Principi del Rinascimento. Gioco da tavolo

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Marca: Asmodee
Fascia di età: Da 12 anni
  • EAN: 8033532950422
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 46,75

€ 55,00
(-15%)

Venduto e spedito da Dal Tenda

Solo 1 prodotto disponibile

spedizione gratuita

Quantità:
GIOCO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Edizione italiana di Princes of the Renaissance - Principi del Rinascimento, il famoso gioco di Martin Wallace. Principi del Rinascimento è ambientato nel Rinascimento italiano. Ogni giocatore interpreta un Condottiero di una famiglia, come ad esempio Gonzaga o d'Este. Vi sono nel gioco le 5 maggiori città: Venezia, Milano, Firenze, Roma e Napoli. Queste non sono controllate da un particolare giocatore, ma tutti i giocatori possono prendersi a cuore gli "interessi" della città durante lo svolgimento della partita. Ogni città ha diverse tessere, molte delle quali rappresentano un personaggio storico come Lucrezia Borgia o Lorenzo dei Medici. Ogni tessera ha i propri poteri speciali collegati al personaggio raffigurato. Quindi Cesare Borgia ti aiuterà negli intrighi, metre un mercante di Venezia aumenterà le tue entrate. Queste tessere ti forniranno anche punti vittoria a seconda dello status della città al termine del gioco. Lo status di una città si modificherà come risultato di una guerra. Quando due città combattono, necessitano entrambe di un Condottiero che combatta per loro. I giocatori prendono parte a unasta, offrendo punti influenza, per decidere chi rappresenterà la città. Lesito di una guerra dipenderà da un pizzico di fortuna e dalle dimensione dellesercito di ogni giocatore. Si viene anche pagati per combattere, non importa quale sia l'esito della guerra. Quindi i giocatori possono trasformare l'influenza in oro, che può essere usato per acquisire nuove tessere città. Un gioco sul Rinascimento italiano non può essere completo senza l'inganno e l'intrigo. I giocatori possono acquistare tessere tradimento, che permetteranno loro di compiere perfide azioni come rubare influenza, corrompere truppe o allontanare giocatori da un'asta. Ma il gioco permette anche di essere subdoli in altri modi, perfettamente legali. Assicurarsi che le guerre seguano lo svolgimento che si preferisce è un importante parte del gioco e non è sempre il giocatore con l'esercito più forte a vincere i combattimenti. Se vuoi che una città sia sconfitta, allora divieni il suo Condottiero e assicurati di avere un pessimo esercito o usa le Tessere Tradimento per corrompere le tue stesse truppe. E anche possibile diventare Papa e formare Sante Allenaze (ad esempio unirsi ad una delle parti in una battaglia). Vuoi avere il Papa dalla "giusta" parte? Perché non corromperlo? Sta ai giocatori decidere su come accordarsi ogni cosa ha un prezzo! Ma il gioco non obbliga a negoziare e funziona benissimo senza i negoziati, anche se questi rappresentano comunque un'intrigante strada da esplorare.
Note legali
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale