine, Mia si ritrova quindi a dover scegliere un pretendente fra una rosa di aspiranti principi consorti.
3,89
di 5
Totale 9
5
2
4
6
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Meer

    16/12/2019 17:51:08

    Classico film sa sabato pomeriggio su Italia uno. Molto carino, per giovani.. anche se amo guardarlo tutt'ora.

  • User Icon

    Stupendo

    08/03/2019 10:44:32

    Film adatto a tutta la famiglia , divertente ,romantico e fiabesco da vedere assolutamente

  • User Icon

    Pier82

    16/04/2008 11:37:10

    Graziosa commediola, che propone una serie di banalità e luoghi comuni, ma ben assemblati. Il risultato è decisamnete gradevole.

  • User Icon

    Polla

    08/10/2007 23:13:39

    Il film e' un po' banale, anche per gli amanti come me del genere...niente a che vedere col primo, che era davvero gradevole. Ma Garry Marshall si e' divertito ad inserire alcune citazioni per gli amanti del suo piu' grande capolavoro, "Pretty Woman".. e questo salva la pellicola!

  • User Icon

    matisse

    04/11/2006 23:03:53

    davvero bello, pero' ad essere sincera preferivo il primo: era + frizzante e fantasioso, questo era 1 po' troppo ovvio e scontato rispetto al primo!!!!!!!!! comunque film divertente

  • User Icon

    rantolo

    02/06/2006 21:57:17

    uno spiedino di banalità

  • User Icon

    francesca

    14/05/2006 10:34:09

    è bellissimo complimenti agli attori è stato ancora più bello del primo

  • User Icon

    Chiara

    03/01/2006 13:48:48

    davvero carino, con una julie andrews in splendida forma.

  • User Icon

    stitcha

    31/12/2005 20:04:07

    super complimenti julie e complimenti anne

Vedi tutte le 9 recensioni cliente
  • Produzione: Disney, 2016
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 109 min
  • Lingua audio: Inglese (Dolby Digital 5.1);Italiano (Dolby Digital 5.1);Spagnolo (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Bulgaro; Serbo-croato; Danese; Inglese; Inglese per non udenti; Italiano; Norvegese; Rumeno; Sloveno; Spagnolo; Svedese
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of); video musicale: "Breakaway" di Kelly Clarkson; scene inedite in lingua originale; commenti tecnici: commento audio di Julie e Garry; contenuti interattivi
  • Garry Marshall Cover

    Nome d'arte di G. Kent Marsciarelli, regista statunitense. Tra gli ideatori del telefilm culto Happy Days, negli anni '80 si specializza in commedie amarognole (Spiagge, 1988) che lo rivelano buon direttore d'attori. Tale aspetto si salda con una certa propensione per la favola alto-borghese in Pretty Woman (1990), versione riveduta e corretta del Pigmalione di G.B. Shaw, in chiave da sophisticated comedy anni '90, interpretata da J. Roberts e R. Gere, che diventa un autentico fenomeno di costume. Prigioniero del suo stesso cliché, con Se scappi ti sposo (1999) ripropone la medesima coppia di attori, ma senza la frivola leggerezza del prototipo. Più riuscito il duetto Pacino-Pfeiffer in Paura d'amare (1991), piccola storia d'amore tra perdenti. Confeziona quindi commedie al femminile per adolescenti... Approfondisci
  • Anne Hathaway Cover

    Propr. A. Jacqueline H., attrice statunitense. La bellezza acqua e sapone di un volto che mostra la sua personalità nella bocca grande e nel sorriso radioso (da molti paragonato a quello di J. Roberts) si presta da subito a ruoli da favola in altrettante commedie per teen, come la coppia Pretty Princess (2001) e Principe azzurro cercasi (2004), entrambi per la regia di G. Marshall, dove è una studentessa che scopre i suoi natali reali, e l'apertamente favolistico Ella Enchanted - Il magico mondo di Ella (2004) di T. O'Haver. Mette a fuoco un lato più oscuro nelle provocazioni facili di Havoc - Fuori controllo (2005) di B. Kopple, ragazzina upperclass che gioca con il fuoco della piccola delinquenza di periferia, e soprattutto nel ritratto non banale di moglie pragmatica e fintamente distratta... Approfondisci
  • Julie Andrews Cover

    Nome d'arte di Julia Elizabeth Wells, attrice statunitense di origine inglese. Figlia d'arte, approda nel 1954 a Broadway dove, forte delle sue naturali doti di cantante, ottiene grande successo in numerosi musical, fra i quali My Fair Lady (1956). Al canto è legato anche il suo esordio nel cinema con Mary Poppins (1964) di R. Stevenson, nella parte della governante tuttofare che le vale l'Oscar come migliore attrice. Recita poi nella satira antimilitarista Tempo di guerra, tempo d'amore (1964) di A. Hiller e veste di nuovo i panni della governante in Tutti insieme appassionatamente (1965) di R. Wise, guadagnando una nomination all'Oscar. Ormai affermata e celebre, si impegna in ruoli diversi dalla commedia in Hawaii (1966) di G. R. Hill, dall'omonimo romanzo d'avventura di J. Michener, e... Approfondisci
  • Hector Elizondo Cover

    "Attore statunitense. Occhi piccoli, calvizie precoce e caratteristico viso rotondo, esordisce sul grande schermo solo nel 1963 imponendosi come ottimo caratterista. Negli anni '70 è straordinario in piccoli ruoli di sfondo come l'ironico Hector in Il padrone di casa (1970) di H. Ashby, il bandito messicano in Io sono Valdez (1971) di E. Sherin e il killer psicopatico di Il colpo della metropolitana (1974) di J. Sargent. Nelle opere successive si dimostra attore di un certo eclettismo, anche in pellicole commerciali di scarsa importanza. Dalla fine degli anni '70 si lascia tentare dalla televisione e alterna i vari impegni cinematografici (Pretty Woman, 1990; Beverly Hills Cop III, 1994) all'attività di attore e di regista per il piccolo schermo." Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali