Una principessa in fuga - Simona Garavelli,Elizabeth Arnim - ebook

Una principessa in fuga

Elizabeth Arnim

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Simona Garavelli
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 788,06 KB
  • EAN: 9788833972008
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 6,99

Punti Premium: 7

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

«Una folla di raffinati lettori ha scoperto a poco a poco i romanzi di questa scrittrice ironica, spregiudicata, fuori da ogni corrente letteraria, spesso crudelissima nel descrivere una società boriosa, superficiale, vecchia, ingiusta soprattutto verso le donne.»
la Repubblica - Natalia Aspesi

«Cattiva, spiritosa, anticonvenzionale, lungimirante, Elizabeth von Arnim... racconta con verve e un acuto occhio sociale i tic e i tabù della buona società.»
Vanity Fair - Irene Bignardi

«La donna più intelligente della sua epoca, capace di confliggere, attraverso il dono di una grazia urticante, con il durissimo velluto della società che la circonda.»
TTL - La Stampa - Mirella Appiotti

«Irresistibile per humour, sottigliezza psicologica, fini descrizioni d’ambiente.»
Corriere della Sera - Serena Zoli

«Ho letto tutti i libri di Elizabeth von Arnim ... Straordinaria.»
Edmund de Waal, autore di Un’eredità di avorio e ambra

La giovane principessa Priscilla è stanca, stanca morta della vita di corte, del protocollo, delle dame di compagnia e di tutti gli obblighi cui deve sottostare per il solo fatto di essere figlia del granduca di Lothen-Kunitiz.
Così progetta la fuga da palazzo, una fuga inesorabilmente e frettolosamente anticipata non appena il granduca la informa di averla promessa in moglie a un cugino.
Accompagnano Priscilla il bibliotecario Fritzing – ufficialmente bibliotecario, in realtà una via di mezzo tra un padre, troppo assente quello vero, e la madre che Priscilla ha perso anni prima – e la cameriera Annalise, ignara del fatto che la principessa abbia deciso di trasferirsi in un piccolo cottage della campagna inglese soffocato dai rampicanti, senza servitù, per condurre finalmente una vita del tutto normale. Priscilla può adesso cominciare la vita che sogna da sempre, priva di obblighi se non quello morale di essere buona e aiutare i bisognosi. Ma la sua idea di bontà – distribuire banconote di grosso taglio tra i paesani allibiti, rimpinzare di dolciumi i bambini, somministrare del rum a una vecchietta malata – non è delle più canoniche. Neanche a dirlo, presto i sogni si infrangono: i soldi finiscono, la cameriera avvilita tende un ricatto ai danni di Priscilla, le famiglie del villaggio mal tollerano lo scompiglio che l’arrivo della principessa ha portato con sé. Ma, come in ogni fiaba che si rispetti, non manca il lieto fine. O quasi.
Elizabeth von Arnim, dama geniale e crudele delle lettere inglesi, mette a segno un altro dei suoi capolavori d’ironia, con i quali ha conquistato un sempre maggior numero di lettori.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,25
di 5
Totale 4
5
0
4
2
3
1
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Elena

    05/06/2014 16:04:14

    Per me questo libro è stato una delusione perché la trama prometteva bene ma poi nel leggerlo non sono riuscita proprio ad affezionarmi ai personaggi. Il modo di scrivere dell'autrice non è il mio genere, si nota che è una scrittura molto delicata ma forse anche troppo, il che rischia di non appassionare e di lasciare che la storia e i personaggi rimangano lontani, ideali, astratti.

  • User Icon

    Alice

    15/02/2014 20:19:23

    Elizabeth von Arnim, autrice d'inizio Novecento, ma donna moderna e all'avanguardia, è qui alle prese con una fiaba in piena regola, con una simpatica protagonista, un doveroso insegnamento morale (forse un po'scontato), e, come da tradizione, un immancabile principe azzurro. Un romanzo molto carino e disimpegnato all'insegna dell'ironia e del divertimento; non uno dei lavori più riusciti della von Arnim, ma, nonostante la latente ingenuità, ugualmente godibilissimo e particolarmente adatto a un pubblico di giovani lettrici. Come in ogni fiaba che si rispetti non manca il lieto fine... senza però rinunciare a un tocco di sano realismo.

  • User Icon

    Mariflo

    29/01/2014 17:50:14

    Ero già affascinata dalla scrittura della Von Arnim dopo aver letto Colpa d'amore, ma questa lettura è stata ugualmente gradevole. La sua sottile ironia, la sua sagacia, la prosa scorrevole e invitante rendono la lettura fluida e piacevole. La storia, poi, è veramente curiosa e i personaggi molto pittoreschi. Assolutamente consigliato.

  • User Icon

    Maunakea

    31/07/2013 08:17:53

    Princess Priscilla's Fortnight è del 1905, ho scoperto anche che ne hanno tratto un film, beh un film muto del 1929, The Runaway Princess. La trama è semplice e quasi banale ma come spre la scrottrice riesce a descrivere i personaggi con quella sua nota ironica, in maniera dettagliata e sottilmente umoristica. Per gli amanti del genere lo consiglio.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Elizabeth Arnim Cover

    La scrittrice Elizabeth von Arnim, pseudonimo di Mary Annette Beauchamp, nacque a Kiribilli Point, in Australia, da una famiglia della borghesia coloniale inglese, era cugina della scrittrice Katherine Mansfield. Visse a Londra, Berlino, in Polonia e infine negli Stati Uniti. Si sposò due volte – entrambi matrimoni infelici – ed ebbe cinque figli, fra i cui precettori ci furono E.M. Forster e Hugh Walpole. Fra un matrimonio e l’altro, fu l’amante di H.G. Wells. È stata una scrittrice molto prolifica e di grande successo. Tra le pubblicazioni per Fazi Editore ricordiamo: Un incantevole aprile (2017), Il giardino di Elizabeth (2017), La fattoria dei gelsomini (2018), Un'estate in montagna (2018), Una principessa in fuga (2018) e Vera (2019).... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali