La professoressa di scienze naturali

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1976
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 14 anni
Salvato in 12 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 7,99 €)

Il liceo di una cittadina siciliana rimane privo della insegnante di scienze quando la matura prof. Mastrilli, mettendo insieme sbadatamente acido nitrico e acqua distillata nel corso di un esperimento, si mette fuori combattimento. Su consiglio del farmacista Nicola Balsamo, viene richiesta e ottenuta la neolaureata Stefania Marini la cui fresca avvenenza mette in agitazione amorosa tanto gli studenti quando i rispettivi genitori.
5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ataru moroboshi

    19/09/2005 22:32:45

    Con la SUPPLENTE DI SCIENZE il filone scolastico della commedia sexy-pruriginosa inaugurato dall'INSEGNANTE e dalla LICEALE vira decisamente al comico-demenziale grazie alla strepitosa performance di Gianfranco D'Angelo nella parte del farmacista Genesio degnamente spalleggiato ora da Alvaro Vitali nella parte del boy-scout Peppino ora da Mario Carotenuto nella parte di Don Antonio. Il film si ricorda oltre che per le grazie di Lilli Carati anche per alcune trovate geniali: il periscopio ideato da Peppino per sbirciare Lilli Carati da un piano all'altro della casa, la partitella di pallone arbitrata da Genesio, la spaghettata di Genesio con la moglie del titolare della farmacia Donna Immacolata, la visione mistica di Don Antonio al ricevimento dei cornuti.

  • Produzione: Federal Video, 2005
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 90 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: interviste: intervista ad Alvaro Vitali; biografie
  • Alvaro Vitali Cover

    Attore italiano. Piccolo, buffo, dall’aria gioviale e innocua, fa l’elettricista con l’hobby del ballo e del canto quando finisce fra le maglie di uno dei leggendari provini nei quali F. Fellini cercava le sue fatidiche «facce». Esordisce così in Fellini Satyricon (1969), lavora poi in I clowns (1970) e nel 1972, in Roma, è lo scalcinato ma vivace imitatore di F. Astaire che sul palcoscenico dell’avanspettacolo si vede arrivare addosso il gatto morto lanciato dalla platea ululante. È anche nel gruppo dei ragazzi di Amarcord (1973), film dopo il quale inanella una serie di ruoli sgangherati in commedie scollacciate culminate con la mini-saga inaugurata da Pierino contro tutti (1981) di M. Girolami. Nel 1995 torna sul grande schermo con il pecoreccio Club vacanze di A. Brescia, al fianco di... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali